Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Anche il primo giorno del secondo giro di consultazioni sembra essersi concluso con un nulla di fatto: a rendere la situazione virtualmente impossibile da sbloccare è il veto incrociato tra Berlusconi e il Movimento 5 Stelle, che per il momento impedisce la nascita di un governo Salvini-Di Maio. (la Repubblica)

Rispetto a settimana scorsa, la coalizione di centrodestra si è presentata unita al Quirinale, ma alla fine del comunicato — letto da Salvini — Berlusconi proprio non ce l’ha fatta a stare da parte: ha smaniato per cinque minuti, poi ha preso il microfono di sua iniziativa per attaccare “chi non conosce l’ABC della democrazia.”

L’ostinazione di Berlusconi e la compattezza del centrodestra (fino a prova contraria) hanno spiazzato Di Maio e rendono difficile la posizione del M5S: ieri la delegazione è rimasta mezz’ora a decidere cosa dire ai cronisti, in quello che è sembrato un autentico “gabinetto di crisi.” (HuffPost)

“Non proponiamo un’alleanza di governo, ma un contratto di governo per il cambiamento dell’Italia, sul modello tedesco […] o con la Lega o con il Partito democratico,” ha detto Di Maio.

Sui colloqui ha aleggiato lo spettro della crisi internazionale e di un possibile attacco statunitense contro la Siria, che secondo Pietro Grasso di Leu impongono “un’accelerazione” alla soluzione della crisi di governo. (il Sole 24 Ore / il Fatto Quotidiano)

Anche la delegazione del Pd, con Maurizio Martina, ha espresso preoccupazione per la situazione siriana, ribadendo la posizione del Pd a fianco della NATO e dell’Unione europea. (la Repubblica / video)

L’Unione europea però non ha una posizione univoca, e Gentiloni a quanto pare sarebbe allineato alla Germania: fonti del governo smentiscono la possibilità di un impegno militare italiano e l’utilizzo delle basi sul nostro territorio. (HuffPost)

Stamattina le consultazioni si chiudono con il turno delle cariche istituzionali. Ancora è difficile prevedere quale sarà la decisione di Mattarella. (ANSA)

* * *

Non è difficile prevedere l’arrivo di Hello, World! tutte le mattine direttamente via email, se ti abboni alla newsletter. In cambio, ci sono un sacco di contenuti extra e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Un sondaggio realizzato negli Stati Uniti e reso pubblico ieri disegna una situazione estremamente preoccupante: stiamo dimenticando l’Olocausto, e sempre più persone accettano che genocidi come la Shoah potrebbero ripetersi. (the New York Times)

Un usciere di un palazzo di Trump a New York è stato pagato 30 mila dollari per firmare un accordo di non divulgazione in merito alla voce di corridoio che Trump abbia avuto un figlio naturale da una sua dipendente negli anni Ottanta. (the Guardian)

Iniziano a emergere anche i primi dettagli dall’imminente memoir di James Comey, che tratterà diffusamente del suo scontro con Trump. Nel testo, Comey sostiene che Trump gestisca la Casa bianca “in modo mafioso.” (CNN)

Effetti indesiderati della guerra di dazi tra Stati Uniti e Cina: la Casa bianca è costretta a valutare se rientrare nel TPP. Trump aveva fermato la partecipazione degli Stati Uniti nella partnership trans-pacifica solo pochi giorni dopo l’inizio del suo mandato presidenziale. (the New York Times)

Secondo il presidente sudcoreano Moon il summit inter-coreano previsto per il 27 aprile “è un importante passo avanti verso la pace.” (Hankyoreh)

Secondo ufficiali russi l’esercito di Assad avrebbe definitivamente conquistato tutta l’area della Ghouta orientale, ora che anche gli ultimi ribelli hanno lasciato Douma. (Al Jazeera)

Nel frattempo, non è del tutto chiaro che cosa vogliano fare gli Stati Uniti delle minacce di Trump. Una cosa è certa: Theresa May del Regno Unito ha una gran voglia di attaccare la Siria, e accompagnerebbe molto volentieri un attacco statunitense. (Middle East Eye)

Sempre in prima linea per bombardare il Medio Oriente, la Francia ha annunciato di avere “le prove” che il governo siriano avrebbe condotto un attacco chimico su Douma. L’attacco chimico con ogni probabilità è avvenuto, ma non specificando quali prove avrebbe, Macron ha chiaramente indicato il proprio intento di seguire Stati Uniti e Regno Unito. (France24)

La Germania, invece, si è detta pronta ad aiutare la Siria, “ma non militarmente.” (DW)

A proposito di prove dell’attacco chimico: Bellingcat ha pubblicato la sua indagine open source di tutte le testimonianze attualmente disponibili. Sul Post ne trovate un riassunto in italiano.

La legge Europea prevede che tutti i migranti minorenni non accompagnati debbano essere protetti, e comprende il ricongiungimento con la famiglia, se arrivata precedentemente nel continente. Diritti fondamentali per i bambini, che la polizia francese nega per far risparmiare al proprio stato qualche centesimo. (the Guardian)

La nuova flotta navale cinese è la più grande dal 1949, ma a Xi Jinping non basta. Xi ha assistito ad una simulazione militare ieri, dichiarando che la necessità di una ampia forza navale “non è mai stata più urgente di oggi.” (the Japan Times)

Due minareti del Taj Mahal sono stati danneggiati dal vento fortissimo di un temporale. (BBC News)

Come aiutare i senzatetto? È molto semplice: assegnandogli case, come hanno fatto in Finlandia. (the Guardian)

Internet

La due giorni di Zuckerberg a Washington è finita, ma il fondatore di Facebook ha promesso di “approfondire il problema con il suo team” a una marea di senatori e deputati. Ovviamente Gizmodo li ha elencati tutti. (Gizmodo)

Telegram, a quanto pare, è pieno di canali pubblici che diffondono materiale pirata scaricabile con un solo tocco. (the Outline)

Mafia

Pomodori al sapore di Mafia. La società del capomafia Giuliano è socia del Consorzio di Tutela IGP “Pomodoro di Pachino.” (La Spia)

Questioni di genere

Sara Danius, segretaria permanente del panel dell’Accademia Svedese che assegna il premio Nobel per la letteratura, si è dimessa in conseguenza dello scandalo violenze sessuali che ha travolto l’istituzione lo scorso novembre. (the Guardian)

Fascismi

Il comune di Cologno Monzese ha rimandato — ma non annullato — la rievocazione nazista che si sarebbe dovuta tenere il 21 aprile. (la Repubblica Milano)

Cult

Che cos’è il capitalismo, e come funziona? Ve lo spiega Teen Vogue.

Cose di cui non si sentiva assolutamente il bisogno: i vinili ad alta definizione. (the Verge)

La bara di Samuel T. Coleridge, di cui non si conosceva l’esatta collocazione, è stata ritrovata recentemente in una cantina per il vino annessa alla cripta di St. Michael, a nord di Londra. (the Guardian)

Gli utenti iOS in Cina non hanno la bandiera di Taiwan tra le emoji di default. 🇹🇼 (Quartz)

Con l’odioso termine “maledizione del dito grasso” si intendono gli errori degli operatori di acquisti finanziari, che qualche volta sbagliano a digitare cifre e sballano in modo tragicomico il mercato globale, com’è accaduto l’altroieri a Seul. (la Repubblica)

Fondo del barile

In questo distretto scolastico della Pennsylvania sono state distribuite ai docenti 600 mini mazze da baseball da usare per difendere la scuola contro possibili attentatori armati di pistola. “Ovviamente contro armi automatiche non servono a molto, ma con un bel colpo credo si possa disarmare un uomo armato di pistola,” ha dichiarato al New York Times il sovrintendente del distretto scolastico. (the New York Times)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —