in copertina, grab via Rai

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Continuano a emergere storie drammatiche dai migranti tenuti prigionieri dal governo sulla Diciotti. Carlotta Sami dell’UNHCR racconta dei casi di tortura e violenza, e di 16 bambini nati nelle prigioni sotterranee della Libia, e morti lì nei primi mesi di vita. (HuffPost)

Luigi Di Maio è tornato da un incontro con il proprio primo dittatore — per rimanere al passo con Salvini. Intervistato da Rai News, ha detto che la normalizzazione dei rapporti con l’Egitto non può che passare dalla verità sul caso Regeni, e che ci si aspetta “una svolta” entro fine anno. (Rai News)

Poi ha aggiunto che “per Al Sisi Giulio Regeni è uno di noi,” convinto che fosse una vittoria. Fonti vicine alla famiglia Regeni riferiscono il dolore provocato dalle parole violente e ignoranti di Al Sisi e Di Maio. (HuffPost)

Secondo le indiscrezioni Giuseppe Conte è furibondo per essere stato bypassato da Salvini nell’incontro con Orban. Il premier italiano, la cui unica azione politica finora è stata quella di spendersi per la riforma del trattato di Dublino da sempre ignorata dai suoi due partiti in coalizione, teme un disegno che lo vede sostituito in corsa da Salvini in caso di una grande vittoria della Lega alle elezioni europee dell’anno prossimo. Cosa farà ora? Certamente niente. (Globalist)

Intanto il commissario UE al bilancio Oettinger è tornato a minacciare l’Italia di sanzioni se non dovesse pagare regolarmente i contributi previsti. “Le considerazioni di Oettinger sono ancora più ipocrite perché non li avevano sentiti su tutta la questione della Diciotti e adesso si fanno sentire solo perché hanno capito che non gli diamo più un euro,” è stata la replica di Di Maio. (il Sole 24 Ore)

Oettinger, in realtà, ha speso anche buone parole per il paese, sostenendo di conoscere “i grandi sforzi che l’Italia per anni ha compiuto per i rifugiati.” E che il blocco fa “tutto il possibile per sostenere finanziariamente l’Italia.” (Adnkronos)

Ma l’Unione europea guarda con una certa preoccupazione alle prossime elezioni: lo scontro a distanza Salvini-Orban da una parte e Macron dall’altra è stato solo un primo assaggio della battaglia, che per la prima volta potrebbe mettere fine al predominio dei due partiti maggiori (PPE e S&D), consegnando la maggioranza del Parlamento europeo al blocco populista e euroscettico. (Corriere della Sera)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Anche se non è ancora stato ammesso pubblicamente, la scadenza per l’accordo sulla Brexit è stata rimandata di almeno un mese. L’obiettivo della stesura e approvazione dei termini del divorzio entro sette settimane sembra in questo momento impossibile, ma stentiamo a credere la situazione sarà diversa per metà novembre. (Bloomberg)

Trump sta personalmente cercando di convincere i senatori repubblicani a supportare il suo licenziamento del procuratore generale Jeff Sessions. Vi ricordate quando la nomina di Sessions sembrava scandalosa perché troppo fedele al presidente e troppo vicino agli ambienti del suprematismo bianco? Al contrario, non bastava. (Politico)

Il candidato repubblicano a governatore della Florida Ron DeSantis, appena vinte le primarie del proprio partito, ha chiesto agli elettori di “non fare le scimmie.” Presumibilmente perché il suo avversario sarà Andrew Gillum, candidato di colore del Partito democratico. Ma il portavoce di DeSantis giura che non si trattava di un commento razzista, ma “contro le politiche socialiste di Gillum.” Sarà una lunga campagna elettorale. (the New York Times)

Zeid Ra’ad al Hussein, alto commissario dell’Onu per i diritti umani, ha detto che in seguito alle violenze dell’esercito contro la minoranza Rohingya Aung San Suu Kyi avrebbe dovuto dimettersi. (BBC News)

In piena crisi finanziaria, l’Argentina ha chiesto al Fondo Monetario Internazionale di anticipare il proprio programma di aiuti — un prestito da 50 miliardi di dollari — in supporto alle politiche di austerità del governo Macri. (France24)

A scatenare l’ondata di violenze neonaziste a Chemnitz, in Sassonia, è stata anche la diffusione online del mandato d’arresto dei due sospetti autori dell’omicidio da cui è partito tutto. Sul leak sta ora indagando la magistratura. (DW)

Fonti dell’intelligence sudcoreana sospettano che la cancellazione delle visite del segretario di stato statunitense Mike Pompeo siano dovute alla richiesta da parte della Corea del Nord che si procedesse alla dichiarazione di pace con il sud della penisola prima di continuare i lavori per la denuclearizzazione del paese. (the Hankyoreh)

L’Iran ha arrestato “decine di spie” che però forse sono solo persone con doppia nazionalità, che il paese non riconosce. (Al Jazeera)

Il ministro della finanza turco Berat Albayrak ha assicurato che economia e finanza del paese “non sono in nessun grosso rischio.” (Arab News)

“Non ho nessun rimorso,” ha dichiarato il soldato israeliano Elor Azaria, appena uscito di carcere dopo nove mesi per aver assassinato un ragazzo palestinese di 21 anni che giaceva già ferito a terra. (Middle East Eye)

Nella notte del 28 agosto un’ottantina di persone con il volto coperto sono scese per le strade di una città catalana per rimuovere i fiocchi gialli e altri simboli della lotta indipendentista. Ieri, di fronte alle telecamere, i leader di Ciudadanos hanno fatto lo stesso ad Alella, nella provincia di Barcellona, tra gli applausi dei propri sostenitori (e le proteste dei residenti indipendentisti). (El Paìs)

Internet

Brian Barrett di Wired spiega perché Google è l’obiettivo perfetto dell’ira di Trump: perché anche se personalizzati, i risultati delle ricerche di Google sono tra i pochi posti su internet dove non siamo costretti dentro una filter bubble iper-personalizzata. (Wired)

Le lamentele del presidente hanno definitivamente risvegliato i conservatori della Silicon Valley. Facebook è scosso in queste ore da una discussione sul proprio forum interno dove un ingegnere, Brian Amerige, accusa l’azienda di essere “una monocultura di sinistra intollerante.” Facebook. (the New York Times)

Facebook, quell’azienda così troppo liberal che permette di usare come target giovani utenti LGBT con pubblicità per “cure contro l’omosessualità.” (the Telegraph)

Italia

Voglio incontrarlo e fargli abbassare gli occhi.” Ilaria Cucchi ha dichiarato che dedica il film sulla vita del fratello a Matteo Salvini. (la Repubblica)

La Guardia di finanza ha sequestrato tutta la documentazione relativa al ponte Morandi, al ministero delle infrastrutture e in altre sedi competenti. Intanto spunta una lettera datata 28 febbraio in cui il direttore delle manutenzioni di Autostrade metteva in guardia sui rischi per la sicurezza. (ANSA)

Sulla ricostruzione del viadotto intanto la partita è politica e tecnica allo stesso tempo: oggi sarà presentato da Aspi il piano per la demolizione e la messa in sicurezza dei monconi rimasti, e forse saranno presenti anche i rappresentanti di Fincantieri, che Di Maio insiste si facciano carico della ricostruzione. (la Stampa)

Questioni di genere

Lo studio di una fondazione vicina al partito socialdemocratico tedesco indica che sempre più donne sono attratte dai partiti populisti di destra europei, la cui base militante finora era stata principalmente maschile. (DW)

Cult

Guarda Theresa May che balla malissimo durante la tappa a Cape Town del proprio tour neocolonialista wannabe. (Dazed)

Dentro il Comitato coordinatore per le politiche sulla marijuana, la squadra segreta con cui Trump vuole fermare la legalizzazione della marijuana negli Stati Uniti. (BuzzFeed News)

Sta per concludersi il processo contro il regista australiano James Ricketson, 69 anni, che rischia almeno 10 anni di carcere in Cambogia con l’accusa di essere “una spia.” Di quale stato? L’accusa non l’ha fatto sapere ¯\_(ツ)_/¯ (ABC)

MicroMobility è un nuovo podcast dell’analista Horace Dediu interamente dedicato alle ultime novità dell’industria del microtrasporto elettrico: dalle biciclette elettriche ai monopattini freefloating. (5by5)

Gioite: Windows 95 ora è una app. (Mashable)

Togliete Twitter a Elon Musk

L’altroieri Musk ha deciso di girare pagina dopo i tweet disastrosi delle ultime settimane, ed è tornato ad un suo grande classico, dare del pedofilo al sub che ha scoperto i bambini thai intrappolati nella grotta, spiegando che “se non lo fosse, lo avrebbe già denunciato.” Ma Ryan Mac di BuzzFeed News rivela che il sommozzatore Vernon Unsworth ha già avvisato tramite il proprio avvocato Musk di una possibile denuncia contro di lui. Dopo la pubblicazione del pezzo di Mac, Musk gli ha scritto una mail sostanzialmente straparlando. (BuzzFeed News)

Ah, a proposito: i tweet in cui Musk minacciava i propri dipendenti che volevano formare un sindacato di ritirare le loro opzioni sul titolo in borsa di Tesla potrebbero essere illegali. Lo ha sottolineato la National Labor Relations Board, l’agenzia che fa rispettare le leggi sul lavoro negli Stati Uniti. (Jalopnik)

Animali

Un consiglio regionale della Nuova Zelanda ha proposto una decisione drastica per salvare la fauna locale: bandire tutti i gatti domestici. (the Guardian)

Cucina

A partire dal prossimo mese, il caffè e tutte le bevande contenenti caffeina saranno bandite dalle scuole di ogni grado in Corea del Sud. Siamo molto vicini agli studenti sudcoreani in questo momento difficile. (the Nation)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Unisciti a Ogopogo, il nostro gruppo su Facebook, per discutere con la redazione.
No more articles
Share via