Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Sappiamo che sarete sorpresi da questa notizia, quindi tenetevi forte, sedetevi e fate un respiro profondo: Vladimir Putin ha vinto le elezioni con il 75% dei voti. (the New York Times)

Da Mosca alla Siberia, un po’ di foto dalla giornata elettorale. (the Moscow Times)

La popolarità di Putin è a un nuovo massimo storico: le recenti tensioni diplomatiche con la Gran Bretagna — e con l’Occidente in generale — non hanno fatto che rafforzarla. (la Stampa)

È andata peggio delle aspettative — 1,45% — la liberale Ksenia Sobchak, dipinta da alcuni come il volto nuovo dell’opposizione al Cremlino. Ieri è stata protagonista di un aspro battibecco con Alexei Navalny, che l’ha accusata di aver fatto soltanto il gioco di Putin partecipando alle elezioni. (Radio Free Europe)

Putin userà il grande successo elettorale per rivendicare un ruolo ancora più prominente nella politica internazionale. Dalla Siria all’Ucraina, è lecito aspettarsi che le posizioni della Russia si facciano più muscolari, scrive Angela Charlton di Associated Press. (the Washington Post)

Nella loro studiata ritualità e nell’illusione del pluralismo, le elezioni russe ripetono una vecchia tradizione sovietica. (Al Jazeera)

Parlando alla folla dei suoi sostenitori radunati a Mosca ieri notte, Putin ha lasciato intendere che questo sarà il suo ultimo mandato: “Credete che starò seduto qui fino a cent’anni?” (the Independent)

Per questo, scrive Sean Gullory su Jacobin, siamo di fronte al finale di stagione. (Jacobin)

Come al solito, varie irregolarità nelle procedure di voto sono state segnalate in tutto il paese:

* * *

Hello, World? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter.

* * *

Mondo

Afrin è caduta: le forze turche e dell’Esercito Siriano Libero sono entrate ieri nella città, dopo diversi giorni di bombardamenti, nel silenzio generale delle diplomazie occidentali. (Al Jazeera)

Le YPG curde che controllavano Afrin, ritiratesi verso Aleppo, hanno annunciato il passaggio da una tattica di confronto diretto alla guerriglia. (Middle East Eye)

Due persone sono rimaste ferite lievemente in seguito all’esplosione di un pacco bomba a Austin, Texas. È il quarto attentato in città con la stessa dinamica nel giro di due settimane, anche se non è chiaro se siano correlati: i primi due ordigni avevano come bersaglio due afro-americani, che sono morti. (CNN)

Il ministro degli esteri sudcoreano ha ribadito l’impegno della Corea del Nord alla denuclearizzazione, a quanto pare preso personalmente da Kim Jong-un. (the Guardian)

È stato nel frattempo confermato il luogo del summit tra Corea del Nord e Stati Uniti: Kim e Trump si troveranno a Helsinki. (the Wall Street Journal)

Tutto è iniziato da due telefonate per organizzare l’allora considerata improbabile presenza nordcoreana alle olimpiadi. Oggi la delegazione del paese per le paralimpiadi torna in patria, mentre il testimone passa definitivamente a Beijing. (the Korea Herald)

Sergej e Yulia Skripal potrebbero essere stati avvelenati attraverso il sistema di ventilazione dell’auto dell’ex spia. (ABC News)

Oggi gli esperti dell’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW) arriveranno in Regno Unito per eseguire tutte le analisi del caso. (BBC News)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter.

* * *

Italia

La procura di Catania ha disposto il sequestro della nave della Ong Proactiva Open Arms, ormeggiata a Pozzallo, con l’accusa di “associazione a delinquere finalizzata all’immigrazione clandestina.” Due giorni fa la nave aveva tratto in salvo 218 migranti rifiutandosi di consegnarli alla guardia costiera libica, neppure dietro la minaccia di aprire il fuoco. (la Repubblica)

Proactiva era una delle poche Ong ancora attive in operazioni di ricerca e salvataggio nel Mediterraneo, insieme a Sea Watch e SOS Mediterranée. Il sequestro della nave segue lo stesso schema applicato l’estate scorsa contro la Iuventa di Jugend Rettet, ancora bloccata nel porto di Trapani. Recentemente, il caso è stato oggetto di una contro-indagine all’interno di un progetto di oceanografia forense della University of London, che fornisce una versione alternativa a quella del pm Carmelo Zuccaro. (Melting Pot Europa)

“Impedire il salvataggio di vite a rischio in alto mare, per riportarle in un paese non sicuro come la Libia è contrario allo Statuto dei Rifugiati dell’Onu,” ha scritto su Twitter Oscar Camps, fondatore della Ong.

Non è una bella mattinata a Mattinata (Foggia): il 16 marzo il comune è stato sciolto per mafia dal Consiglio dei Ministri. È il terzo del 2018. (il Fatto Quotidiano)

Michele Liguori è stato un vigile urbano di Acerra (Napoli) che ha indagato sull’interramento di rifiuti nella Terra dei fuochi. È morto nel gennaio del 2014 a causa di un tumore contratto durante i sopralluoghi. L’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro aveva riconosciuto la correlazione tra la patologia e il suo operato, ma il dipartimento della pubblica sicurezza l’ha negata. (L’Espresso / 14 marzo)

Internet

Dopo lo scandalo Cambridge Analytica, sette domande a Facebook da Justin Hendrix di Just Security.

Nel frattempo, tanto per iniziare, Facebook ha bandito dal proprio servizio il whistleblower di Cambridge Analytica 🙄

Cult

La finiamo con il culto di Franca Leosini? Grazie. (Rolling Stone)

Al SXSW è stata presentata, tra le altre cose, questa casa che si stampa in 3D in 24 ore a meno di 10 mila dollari. (Singularity Hub)

Le azioni di Snapchat sono crollate dopo le critiche mosse da Rihanna al social network per l’annuncio pubblicitario di un gioco che scherzava sulla violenza domestica, utilizzando una foto della cantante e Chris Brown. (NPR)

Dopo 47 anni ha nevicato a Beijing — la città si è coperta di ben 3 millimetri di neve (in alcuni punti anche 7). La neve rompe anche un periodo di 145 senza precipitazioni. Le foto di Charles Liu. (the Beijinger)

Belgio: questi monaci frappisti si stanno preparando a andare in guerra contro la grande distribuzione della propria birra. (the Guardian)

Ambiente

Sulle spiagge tra Civitavecchia e Salerno (circa 300 km di costa) sono stati ritrovati numerosi dischetti filtro di plastica esausti. Il ritrovamento di un delfino morto fa pensare che siano stati scaricati in mare da una nave nei pressi di Ischia. (la Repubblica)

Molti degli ultimi modelli diesel Euro 6 – la cui vendita è stata approvata dopo lo scandalo Dieselgate – superano i limiti attualmente consentiti di inquinamento atmosferico. (Qualenergia)

Una buona idea per ridurre le emissioni di CO2? Mettere una carbon tax sul manzo. (the New York Times)

Giornalismi

La BBC è di nuovo nel mirino per le disparità salariali tra uomini e donne: a lanciare l’accusa questa volta è la campionessa di tennis Martina Navratilova, che per il proprio ruolo di commentatrice a Wimbledon sarebbe stata pagata 15 mila dollari, contro i 150 mila del collega John McEnroe. (the Guardian)

Musica

#KillTheKing, nato in Svezia, è il movimento ispirato a #MeToo che cerca di rovesciare il maschilismo e la misoginia nella scena metal.</> (Noisey)

***


Gif di Sherchle

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi