in copertina, foto Juvenal Balan via Granma

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Miguel Diaz-Canel è stato ufficialmente nominato come nuovo presidente cubano, mentre Raul Castro manterrà la guida del partito e dell’esercito. Ma chi è Miguel Diaz-Canel, e cosa significherà questa transizione di potere? (Miami Herald)

Tra i primi a congratularsi con lui c’è stato il presidente cinese Xi Jinping, che ha ribadito l’amicizia e la collaborazione tra i due paesi. (Prensa Latina)

Nel suo discorso inaugurale, Diaz-Canel ha espresso la necessità di modernizzare l’economia cubana, ma senza tradire i principi della rivoluzione. (Reuters)

La crisi di Cuba si è fatta più grave solo di recente, quando Trump ha troncato gli accordi firmati da Obama, riducendo drasticamente il flusso di turisti. Il turismo era diventato negli ultimi anni una delle industrie principali del paese. (NPR)

Dopo cinquant’anni di embargo, assolutamente non efficace dal punto di vista statunitense, è il momento di trovare una nuova soluzione con Cuba, scrive Vicki Huddleston per il Los Angeles Times.

Tra le sfide principali che Diaz-Canel dovrà affrontare c’è l’unificazione del sistema monetario di Cuba, e altre riforme economiche già intraprese da Raul Castro. (the Independent)

La situazione comunque non è rosea, e in un modo o nell’altro il nuovo presidente dovrà fare i conti con la “testa del cavallo” ereditata dal precedente, scrive Pedro Campos su Havana Times.

Potete leggere una ricostruzione minuto per minuto della giornata su Granma, la “voce ufficiale” del comitato centrale del partito comunista di Cuba. (Granma English)

 

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Sono bastate le prime piogge per allagare i campi dei rifugiati Rohingya in Bangladesh. La situazione, quando inizierà la stagione dei monsoni, rischia di essere emergenziale. (AFP)

Secondo fonti sudcoreane la Corea del Nord non ha più intenzione di chiedere l’abbandono del confine da parte delle truppe statunitensi come condizione necessaria alla denuclearizzazione. (the New York Times)

Secondo Moon “la Corea del Nord non avanza pretese che gli Stati Uniti non possono accettare.” (the Guardian)

Il vulcano giapponese Kirishima ha eruttato per la prima volta in 250 anni. L’agenzia meteorologica giapponese ha alzato il livello di allerta, invitando i cittadini a non avvicinarsi nel raggio di due chilometri alla montagna. (the Asahi Shimbun)

Violente proteste nel Nord-ovest del paese hanno costretto il presidente sudafricano Cyril Ramaphosa a tornare in anticipo dal summit dei paesi del Commonwealth. (BBC News)

I manifestanti hanno alzato barricate e dato fuoco ad alcuni veicoli nella città di Mahikeng, per chiedere le dimissioni del governatore provinciale Supra Mahumapelo. (News24)

L’Iraq ha annunciato una serie di attacchi “mortali” contro gli avamposto dello Stato Islamico in Siria. Il confine tra i due paesi è tra gli ultimi territori controllati dal gruppo islamista. (Al Jazeera)

Le inchieste del “Daphne Project” stanno aumentando considerevolmente le pressioni sul governo maltese, esortato a garantire un’indagine seria sulla morte di Daphne Caruana Galizia e a varare leggi più severe contro corruzione e riciclaggio. (the Guardian)

eSwatini sembra il nome di una startup della Silicon Valley, ma è il nuovo nome che il re Mswati III dello Swaziland ha deciso di dare al proprio paese. Il motivo? Troppe persone all’estero confondevano “Swaziland” con “Switzerland.” (ABC News)

Internet

Proprio mentre Mark Zuckerberg si preparava ad andare a tranquillizzare il congresso, la sua azienda scriveva a politici conservatori statunitensi per organizzare un fronte per bloccare nuove leggi per la privacy simili al GDPR europeo. (Politico)

YouTube ha permesso a canali contenenti materiali nazisti, pedofili e di teorie del complotto di monetizzare i propri contenuti inserendo pubblicità di alcuni dei più grandi marchi del mondo, da Adidas a Nordstrom. (CNN)

Christopher Wylie, il whistleblower di Cambridge Analytica, deporrà davanti al comitato per l’intelligence della Camera statunitense, per rispondere alle domande dei democratici sulla ingerenza russa sulle elezioni del 2016. (CNN)

Italia

Mentre continua il vuoto di potere dopo il voto, il mondo dell’intelligence italiana è in agitazione. E tra chi vuole metterci le mani c’è anche Matteo Renzi, che vuole stare all’opposizione anche per mettere le mani sul Copasir, “per capire se la vicenza Consip nasconda una macchinazione contro di lui organizzata da pezzi dei servizi segreti,” dice un fedelissimo a Emiliano Fittipaldi (l’Espresso)

A proposito di Matteo Renzi: l’ex segretario del Pd torna sulla scena pubblica per insistere che il governo sia formato da “chi ha vinto.” D’altronde, perdere è sempre stata la sua specialità. (la Repubblica)

Nel frattempo, anche il secondo giorno di esplorazioni di Casellati è andato a vuoto, mentre Salvini fa i primi passi avanti offrendosi di formare lui un governo, con un tono minaccioso soprattutto nei confronti di Berlusconi. (il manifesto)

Cult

È l’inizio della fine, i robot ci sostituiranno: ora sanno anche montare i mobili dell’Ikea. (the New York Times)

La rivolta del ghetto di Varsavia nella cultura cinematografica, 75 anni dopo. (DW)

Keita Sagaki è un artista giapponese che riproduce quadri e fotografie famose attraverso minuscoli personaggi da fumetto. (CNN)

Ambiente

Eco-socialismo o barbarie. (Jacobin)

Tutto quello che c’è da sapere sul patto ambientale che impone la riduzione delle emissioni climalteranti da trasporto marittimo. (Carbon Brief)

Blitz di Greenpeace all’assemblea degli azionisti della compagnia assicurativa Generali a Trieste. Gli ambientalisti chiedono di non investire più nel settore dei combustibili fossili. (Radio Popolare)

Giornalismi

Il giornalista John Carreyrou aveva rivelato che la startup Theranos stava ingannando i propri investitori. Per cui ovviamente i dipendenti di Theranos hanno creato una versione di Space Invaders in cui si gioca sparando a Carreyrou. (Business Insider)

Animali

Questa formica del Borneo affronta i nemici facendosi esplodere. (the Guardian)

Qui invece c’è un nuovo camaleonte coloratissimo scoperto in Madagascar. (Nature)

***

Gif di Sub Pop Records

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —