Ci eravamo lasciati nel 2014 con il favolesco e favoloso The Grand Budapest Hotel, poi a dicembre Wes Anderson era ricomparso in uno spartano video annunciando il suo nuovo progetto: Isle of Dogs — secondo film in stop-motion dopo le rocambolesche avventure di Fantastic Mr. Fox.

Oggi finalmente sono stati annunciati data di distribuzione e locandina ufficiale del film: Isle of Dogs sarà proiettato nelle sale americane a partire dal 20 aprile 2018.

Il progetto è stato presentato in partnership con la piattaforma di crowdfunding CrowdRise, su cui il regista texano ha lanciato la campagna di finanziamento per il film. Il progetto mira anche alla raccolta fondi per la Film Foundation, fondazione americana creata da Martin Scorsese negli anni Novanta per la conservazione e il restauro di beni cinematografici — i fondi raccolti serviranno ad alimentare e espandere il lavoro della fondazione.

Ei, ma quello è Edward Norton?

Cosa sappiamo esattamente di Isle of Dogs?

Il film – le cui riprese si sono svolte in Inghilterra – sarà ambientato in Giappone e racconterà la storia di un giovane alla ricerca del suo cane scomparso. Per ora i dettagli del film si limitano a queste poche informazioni, ma la passione di Anderson per il cinema orientale fa sospettare un’ibridazione fra le opere di Kurosawa e la leggerezza letteraria di Antoine de Saint-Exupéry; non sembra un caso infatti, il richiamo della locandina all’immaginario de Il Piccolo Principe.

Proprio durante un’intervista con ARTE Cinema, lo stesso regista aveva affermato che “il nuovo film sarà meno influenzato dalle pellicole in stop-motion rispetto ai lavori di Akira Kurosawa”.

Eh sì, è proprio lui!

Il cast invece è, come molti dei film di Anderson, estremamente poliedrico.

Oltre agli affezionati Bill Murray, Harvey Keitel ed Edward Norton, troveremo le voci (nella versione originale obv) di Tilda Swinton, Scarlett Johannson, Yoko Ono e molti molto, ma molti, altri.

Con tutta probabilità, per avere maggiori dettagli sulla produzione di Isle of Dogs dovremmo aspettare grandi eventi come il Comic-Con di San Diego in cui puntualmente vengono rivelati dettagli più specifici dei film più attesi.

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi