Quattro percorsi personalizzati per sfruttare al meglio le tempistiche del festival ed essere sicuri di non perdervi qualcosa.

Puntuale come l’allergia primaverile e sulla bocca di tutti come LIBERATO, anche quest’anno il MI AMI torna a introdurre l’estate con due serate di musica fra le zanzare dell’Idroscalo e i parcheggi abusivi di Novegro. E andremo anche noi di the Submarine a seguire l’evento della scena indie-rock-it-pop (o comunque vogliate chiamarla) per eccellenza, comunque felici di assistere all’inizio della stagione festivaliera milanese. Armati di Autan.

Quest’anno il festival, contrariamente all’edizione dello scorso anno, è di due anziché tre giorni. Questo fattore, insieme a una line-up davvero ben studiata — soprattutto per la data del 25, che vedrà sul palco Cosmo, Frah Quintale, Willie Peyote e gli Ex-Otago, che hanno alle spalle tour con diversi concerti sold out — ha fatto registrare il tutto esaurito per venerdì. Diversamente dagli anni passati quindi, chi pensava di adottare il tipico schema “vado-al-miami-ma-decido-all’ultimo” dovrà rinunciare o tentare la sorte con vari appelli accorato sui social:

mi-ami-1

C’è chi propone di ottimizzare gli spazi:

mi-ami-1C’è chi addirittura ha organizzato un contro-evento per piazzare con le birre nel parcheggio davanti al Magnolia. Ottima idea.

Ma per chi è riuscito, armato di previdenza, ad accaparrarsi un abbonamento o un tanto agognato biglietto per venerdì (e non dimentichiamo la data di sabato) ecco degli itinerari-percorsi / vademecum / mappa per la sopravvivenza per riuscire a barcamenarsi nel bagno di folla.

PERCORSO ANSIA

Se siete come me e siete già in sbatti che Cosmo e Frah Quintale suonino praticamente alla stessa ora, ecco l’itinerario adatto a chi è malato di inquietudine.

16:30 Parcheggio (così si lascia la macchina vicina, sapete già che farete le due di notte, non avrete voglia di fare i chilometri)

17:00–19:00 Il palco Havaianas apre le danze, se sabato vi volete sentire le splendide donne Mésa, Giorgieness e Maria Antonietta potete rimanere in zona senza spostarvi più di tanto se non per andare in bagno e bere una birra. Il panino ve lo siete portati da casa.

19:30–20:30 Rifocillamento.

20:30–22:00 Se andate venerdì e non sapete scegliere quale artista sentire avete due opzioni: o sentite solo l’inizio o solo la fine.

21:10 Coma_Cose — 21:50 Ex Otago — 22:15 Willie Peyote — 23:20 Cosmo — 23:35 Frah Quintale. Al termine di Frah dovreste essere ancora in tempo per vedervi Cosmo che fa stage diving cantando “L’ultima festa,” ma non lo afferrerete a meno che non sfondiate le transenne. Evitate, sono bastati i Pop X l’anno scorso. Se andate sabato sapete già che i Prozac + hanno segnato la vostra adolescenza ma volete anche farvi cullare da Colapesce. Lanciate una moneta. 

PERCORSO SCIALLO

17:00 Parcheggio (sì, scialli ma comunque pigri).

17:00–19:30 Giretto fra gli stand, birra sulla collinetta davanti al palco Havaianas, perdita di 49 minuti alla ricerca dell’amico/amica/gruppo con cui vi dovete beccare.

19:30 Birra una volta che avete trovato i vostri amici

20:00 Pausa cibo.

20:50 Selton (siete venuti sabato perché siete pigri e non vi siete presi i biglietto per il 25).

21:30–04:00 Tornate adolescenti coi Prozac+, ascoltate il groove dei Black Beat Movement e fate mattina ballando fino alle 4.

PERCORSO FAME

Vi piazzate in area food, se vi cercano siete lì.

PERCORSO 1 MAGGIO NEVER MORE

16:00 Parcheggio

16:15 Vi piazzate sotto palco

17:00–23:20 Mantenete la posizione

1:20 Afferrate Cosmo che fa stage diving quando canta “L’ultima festa”

1:30 Fate un post su IG “MAGNOLIA MEGLIO DI PIAZZA SAN GIOVANNI”


Segui Elena su Twitter.

Per ricevere tutte le notizie da The Submarine, metti Mi piace su Facebook, e iscriviti al nostro gruppo.

Unisciti a Ogopogo, il nostro gruppo su Facebook, per discutere con la redazione.
Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.