Il governo è caduto ma i porti sono ancora chiusi

https://thesubmarine.it/wp-content/uploads/2019/08/EDEYH-IXkAEKq61.jpg
in copertina, foto via Twitter

Questa è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

I 22 bambini salvati dalla nave Mare Jonio, insieme ai familiari e agli altri soggetti più vulnerabili, sono stati fatti sbarcare a Lampedusa. In totale si tratta di 64 persone: a bordo restano 34 naufraghi, mentre alla nave — da ieri in balia del maltempo — non è stato concesso neppure di avvicinarsi alle coste dell’isola per ripararsi. (la Repubblica)

Il giornalista di Avvenire Nello Scavo — a bordo della nave — ha ripreso il momento della telefonata tra il comandante e la Capitaneria di porto, che con freddezza burocratica nega il permesso di cercare un riparo oltre il limite delle acque territoriali.

Ieri gli attivisti di Mediterranea hanno twittato le storie dei naufraghi, molti di loro vittime di torture in Libia.

Ancora senza un porto di sbarco anche i 101 migranti soccorsi dalla Ong Lifeline, che si trovano al largo di Malta, costretti da giorni nello spazio strettissimo della nave Eleonore. (Twitter)

Intanto l’ormai ex ministro Salvini rischia una nuova indagine per sequestro di persona, per il trattenimento dei migranti a bordo della nave di Open Arms: secondo il gip di Agrigento, che ha convalidato il sequestro ma senza trattenere la nave, sussiste il fumus del reato di sequestro di persona da parte dei pubblici ufficiali in corso di identificazioni. (il Fatto Quotidiano)

Non è ancora chiaro se il governo in via di formazione invertirà la rotta sulla gestione dell’immigrazione: il premier incaricato non ne ha fatto parola, ma ha parlato fumosamente di un “nuovo umanesimo.” Vediamo se questo umanesimo contemplerà l’apertura dei porti. (il manifesto)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

In vista delle proteste in calendario per sabato — sarà il quinto anniversario delle imposizioni della Cina sulle elezioni — la polizia di Hong Kong ha arrestato diverse personalità guida del movimento di protesta, tra cui Joshua Wong, che ha già trascorso sei mesi in prigione nel 2017 per la propria partecipazione alle proteste di Occupy, la attivista pro-democrazia Agnes Chow, e l’attivista per l’indipendenza Andy Chan. (South China Morning Post)

La polizia ha anche messo al bando tutte le forme di manifestazione, anche pacifiche, statiche o in movimento. Gli organizzatori del movimento anti–estradizione hanno immediatamente chiesto di ritirare la disposizione, ma nel frattempo hanno cancellato la manifestazione prevista per domani. (Hong Kong Free Press)

L’alleanza tra Emirati Arabi Uniti e Arabia Saudita in Yemen sembra sull’orlo del precipizio. Il presidente del governo yemenita Hadi, allineato all’Arabia Saudita, ha accusato gli Emirati di aver lanciato attacchi aerei sulla regione attorno a Aden, dove nei giorni scorsi il governo aveva avuto la meglio sulle forze separatiste sudiste, appoggiate dagli Emirati. (Al–Aradi Al–Jadeed)

Vi ricordate lo stunt del movimento neonazista Generazione Identitaria, che aveva guidato un elicottero sopra uno dei passaggi montuosi attraversati dai migranti per cercare di raggiungere la Francia? Tre leader del gruppo sono stati condannati a sei mesi di carcere, e l’organizzazione dovrà pagare 83 mila dollari di multa. I tre nazifascisti hanno dichiarato sui social che la condanna era una “medaglia d’onore,” ma poi zitti zitti hanno subito fatto ricorso. (Al Jazeera)

Un fronte sempre più numeroso di ribelli Tories hanno indicato che sosterranno una mozione per fermare la Brexit no–deal nei pochi giorni di apertura del parlamento la settimana prossima. Cordin ha annunciato che martedì prossimo il parlamento “legifererà in fretta” per cercare di fermare l’uscita senza accordo. (the Guardian)

Mentre Johnson promette che ora che il parlamento chiuderà potrà trattare con più agilità con l’Europa, i parlamentari stanno valutando di approvare misure straordinarie che permettano alla Camera dei comuni di continuare a lavorare di sera e nei weekeend, per massimizzare il pochissimo tempo a disposizione. L’annuncio della sospensione del parlamento sembra aver finalmente rinsaldato l’opposizione, e dovrebbero esserci abbastanza ribelli Tories per mandare anche questo governo sotto su un voto sulla Brexit. (the Independent)

Con settimane di ritardo, il presidente brasiliano Bolsonaro ha messo al bando l’uso del fuoco per procedere con il disboscamento della foresta amazzonica… per i prossimi sessanta giorni. Bolsonaro ha sempre sostenuto strenuamente che i territori della foresta amazzonica non dovrebbero essere protetti, e la scadenza della messa al bando tra due mesi è un evidente tentativo di ritornare alle proprie politiche non appena l’occhio dei media mondiali si sarà spostato dal Brasile. (CNN)

Un comandante delle FARC, Iván Márquez, ha annunciato in un video che il gruppo tornerà alla guerra, e ha lanciato una chiamata alle armi. Nel 2016 il governo della Colombia e le FARC avevano raggiunto un accordo per il disarmo che aveva portato alla conclusione di un conflitto lungo 52 anni. Le promesse dell’accordo non sono però state rispettate — negli ultimi tre anni sono stati uccisi almeno 500 attivisti e personalità locali — creando un costante aumento della tensione, che sembra destinato a riaprire pienamente il conflitto armato. (the New York Times)

Durante una manifestazione a Hanover, in New Hampshire, nel corso della propria campagna elettorale, Joe Biden ha raccontato un episodio di guerra truculento per parlare di patriottismo. Ma l’episodio citato da Biden non è successo. Sembra che il candidato democratico abbia mescolato tre eventi separati in uno. Dopo che la stampa ha sollevato il caso, e gli è stato fatto notare che non era una storia vera nel corso di un’intervista, Biden ha risposto difendendo “il punto” della la propria versione. (NBC News)

Italia

“Sarà un governo all’insegna della novità”: con queste parole, e molte altre di incredibile vaghezza — sarete contenti di sapere che questo governo si batterà per “un’istruzione di qualità, una ricerca all’avanguardia, infrastrutture sicure” — Giuseppe Conte ha accettato con riserva l’incarico a formare un nuovo governo. Sono iniziate le consultazioni con i partiti che potrebbero votare la fiducia, ma resta ancora tutto da sciogliere il nodo della squadra. (la Repubblica)

Per dirla con Alessandro De Angelis, il discorso di Conte è stato di un “ecumenismo furbesco e fedele all’impostazione che non si sono più destra e sinistra.” Ma il Pd, almeno per il momento, ancora rifiuta di credere che Conte sia “super partes,” e insiste per considerarlo a tutti gli effetti un esponente del M5S. (HuffPost)

La Casa delle Donne Lucha Y Siesta, a Roma, rischia di essere sgomberata il 15 settembre. L’accelerazione è stata imposta da Atac e Comune, e secondo le attiviste significa che per lo stabile occupato “c’è già un acquirente.” Nella Casa al momento vivono 15 donne vittime di violenza domestica e 7 bambini. (Roma Today)

Il bilancio dei morti sul lavoro continua ad aggravarsi giorno dopo giorno: ieri a Matera due operai sono morti a causa delle esalazioni del pozzo di manutenzione di una discarica chiusa nel 2013, in cui stavano effettuando un’ispezione. (la Repubblica)

Cult

“Sono una docente a tempo pieno, ma sto valutando di trovarmi un secondo lavoro per finanziare me e la mia ricerca.” Kathryn Rudy racconta la vita impossibile dei ricercatori di storia dell’arte, costretti dal proprio lavoro a spendere più di quanto guadagnino. (Times Higher Education)

YouTube ha riammesso sul proprio sito la personalità neonazista Martin Sellner, e gli ha pure chiesto scusa per averlo “censurato.” Contemporaneamente, Infowars, il brand di complottismo di estrema destra statunitense, è tornato sulla piattaforma con un nuovo canale. Dopo la pubblicazione dell’articolo su VICE, YouTube ha cancellato di nuovo il canale, ma è evidente che l’amministrazione della piattaforma non è istituzionalmente adeguata a gestire la curatela del sito di video più grande del mondo. (BuzzFeed News / VICE)

Scienza

Un nuovo studio condotto da un team internazionale di scienziati smentisce ulteriormente l’idea che ci sia un singolo gene associato all’omosessualità. Secondo gli autori della ricerca, la genetica riesce a spiegare solo una piccola parte delle variazioni nel comportamento sessuale dei soggetti studiati. (the Guardian)

Salute

Questi ricercatori hanno rilevato un trend preoccupante: su un campione di 1236 donne, le persone che hanno usato pillole anticoncezionali durante la prima adolescenza hanno un rischio più alto di essere diagnosticate depresse negli anni successivi. Gli effetti della pillola sulla psiche sono da tempo provati, ma questo è il primo studio che registra effetti successivi anche alla sospensione della terapia. (Dazed)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Related

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.