fbpx
 

La stampa italiana parla di immigrazione ancora in modo del tutto sbagliato

https://i0.wp.com/thesubmarine.it/wp-content/uploads/2019/12/tg-ratz.jpg?fit=1200%2C630&ssl=1

Secondo il report annuale dell’associazione Carta di Roma, la stampa italiana ha un grave problema di prospettiva sulle migrazioni. Inoltre: siamo proprio sicuri che Milano sia una città così perfetta?

Benvenut* a TRAPPIST, il podcast locomotiva d’Italia

Un report dell’associazione Carta di Roma certifica una situazione distopica: nel 2019, i media nazionali mainstream — giornali e telegiornali — hanno affrontato il tema immigrazione in quantità maggiore del 30% rispetto all’anno precedente. Soprattutto, l’hanno affrontata in modo superficiale: un modo che contribuisce alla percezione della migrazione come un problema piuttosto che un fenomeno sociale, e alla disumanizzazione di chi migra.

Inoltre: siamo proprio sicuri che Milano sia la miglior città dell’universo mondo in cui vivere? E se vi dicessimo che la megalopoli lombarda è solo alla trentaseiesima posizione in Italia per occupazione giovanile?

In questa puntata sono con voi: Stefano Colombo @stefthesub e Alessandro Massone @amassone
Per non perderti nemmeno un episodio di TRAPPIST, abbonati su Spotify e Apple Podcasts.

La stampa italiana parla di immigrazione ancora in modo del tutto sbagliato
logo-footer
TESTATA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI MILANO (N. 162 DEL 11/05/2017).
DIRETTORE RESPONSABILE: ALESSANDRO BRAGA
© Undermedia S.r.l.s. 2021. Tutti i testi e le immagini presenti su questo sito web, dove non diversamente indicato, sono coperti da copyright, e ne è vietata la riproduzione anche parziale senza esplicita autorizzazione.
La stampa italiana parla di immigrazione ancora in modo del tutto sbagliato

Resta nel nostro radar.

Segui the Submarine su Instagram e Twitter,
iscriviti al nostro canale Telegram
o alla nostra newsletter settimanale gratuita.

Copy link