Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

La Commissione europea ha multato Google per 4,34 miliardi di euro per aver utilizzato la posizione del proprio sistema operativo per telefoni Android per solidificare la propria dominanza come motore di ricerca.

Il comunicato stampa della Commissione è estremamente preciso sui comportamenti di Google considerati illegali:

  • Aver inserito nella licenza del Play Store di Google l’obbligo per i produttori di telefoni di preinstallare Google Search e Chrome sui loro dispositivi;
  • Aver pagato produttori hardware e gestori di telefonia mobile per distribuire telefoni con Google Search pre-installato;
  • Aver impedito a produttori hardware che volevano distribuire telefoni con le app di Google di sviluppare altri telefoni con software sviluppato in casa basato su Android.

La Commissione europea ha dato a Google fino a metà ottobre per porre fine a quelle che ha chiamato “pratiche illegali.” Se entro 90 giorni non rispetterà le richieste europee, verrà multato del 5 percento del proprio fatturato tutti i giorni, fino all’adeguamento alle norme anti-trust europee. (Bloomberg)

4,3 miliardi di euro sono una cifra gigantesca rispetto alle quote risibili chieste solitamente dagli organi europei — ma si tratta comunque di una quota troppo bassa. Alphabet, il conglomerato che controlla Google, ha fatturato lo scorso anno 110,9 miliardi di dollari. In altre parole, Google ci mette 16 giorni a guadagnare quanto chiede l’Unione Europea. (Wired)

Google ha comunque annunciato che farà ricorso contro la multa — minacciando nel frattempo che “sarà costretto” a valutare se tenere la licenza di Android gratuita per i produttori di telefoni. (ABC)

L’amministratore delegato di Google Sundar Pichai ha risposto con un post sul blog di Google affermando che Android ha portato “più scelta” sul mercato, e non il contrario. (Google Blog)

La risposta di Pichai però è semplicemente insufficiente: Google controlla il sistema operativo dell’86% dei telefoni in uso al mondo. (Statista)

E malgrado la propria posizione virtualmente già monopolista nell’ambito dei motori di ricerca, l’azienda ha più volte dimostrato di essere pronta a giocare sporco contro i concorrenti. Come con l’acquisto del dominio Duck.com, che indirizza a Google Search, usato come strumento contro il concorrente DuckDuckGo.

(Tutto questo thread di DuckDuckGo è un ottimo spaccato di cosa voglia dire essere concorrenti di Google.)

Mondo

Il Knesset israeliano ha approvato la legge che definisce il paese come “patria del popolo ebraico,” con 62 voti a favore e 55 contrari. La legge prevede anche l’ufficializzazione di “Gerusalemme Unita” come capitale del paese, e impone l’ebraico come legge nazionale. Infine, inquadra l’espansione degli stanziamenti israeliani su territorio palestinesi come “un valore nazionale.” Secondo l’opposizione araba, si tratta di una legge di apartheid. (Haaretz)

Il portavoce talebano Zabihullah Mujahid ha annunciato in un’intervista telefonica — da una posizione segreta, ovviamente — che le milizie del gruppo hanno ricevuto l’ordine di sospendere qualsiasi attacco suicida che potrebbe coinvolgere civili, in uno storico cambio di strategia. (the New York Times)

L’esercito governativo siriano è tornato a bombardare il proprio paese, in un attacco a quella che è l’ultima roccaforte ribelle. L’attacco, sull’area densamente popolata della città di Nawa, ha ucciso almeno 14 persone, e ferito un centinaio. (Al Jazeera)

Mentre continuano le proteste in tutto il paese, è sempre più chiaro: il giocatore più importante, al tavolo della politica irachena, è ancora l’Iran. (Middle East Eye)

Durante una conferenza stampa Trump è tornato a negare il rischio di future operazioni psicologiche russe:

In un salto mortale da circo, l’addetta stampa Sarah Huckabee Sanders ha dichiarato che il presidente non abbia risposto due volte “No” alla domanda, ma stesse rispondendo negativamente alla richiesta di altre domande. (the Hill)

Il premier cinese Li Keqiang ha annunciato un piano per rendere il trattamento per i tumori più accessibile e economico. L’annuncio arriva grazie al film indipendente “Dying to Survive,” che ha portato il tema dell’accesso alle cure al centro dibattito tra i netizen cinesi. (BBC News)

Il 25 e il 26 luglio entreranno in sciopero i piloti di Ryanair. È prevista la cancellazione di 600 voli in tutta Europa. (Adnkronos)

Internet

Facebook ha rimosso la pagina dei Sentinelli di Milano., Gli amministratori della pagina avevano ipotizzato fosse per la pubblicazione dell’immagine della donna e del bambino lasciati annegare dalla guardia costiera libica circolata in rete negli ultimi due giorni, invece il problema a quanto pare è un altro? (Ansa)

L’azienda è stata travolta nelle scorse settimane da una nuova ondata di critiche per la propria gestione della propaganda razzista e di odio. In questa intervista con Kara Swisher Zuckerberg arriva a porre il negazionismo dell’olocausto come problema di libertà d’espressione. (Recode)

(Solo per poi accorgersi poche ore dopo di aver un po’ esagerato.) (Recode)

Vindu Goel racconta come la diffusione di notizie false su WhatsApp in India abbia causato direttamente violenza collettiva, con folle che inseguono e linciano persone accusate solo su chat di gruppo. (the New York Times)

Joseph Bernstein racconta la storia di Lane Davis, YouTuber pro-Trump di estrema destra a un passo dalla celebrità che poi invece è diventato famoso per aver assassinato suo padre in uno spasso complottaro, accusando i genitori di essere “pedofili di sinistra.” (BuzzFeed News)

Italia

Ieri si è tenuta nel quartiere romano di Tor Bella Monaca la prima segreteria Pd dell’era Martina. Com’è andata? Provate a indovinare. (Corriere della Sera)

Dopo che nei giorni scorsi è montata la polemica sullo strettissimo abbraccio tra Salvini e la lobby delle armi, i 5 stelle frenano sui sogni leghisti di Far West. (la Repubblica)

Il governo del “cambiamento:” Danilo Toninelli, posseduto dallo spirito di Silvio Berlusconi, ha annunciato il piano per garantire “l’italianità” di Alitalia, con un possibile coinvolgimento delle Ferrovie. (la Stampa)

Rottura profonda tra i due partiti di governo sulle nomine per la Cassa depositi e prestiti. Il presidente del consiglio però rassicura: “Ci stiamo riflettendo bene per non sbagliare.” (la Repubblica)

Open Arms ha annunciato che farà rotta direttamente verso la Spagna invece di recarsi in Italia per portare a terra Josefa, la donna sopravvissuta all’affondamento della propria imbarcazione da parte della guardia costiera libica. (Corriere della Sera)

Matteo Salvini ha risposto alla notizia con un tweet complottaro, chiaramente avendo già dimenticato le sue promesse sulla “indagine di terze parti” sull’affondamento.

Milano

Ha aperto a Milano il primo sportello in Italia dedicato all’ascolto, all’informazione e alla consulenza sulla sicurezza stradale e dei diritti del lavoro espressamente dedicato ai rider. (la Repubblica Milano)

Mafia

Fiammetta Borsellino ha 13 domande per far riflettere sul depistaggio che seguì la strage di via d’Amelio. (il Post)

Cult

Ieri sarebbe stato il centesimo compleanno di Nelson Mandela. Ci piace ricordarlo così. (Jacobin)

Tutte le aziende coinvolte nella creazione di intelligenze artificiali nel mondo hanno firmato un patto per non consentire che alle future AI sia consentita la scelta di uccidere o meno un essere umano in un contesto militare. Tutte tranne una, che è anche la principale ditta fornitrice di droni dell’esercito americano. (the Outline)

È arrivato il kickstarter per il quinto volume della serie Bikes in Space, “Bikes Not Rockets.” Il volume raccoglierà undici storie di fantascienza per il femminismo intersezionale in bicicletta. (Boing Boing)

Gif di Emma Darvick

Gli entomologi sono d’accordo: l’emoji della formica è sbagliata, su tutte le piattaforme. (Quartzy)

In Giappone la natalità è un problema così grave che nella città di Iga, patria dei ninja, non ci sono abbastanza ninja. (Business Insider)

Ambiente

Nel 2017 le aree cementificate in Italia sono aumentate di 52 chilometri quadrati, anche in zone a rischio idrogeologico. Ma la legge per lo stop al consumo di suolo entro il 2050 è ferma da due anni in parlamento. (Lifegate)

L’Europa ha un ottimo motivo per centrare il target 1.5°C dell’Accordo di Parigi: evitare di diventare vittima permanente di ondate di calore di elevata entità. (IISD)

Animali

Gli scienziati pensavano che gli umani fossero gli unici mammiferi a riuscire a mangiare il peperoncino, invece hanno scoperto che il piccante piace anche a questi scoiattoli. (Atlas Obscura)

Cucina

A fine giugno scorso l’OMS aveva rilasciato un report su come contrastare l’eccessivo consumo di grassi e sale da parte della popolazione dei paesi sviluppati. Ieri la notizia è scoppiata, scatenando un dibattito a tratti grottesco quando qualcuno ha iniziato a insinuare che si volessero mettere sulle forme di parmigiano etichette come quelle dei pacchetti di sigaretta. (la Repubblica)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —