in copertina: foto via Twitter

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Il consiglio del procuratore speciale Mueller ha incriminato 12 ufficiali dell’intelligence russa con l’accusa di aver hackato il Comitato nazionale democratico e il comitato elettorale di Clinton. Il documento, di 29 pagine, è la prima accusa dettagliata da parte degli Stati Uniti nei confronti della Russia per aver influenzato le elezioni del 2016. (the New York Times)

Annunciando le accuse, il viceprocuratore generale Rod Rosenstein ha specificato che il documento non lascia intendere che l’operazione abbia influenzato il voto (🙄) e che nessun cittadino statunitense è stato incriminato. Ma gli operativi russi “hanno corrisposto con diversi americani nel contesto di una cospirazione intessuta su internet.” (CNN)

Potete leggere il documento completo qui. (Vox)

Nel documento si legge anche dei presupposti contatti tra i “cospiratori” — li chiamano loro così — e una “Organization 1.” Si tratta di WikiLeaks, dove è stato pubblicata la terza raccolta di documenti ottenuti illecitamente. Ma nessuno del sito di Assange è stato incriminato. (Vox)

Molti tra i repubblicani — e l’avvocato di Trump, Rudy Giuliani — insistono che questo sia il punto d’arrivo dell’indagine di Mueller, che può ora archiviare il caso.

Al contrario, queste accuse iniziano a scoprire i meccanismi della collusione tra il comitato elettorale di Trump e gli operativi Russi. Anche ignorando che un attacco ai server del comitato di Clinton sia avvenuto proprio la notte dopo la richiesta televisiva di Trump (ve la ricordate?), ammettendo si tratti di una incredibile coincidenza, il testo cita un contatto tra i cospiratori e “una persona in contatto regolare con i piani alti del comitato presidenziale di Donald J. Trump.” Dai virgolettati nel documento è facile ricostruire che si tratti di Roger Stone. (New York Magazine)

È così ovvio, che anche Roger Stone ammette che probabilmente stanno parlando di lui. (ABC News)

Ma come sarebbe stata finanziata l’intera operazione? Ovviamente in bitcoin. (Quartz)

L’accusa non potrebbe arrivare in un momento più scomodo per Donald Trump, che sta per recarsi in Russia per incontrare Putin dopo una visita nel Regno Unito disastrosa. Il momento topico: quando in conferenza stampa con May Trump ha sostenuto che i propri attacchi alla prima ministra fossero “fake news” — ma delle sue affermazioni precedenti esistono clip audio. (the Guardian)

Mentre Trump cercava di salvare la faccia con Theresa MAy dopo la pubblicazione della sua intervista con il Sun, le strade di Londra straripavano di manifestanti che davano “il benvenuto” al presidente degli Stati Uniti. (the Independent)

Una rassegna dei migliori cartelli di protesta che si sono visti durante la manifestazione, dallo spirito decisamente british. (the Atlantic)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. Costa pochissimo, ma ci permette di sopravvivere. Grazie ❤️

* * *

Mondo

Due attacchi esplosivi durante due manifestazioni politiche hanno ucciso 123 persone in Pakistan. Le elezioni nel paese sono alle porte e la situazione non potrebbe essere più tesa, mentre molti temono nuove violenze. (Al Jazeera)

Lo Stato Islamico ha rivendicato uno dei due attacchi, ma senza fornire nessuna prova del proprio coinvolgimento. (Al Arabiya English)

Le ultime due vittime di novichok nel Regno Unito sarebbero rimaste avvelenate toccando una bottiglia d’acqua. La perizia scientifica spera che sull’oggetto sia presente ancora abbastanza sostanza per capire se proviene dalla stessa partita del caso Skripal. (the Guardian)

Le forze israeliane, rispondendo con forza eccessiva alle manifestazioni palestinesi sul confine della Striscia di Gaza in sostegno del villaggio beduino di Khan al-Ahmar, hanno ucciso un ragazzino di quindici anni e ferito altre 68 persone. Dall’inizio delle proteste sono state uccise 138 persone e ferite più di 160 mila. (Al Jazeera)

Il presidente sudcoreano Moon è tornato a sottolineare l’importanza del far sentire “sicura” la Corea del Nord perché il processo di denuclearizzazione possa proseguire. Il commento è un chiaro riferimento alle politiche iper–aggressive rilanciate dagli Stati Uniti la settimana scorsa. Ma la Casa blu ha ancora fiducia di poter stipulare un trattato di pace definitivo entro la fine dell’anno. (the Hankyoreh)

L’Algeria sembra aver smesso di abbandonare sistematicamente i migranti respinti in mezzo al deserto del Sahara. Dallo scorso settembre, i migranti costretti ad attraversare a piedi il confine meridionale dello stato nordafricano sono stati circa 10mila, ma secondo l’Organizzazione internazionale delle migrazioni ora il flusso si è praticamente fermato. (BBC News)

Tutti i membri dell’Onu, con la significativa eccezione degli Stati Uniti, si sono accordati su un piano complessivo per la “migrazione sicura” (il nome completo è Global Compact For Safe, Orderly and Regular Migration). Si tratta di un documento di 34 pagine ed è il primo accordo intergovernativo sul tema — ma ovviamente non sarà vincolante per nessuno. (DW)

Dopo il caso di Cédric Herrou, un tribunale di Nizza ha assolto ieri Martin Landry, volontaria di Amnesty International, sotto processo con l’accusa di aver assistito due minori guineani a passare il confine italo-francese. Secondo i giudici, Landry non voleva infrangere la legge, ma ha svolto “un’azione fraterna per uno scopo umanitario.” (le Monde)

Due membri del Partito popolare spagnolo hanno chiesto al governo di ritirare la Spagna dal trattato di Schengen, come reazione all’“oltraggio” subito dalla Germania, che non intende estradare Puigdemont per l’accusa di sedizione, ma solo per quella minore di malversazione. (the Local Es)

Come sta Jean-Claude Juncker? Dopo la sua apparizione traballante al summit della NATO ci si chiede se il presidente della Commissione europea sia in grado di svolgere il proprio compito, mentre l’europarlamentare e segretario del partito di estrema destra austriaco FPO Harald Vilimsky ne ha chiesto le dimissioni. (Politico)

Italia

I 450 migranti a bordo dell’imbarcazione su cui ieri si è giocato l’ennesimo braccio di ferro tra il nostro governo e quello maltese sono stati trasferiti stamattina su navi di Frontex, della Guardia costiera e della Guardia di finanza. Fino a ieri sera, Salvini insisteva a negare la disponibilità di qualsiasi porto italiano. (la Repubblica)

Il ministro dell’Interno, invece di rilasciare un comunicato ufficiale, ne ha parlato e ne continua a parlare sui social network:

Ieri 75 profughi curdi iracheni sono sbarcati a Crotone, dopo essere stati intercettati dalla Guardia costiera a 12 miglia dalla costa. Erano a bordo di una barca a vela partita dalle coste turche. (Rai News)

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.4 è stata registrata questa notte in Calabria, al largo di Tropea. Non si registrano danni. (Sky Tg24)

La Corte d’appello di Torino ha condannato quattro persone, confermando per alcune la discriminante dell’odio razziale, per l’incendio appiccato nel 2011 a un campo rom. Il rogo era stato motivato da un’accusa di stupro, poi rivelatasi falsa. (ANSA)

Ieri una sessantina di attivisti ha cercato di superare simbolicamente il confine italo-francese a Ventimiglia. La manifestazione si è svolta pacificamente, nonostante l’ingente spiegamento di forze francesi. (il Secolo XIX)

Si è trattato dell’anticipazione della più grande manifestazione internazionale che si terrà oggi nella città di frontiera, promossa dal Progetto 20k con l’adesione di numerose altre associazioni. Al centro della protesta, la rivendicazione di un permesso di soggiorno europeo e del diritto alla mobilità umana. (Evento Facebook / il manifesto)

Milano

Sì, Milano è cara, lo sappiamo. (Corriere della Sera)

Questioni di genere

Le donne che producono video scientifici su YouTube sono costantemente bombardate da commenti ostili, creando un ambiente di lavoro invivibile. Lo dice uno studio che ha esaminato più di 20 mila commenti sulla piattaforma. (the New York Times)

Cult

Questi scienziati hanno sviluppato un modello di intelligenza artificiale che, sostengono, permetterà di evitare i test sugli animali più semplici, utilizzando la conoscenza pregressa che abbiamo sulle interazioni chimiche. (Quartz)

Quante volte avete ripetuto o vi siete sentiti ripetere “don’t feed the troll”? Purtroppo non funziona così, e ignorare i troll è soprattutto inutile. (the Verge)

In seguito alle polemiche sull’inappropriatezza della sua scelta, Scarlett Johansson ha deciso di ritirarsi dal ruolo del transgender Dante Tex Gill, che avrebbe dovuto interpretare nel film Rub & Tug. (Rolling Stone)

Guarda questo video di un limone che rotola giù per una strada per 400 metri. (Twitter)

Ambiente

L’Italia è al primo posto nel mondo per efficienza energetica. (Rinnovabili)

Immaginate di vivere in una casa così: isolata termicamente con tecnologia edilizia all’avanguardia, impianto fotovoltaico, sistema di riscaldamento elettrico eventualmente abbinato a caldaia a condensazione ed impianto solare termico. In Italia negli ultimi 3 anni ne sono state costruite circa 600. (Elettrico Magazine)

La Chiesa anglicana lancia un monito alle aziende: hanno cinque anni per adeguarsi all’Accordo di Parigi, oppure dovranno fare a meno dei suoi investimenti. (Lifegate)

Fondo del barile

Perché questo aereo di linea cinese è stato costretto a una rapida discesa di emergenza mentre volava da Hong Kong a Dalian? Per colpa della sigaretta elettronica fumata dal co-pilota. (BBC News)

La regina Elisabetta ha dovuto spiegare a Trump come si cammina, ma non con molto successo. (Slate)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! :wave:

— FIN —