Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

I repubblicani hanno cercato di votare in fretta e furia la legge per il taglio delle tasse — una legge che favorisce quasi esclusivamente milionari e multinazionali — forse per avere “una vittoria” a fine anno, forse perché dopo la sconfitta in Alabama al Senato avrebbero una maggioranza ancora più risicata. (Vox)

Il piano era votare alla Camera nel primo pomeriggio, per poi confermare la legge al Senato entro sera. Ma come tutte le cose fatte di fretta, gli è venuta male: almeno tre norme non rispettano la Byrd rule, ovvero creano deficit in anni successivi a quelli codificati nel testo di legge. (Sono tutti errori sospetti? Sì.)  (CNBC)

Il Senato ha approvato il decreto, ma la legge dovrà tornare alla Camera in giornata per la revisione dei tre punti che non rispettavano la Byrd rule. Ma con alle spalle un partito repubblicano mai visto così compatto in un anno, la riforma ormai è blindata. (the New York Times)

La legge prevede un aumento del deficit di 1,5 trilioni di dollari per la prossima decade. Tra i tagli più sostanziali c’è quello al “corporate tax rate,” più o meno l’equivalente dell’IRES, che precipita dal 35 al 21 percento. È il taglio alle tasse per l’industria più largo della storia del paese. (the Washington Post)

Malgrado si tratti di una riforma clamorosamente impopolare, e per buone ragioni, i repubblicani sono certi di poter rigirare la narrativa sulla legge non appena l’elettorato vedrà “gli stipendi più alti” a partire dal mese di febbraio. (Slate)

Ma le stesse persone che potrebbero essere interessate ad un aumento marginale del proprio stipendio — artificiale, per altro — dovranno prepararsi ad affrontare tagli al servizio sanitario giganteschi, insieme ad un aumento dei costi assicurativi. (Salon)

Mondo

La commissione del Senato statunitense sull’ingerenza russa sulle scorse elezioni presidenziali del 2016 sta investigando anche sul comitato elettorale di Jill Stein, la candidata dei Verdi. Finora non sembra esserci niente di sostanza. (BuzzFeed News)

Jean-Claude Juncker ha dato la sua benedizione al nuovo governo austriaco, nonostante la coalizione con l’estrema destra. Sebastian Kurz era volato a Bruxelles proprio per convincere l’Unione europea del proprio europeismo, e a quanto pare ci è riuscito. (EU Observer)

Acayucan, Messico: un giornalista è stato ucciso a colpi di arma da fuoco mentre assisteva alla recita scolastica di Natale del figlio. È il dodicesimo giornalista assassinato nel paese quest’anno. (the Guardian)

A proposito: prosegue il processo ai sospettati dell’omicidio della giornalista maltese Daphne Caruana Galizia. Le indagini si concentrano sui movimenti telefonici dei presunti assassini: secondo gli inquirenti, la bomba sarebbe stata azionata da un SMS spedito dal mare aperto. (Times of Malta)

Due giornalisti dell’agenzia Reuters che indagavano sulle operazioni di pulizia etnica a danno dei rohingya sono in arresto in Birmania da più di una settimana, senza diritto all’assistenza legale e senza che si sappia nemmeno esattamente dove si trovano. (Human Rights Watch)

Il giornalista di Al Jazeera Mahmoud Hussein, invece, è detenuto nelle carceri egiziane da ormai un anno, senza che sia stata formulata un’accusa. (Al Jazeera)

Basato su 26 studi condotti negli ultimi 27 anni, un nuovo paper edito da BMJ Open dimostra coi numeri che i proiettili di gomma sono comunque troppo pericolosi per essere usati per operazioni di contenimento. (the Guardian)

Un report dell’Asahi Shimbun (in giapponese) ha la notizia dell’esecuzione del responsabile dell’area di test nucleari della Corea del Nord. L’uomo era stato considerato responsabile del terremoto che aveva travolto la regione circostante all’area dei test, uccidendo circa 200 persone, tra cui molti bambini a scuola. (the Asahi Shimbun)

Sofia Lotto Persio spiega come le rivelazioni di più di un disertore nordcoreano raccontano delle difficoltà gigantesche del programma militare del paese. (Newsweek)

Domani si vota in Catalogna: come va la candidatura in esilio di Carles Puigdemont? Bene, dai. (il Sole 24 Ore)

La crisi diplomatica nel Golfo non è ancora risolta, anzi: l’Arabia Saudita ha chiuso permanentemente il proprio unico confine terrestre con il Qatar. (Al Jazeera)

Ieri la contraerea saudita ha intercettato un missile yemenita diretto verso la capitale Ryadh. Secondo Nikki Haley, ambasciatrice degli Stati Uniti all’Onu, si trattava di un missile fornito dall’Iran. (BBC)

Italia

Per la prima volta emerge la testimonianza di un militare statunitense sulla strage di Ustica: “Due Mig libici abbattuti dai nostri caccia la sera dell’esplosione.” (Corriere della Sera)

Maurizio Tramonte, condannato per la strage di piazza della Loggia, è stato estradato in Italia dal Portogallo. (la Stampa)

Mafia

Andate a vedere Berlusconi come ha fatto i soldi,” ha detto il boss di Cosa Nostra Francesco Marino Mannoia all’ispettore che assisteva Falcone nelle sue indagini sul cavaliere. (il Fatto Quotidiano)

Cult

Il nuovo Donald Trump robot della Hall of Presidents di Disney World è super terrificante. (Quartz)

Uno dei motivi per cui bevete troppo vino? Perché i bicchieri sempre più grossi fanno venir voglia di riempirli. (Atlas Obscura)

Sono arrivati tre partecipanti al reality show preferito di Instagram: la Casa della Stazione Spaziale Orbitante. Il comandante di Roscosmos Anton Shkaplerov, e gli ingegneri Norishige Kanai (JAEA) e Scott Tingle (NASA). (Scherzi a parte, che bella la collaborazione internazionale spaziale.) (the Asahi Shimbun)

Bambini, non vandalizzate impronte di dinosauro vecchie 115 milioni di anni. (BBC)

Con la febbre dei bitcoin, si diffondono sempre di più anche i virus che sfruttano i computer infettati, all’insaputa degli utenti, per minare la criptomoneta. (the Verge)

Scienza

L’inventore Dean Kamen vuole trasformare le industrie in decadimento di Manchester, New Hampshire, nella Silicon Valley della costruzione di organi — coltivati e poi stampati in 3d. (Politico)

Restringere il territorio garantito dai parchi nazionali statunitensi ha un pessimo effetto collaterale: gli archeologi avranno meno posti dove cercare fossili. (Smithsonian)

Ambiente

La fusione dei ghiacci al polo nord ha raggiunto un livello da brividi, nonché un punto di non ritorno. Editoriale del climatologo Eric Holthaus. (Grist)

In Australia entra ufficialmente in funzione il primo treno alimentato al 100% da pannelli fotovoltaici integrati nelle carrozze. (Rinnovabili)

L’Italia è il primo paese a vietare i cotton fioc di plastica dal 2019. E dal 2020 stop a tutti i cosmetici contenenti microplastiche. (Lifegate)

Giornalismi

Accettando la retorica “gente vs establishment,” i media italiani (e non solo) hanno ceduto al populismo. (Rivista Studio)

Animali

Le corvine del Golfo del Messico si riuniscono per un rito di accoppiamento di massa talmente rumoroso da assordare i delfini. (the Guardian)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi