Il 2017 inizia con una novità per gli amanti dei libri e degli eventi culturali. Stiamo parlando del Salone della Cultura, evento voluto da Sergio Malavasi di Maremagnum, il più importante sito italiano che si occupa di libri antichi e usati, e Matteo Luteriani di Luni Editrice. L’appuntamento è il 21 e il 22 gennaio a Milano, presso la multi-location SuperStudio Più di Via Tortona. L’ingresso è gratuito per tutti.

Il contesto in cui nasce l’iniziativa è quello della diatriba tra Milano e Torino su dove dovrebbe svolgersi il Salone del Libro. Sergio Malavasi e Matteo Luteriani allora hanno pensato di regalare a Milano un Salone della Cultura. I motivi sono quelli di omaggiare e valorizzare Milano come città culturale, capitale dell’editoria italiana da inizio Novecento.Da sinistra: Sergio Malavasi e Matteo Luteriani

Il motivo principale però è quello di avvicinare i giovani alla letteratura e di aiutare le piccole case editrici a farsi conoscere dal pubblico in tempi in cui diventa sempre più difficile e dispendioso approcciarsi al mondo della cultura in generale e dell’editoria in particolare. Tuttavia, come si legge sul sito ufficiale dell’evento:

“La cultura è la salvezza dell’essere umano, anche se un poco faticosa. Se fare cultura costa in tutti i termini, il non fare cultura costa molto, ma molto di più.”

Le piccole case editrici, versando una somma che si aggira intorno ai 200€, avranno uno spazio tutto loro, arrivando a un pubblico interessato. Il pubblico a sua volta, grazie al fatto che non dovrà pagare l’ingresso, avrà la possibilità di avvicinarsi a un mondo che spesso fa discriminazioni tra chi può spendere soldi per comprare libri e chi no.

***


Cool water, after shave e linea cosmetica
on line e nei flagship store Erbaflor

Scopri di più

***

A supporto di questa iniziativa saranno presenti libri appartenenti ai più svariati generi, oltre a un’esposizione di pezzi unici e la possibilità di frequentare due laboratori. Uno riguarda l’incisione di libri, l’altro un laboratorio per la creazione di libri pop-up. Il Salone della Cultura sarà un luogo in cui la tradizione e l’innovazione nel campo della letteratura si fonderanno in un tutt’uno, in modo da unire le nuove e le vecchie generazioni.

logo-workshop-pop-up-2

Infine, è da sottolineare la presenza di Xerox Italia tra partner partecipanti all’evento: la grande azienda di stampe digitali darà la possibilità a tutti di portare tramite chiavetta USB un proprio scritto, in prosa o in poesia, ma anche raccolte fotografiche. Se non supererà le trenta pagine avrete l’occasione di farlo stampare in formato libro, con copertina rigida, in più copie gratuitamente. Cosa aspettate a diventare scrittori?

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.