fbpx
 

Orologi di seconda mano, mercato in crescita: nel 2022 raggiunta quota 20 miliardi di dollari

https://i0.wp.com/thesubmarine.it/wp-content/uploads/2022/06/Orologi-di-seconda-mano-scaled.jpeg?fit=1200%2C801&ssl=1

Durante gli ultimi due anni, la pandemia ha avuto effetti importanti sui mercati di tutto il mondo. Sono molti i mercati che sono stati messi in ginocchio da questa emergenza sanitaria. Alcuni, invece, sono riusciti a resistere e, addirittura, a trarne dei benefici: è il caso del mercato degli orologi di lusso di seconda mano, ad esempio, che ha ricevuto una spinta grazie soprattutto all’avvento dei giovani nel mondo del collezionismo di questi articoli.

Numeri e cause della crescita

Il mercato degli orologi di lusso di seconda mano ha registrato numeri particolarmente positivi nel 2021, ben oltre le aspettative. Due studi, effettuati da McKinsey e dal Boston Consulting Group, affermano che il suo valore effettivo è ad oggi di circa 20 miliardi di dollari. La crescita è destinata a proseguire, ci sarà infatti un aumento annuale del 10% per i prossimi anni, fino almeno al 2025. Si arriverà in breve tempo ad un valore superiore alla metà di quello del mercato degli orologi di lusso nuovi.

La crescita è dovuta a diversi motivi, primo fra tutti la nascita e lo sviluppo di nuove piattaforme che facilitano la compravendita degli orologi usati. Comprare e vendere orologi usati è diventato semplicissimo e alla portata di tutti. Questa crescita ha inizialmente spaventato il mercato degli orologi nuovi, perché si temeva potesse esserci concorrenza fra nuovo e usato.

In realtà, i possessori di orologi di oggi si dividono in due categorie, quelli che tengono lo stesso orologio al polso per decine di anni, e quelli che lo cambiano ogni mese. I collezionisti puri sono molto propensi ad acquistare orologi nuovi, e si affidano a quelli usati solamente se i modelli nuovi non sono disponibili all’acquisto. Di fatto i due mercati viaggiano in parallelo, e non c’è pericolo di concorrenza.

L’aumento delle vendite di orologi di lusso usati è attribuibile anche al cambiamento demografico dei collezionisti. Sempre più giovani si stanno affacciando a questo mondo e l’età media degli acquirenti è scesa sensibilmente. Oggigiorno, chi acquista un orologio di lusso ha in media 30 anni.

Altri fattori che hanno influenzato la crescita di questo mercato sono i trend che si sono affermati durante il periodo di emergenza sanitaria, legati al comportamento d’acquisto degli utenti. Per reperire gli orologi nuovi e usati, infatti, gli appassionati si sono rivolti sempre più ai produttori stessi, acquistandoli direttamente da loro (direct to consumer, DTC), al mercato del reselling, esploso soprattutto grazie ai giovani, e agli e-commerce dei negozi specializzati.

Allo stesso tempo, però, l’abitudine di recarsi nel punto vendita fisico non è stata abbandonata. Anzi, sempre più collezionisti preferiscono toccare con mano gli orologi sia nuovi che usati presenti nei negozi fisici, per testare la qualità del prodotto e avere una certificazione di garanzia.

Infatti, in questo periodo, sono cresciute le visite negli store che dispongono di orologi prestigiosi come Patek Philippe, Rolex e altri brand di lusso, amati dagli appassionati che hanno lo scopo di ampliare la propria collezione o quello di aspettare che vadano fuori produzione per poi rivenderseli a un prezzo maggiore nel mercato secondario.

Anche lo stop ai viaggi, imposto dalle restrizioni per il Covid ha spinto il mercato. Non potendo spendere in vacanze lussuose, i ricercatori del luxury si sono concentrati su altre attività da fare a casa, come il collezionismo di orologi.

Questi aspetti hanno portato anche ad una crescita del prezzo medio degli orologi usati. La maggior richiesta ha fatto crescere il valore, tanto che un oggetto come un Patek Philippe Perpetual Calendar Chronograph è passato dal costare 125.000 dollari a 190.000 in meno di un anno. Lo stesso vale per altri modelli come il Rolex Daytona, ad esempio, che è passato da 18.100 dollari a ben 36.500.

Related

logo-footer
TESTATA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI MILANO (N. 162 DEL 11/05/2017).
DIRETTORE RESPONSABILE: ALESSANDRO BRAGA
© Undermedia S.r.l.s. 2021. Tutti i testi e le immagini presenti su questo sito web, dove non diversamente indicato, sono coperti da copyright, e ne è vietata la riproduzione anche parziale senza esplicita autorizzazione.

Resta nel nostro radar.

Segui the Submarine su Instagram e Twitter,
iscriviti al nostro canale Telegram
o alla nostra newsletter settimanale gratuita.

Copy link
Powered by Social Snap