Per rappresentare adeguatamente, con dignità, davvero la vita di Van Gogh bisogna farlo con il suo mezzo: l’olio.

Dopo un lavoro meticoloso e che sfocia nella follia lungo quasi sette anni, il progetto Loving Vincent, di cui vi abbiamo già parlato a inizio anno, è finalmente arrivato in porto.

Una gestazione che anche da fuori è apparsa difficoltosa, ardua quanto l’idea stessa: per rappresentare adeguatamente, con dignità, davvero la vita di Van Gogh bisogna farlo con il suo mezzo: l’olio.

L’obiettivo di Dorota Kobiela e Hugh Welchman, le forze sovrumane dietro il film coprodotto dalla polacca BreakThru e Trademark, sembrava impossibile. Dipingere singolarmente ogni fotogramma del film, usando set interamente in green screen e mo–cap di riferimento per una squadra di centoventicinque pittori, che in questi anni hanno realizzato, sì, più di 65 mila dipinti.

Dipinti veri: così veri che alcuni, i più significativi, i più unici, sono in vendita come tele.

Sembrava inevitabile, osservando quanto veniva rivelato — col contagocce — durante la produzione, vedere inesorabile la “compromissione” del sogno di Kobiela e Welchman, con un’avanzata che sarebbe dovuta essere incontrastata: quella della computer grafica, per “finire” il film. Invece la produzione ha continuato a lavorare a testa bassa, ben oltre i tempi che si erano originariamente promessi, per realizzare la propria visione originaria.

Il risultato è, inutile dirlo, mozzafiato. E il film, al pubblico di Annecy, dove si è tenuta la première, è piaciuto un sacco.

E, come si dice, l’attesa è finita. Venerdì 22 settembre il film uscirà a New York, per poi essere distribuito in tutti gli Stati Uniti nei mesi di Ottobre. In Italia il lancio sarà gestito da Adler e Nexo digital.

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.