fbpx
 

Cosa possiamo imparare dagli scioperi in Francia

https://i0.wp.com/thesubmarine.it/wp-content/uploads/2020/01/EOacV1ZWsAEKOSA.jpeg?fit=1200%2C594&ssl=1

Mobilitazioni come quella dei lavoratori francesi non si vedono in Italia da decenni. In Francia, invece, dopo piú di quaranta giorni, sembra che le proteste stiano dando i propri frutti.

Bentornat* a TRAPPIST, l’unico podcast non a punti.

Oggi è il 44esimo giorno consecutivo di protesta in Francia, dove lavoratori di tutti i settori da settimane mantengono accesa l’opposizione contro la riforma delle pensioni voluta da Macron.

La legge sostituisce un sistema complesso ma ragionato per ogni singola professione e mansione con un meccanismo a punti unico per tutti, ma a dir poco bizantino — e che non fa niente per colmare la differenza di genere tra le pensioni di donne e uomini, e attivamente punisce i lavoratori con i salari più bassi.  

Dopo settimane di muso duro, ora il governo è stato costretto a scendere a compromessi — ma per tantissimi lavoratori non basta, e pretendono che il testo sia semplicemente archiviato.

Show notes

In questa puntata sono con voi: Stefano Colombo @stefthesube Alessandro Massone @amassone
Per non perderti nemmeno un episodio di TRAPPIST, abbonati su Spotify e Apple Podcasts.

Cosa possiamo imparare dagli scioperi in Francia
logo-footer
TESTATA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI MILANO (N. 162 DEL 11/05/2017).
DIRETTORE RESPONSABILE: ALESSANDRO BRAGA
© Undermedia S.r.l.s. 2021. Tutti i testi e le immagini presenti su questo sito web, dove non diversamente indicato, sono coperti da copyright, e ne è vietata la riproduzione anche parziale senza esplicita autorizzazione.
Cosa possiamo imparare dagli scioperi in Francia

Resta nel nostro radar.

Segui the Submarine su Instagram e Twitter,
iscriviti al nostro canale Telegram
o alla nostra newsletter settimanale gratuita.

Copy link