in copertina, foto via Twitter @FermeTesYeux

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

I neofascisti di Generazione identitaria e Defend Europe hanno messo in scena un’azione dimostrativa sul Colle della Scala, al confine italo-francese, esponendo uno striscione e sistemando una recinzione per fermare il passaggio dei migranti. (Corriere della Sera)

Defend Europe ha descritto la “Missione Alpi” come un successo: “Il passo è finalmente sicuro. Neanche un immigrato regolare ha superato il confine italo-francese oggi.” E ha annunciato i militanti continueranno a presidiare il passaggio. (Facebook)

Secondo Generazione identitaria l’operazione è stata necessaria perché il governo Macron “si rifiuta di difendere il confine.” Nel frattempo sono pronte le ipotesi di reato per gli ufficiali della gendarmeria francese per il caso dello sconfinameno del 30 marzo, violazione di domicilio commessa da pubblici ufficiali e perquisizione illegale. (il Sole 24Ore)

Ma chi sono quelli di Generazione identitaria? Vi ricorderete il caso della C-Star, la nave che doveva bloccare le Ong nel Mediterraneo e che poi ha fatto la fine che ha fatto: abbandonata senza pagare l’equipaggio. (Famiglia Cristiana, 18/01)

Ciononostante, il gruppo è evidentemente riuscito a raccogliere abbastanza soldi per presentarsi ieri con tanto di jeep, elicottero e droni, senza contare lo striscione: sarebbe interessante sapere come.

Se siete in zona, alle 11 è previsto un ritrovo a Bussoleno per una marcia antifascista verso Nevanche, sul Colle della Scala. (Notav info / Facebook)

* * *

Noi abbiamo decisamente meno risorse dei neofascisti: se ti piace il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla newsletter di Hello, World!.

* * *

Mondo

È stato ucciso a Kuala Lumpur, la capitale malese, un professore palestinese membro di Hamas. Le autorità locali hanno dichiarato che i sospetti responsabili hanno collegamento con agenzie di intelligence straniere: la famiglia ha accusato il Mossad. (BBC News)

Dopo il quarto giovedì consecutivo di violenze e omicidi, e in particolare dopo la morte di un bambino palestinese di 15 anni, l’Unione Europea ha finalmente deciso di chiedere che sia condotta un’indagine sull’abuso di potere da parte dell’esercito israeliano. Secondo il ministro della difesa israeliano Avigdor Lieberman, ovviamente, è solo colpa di Hamas. (Haaretz)

Gli ispettori dell’OPCW sono finalmente arrivati sul luogo del sospetto attacco chimico a Douma, e hanno raccolto alcuni campioni da analizzare. (CNN)

L’Unione europea e il Messico hanno deciso “in via di principio” di aggiornare il proprio trattato di cooperazione commerciale, che ormai è vecchio 18 anni. (DW)

17 persone sono morte in un incidente tra due “barche drago” — un tipo di canoa — nel sud della Cina, durante l’addestramento per una gara sul fiume Taohua. (the Straits Times)

Il ministro degli esteri iraniano ha minacciato gli Stati Uniti di “conseguenze spiacevoli” se il presidente Trump dovesse arrivare davvero a stralciare l’accordo sul nucleare. (the Guardian)

Il governo egiziano ha rinnovato e confermato la detenzione del giornalista di Al Jazeera Mahmoud Hussein. Hussein, accusato dall’Egitto di “diffondere notizie false,” è in isolamento da più di un anno, senza che siano mai stati formalizzati i suoi capi d’accusa. (Al Jazeera)

L’Assemblea nazionale francese ha approvato una delle misure più contestate della riforma del diritto d’asilo voluta dal ministro Collomb: i tempi massimi di detenzione in un centro di identificazione ed espulsione salgono da 45 a 90 giorni. (le Monde)

Pochi giorni fa vi abbiamo raccontato della riforma e delle proteste contro la sua approvazione a Parigi.

Il reporter Seong Yeon-cheol è stato nella zona in sicurezza di Panmunjeom, dove Kim Jong-un incontrerà il presidente sudcoreano Moon. Attorno alla Casa della Pace, dove si terrà l’incontro, sono state costruite una serie di baracche di legno dipinto di blu, dove in questi giorni, per la prima volta, gli eserciti delle due parti della penisola devono collaborare. (Hankyoreh)

Internet

Se avete letto dei profili di Mike Pompeo negli ultimi mesi, quando è ritornato al centro della discussione politica in quanto nominato segretario di Stato da Trump, avrete letto che Pompeo ha combattuto nella guerra del Golfo. Ma non è vero: qualcuno ha modificato nel dicembre 2016 la sua pagina Wikipedia, e da lì la notizia falsa si è diffusa. Pompeo e la CIA non hanno mai chiesto correzioni della notizia, però. (Quartz)

Italia

È atteso per domani l’incarico a Roberto Fico per sondare le possibilità di un governo 5 stelle – Partito democratico. Tra i nuovi sostenitori dello scenario c’è anche Beppe Sala. (la Repubblica, dietro paywall)

Ma Di Maio ormai è innamorato e fedele, e sostiene che con Salvini “si può fare un gran lavoro.” (il manifesto)

Urne aperte oggi fino alle 23 per le elezioni regionali in Molise: i risultati dovrebbero arrivare già verso l’1 di notte, e saranno determinanti per la formazione del nuovo governo. (il Sole 24 Ore)

Mafia

Chi sono tutti i condannati nel processo sulla trattativa stato-mafia e quali crimini hanno commesso. (Antimafia Duemila)

Milano

Il Pd milanese ha deciso fortunatamente di non ripetere l’iniziativa infelice delle bandiere blu alla manifestazione del 25 aprile. (Corriere Milano)

Molti pendolari che erano sul treno deragliato a Pioltello nel al momento del noto incidente stanno soffrendo per il trauma psicologico, e alcuni non riescono più a prendere il treno per andare al lavoro. (Corriere Milano)

Cult

Made In Space è una startup che vuole arrivare a costruire mega-strutture nello Spazio, stampandole direttamente in 3D. (the Guardian)

I primi test per una pillola contraccettiva maschile, non ormonale, sono stati un successo. (the Independent)

È morto l’attore Verne Troyer, famoso soprattutto per il ruolo di “Mini-Me” in Austin Powers. (NPR)

Ricordiamo la generosità del popolo Choctaw, uno dei pochi ad aiutare gli irlandesi durante la grande carestia, nonostante pochi anni prima fossero stati quasi sterminati dalle politiche di deportazioni USA. (Atlas Obscura)

Ambiente

Oggi è la Giornata mondiale della terra: al centro dell’iniziativa di quest’anno c’è il contrasto all’inquinamento causato dalle plastiche. (Earth Day)

Gif di Diana Pietrzyk

L’inquinamento da plastiche è una crisi globale, e come tale richiede un’azione globale, alla pari degli accordi di Parigi per il clima. (the New Republic, 16/04)

E soprattutto non riguarda soltanto gli oceani: le microplastiche sono ovunque. (CNN)

La storia della Giornata della Terra e un po’ di consigli per “festeggiarla” riducendo il proprio impatto ambientale. (il Post)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Unisciti a Ogopogo, il nostro gruppo su Facebook, per discutere con la redazione.
No more articles
Share via