I pianeti si allineano per il Conte bis

https://thesubmarine.it/wp-content/uploads/2019/08/67429047_671708203311148_2879678651735998464_n.jpg

in copertina, foto via Facebook

Questa è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

La trattativa tra M5S e Pd è ancora arenata sul nome di Giuseppe Conte, a cui il partito della Casaleggio Associati non intende riununciare, mentre il Pd insiste per un nome che dia “discontinuità” all’esperienza di governo. Ma la corrente renziana del partito fa pressing su Zingaretti per accettare Conte, pur di portare a casa il governo. (il Sole 24 Ore)

“Il tema dei contenuti è importante, perché l’Italia non capirebbe semplicemente un rimpastone del governo,” ha detto Zingaretti in una conferenza stampa ieri sera, contrapponendo all’idea del “contratto” quella di un “patto di governo” da cui emerga un’idea di paese condivisa. Lavoro, ecologia e parità di genere sono alcuni dei capisaldi attorno a cui il Pd vorrebbe costruire questa intesa. (Facebook / video)

Alessandro De Angelis di HuffPost parla senza mezzi termini di un “assedio” al segretario dem: non solo Renzi, ma anche Prodi, Franceschini, perfino i vescovi (sic), sono in molti a spingere perché Zingaretti ceda sul nome di Conte. (HuffPost)

Il presidente del Consiglio uscente, a Biarritz per il G7, nel tentativo di rendersi più digeribile dal Pd sarebbe disposto ad abolire i “decreti sicurezza” voluti da Salvini e votati senza troppi problemi dal M5S. (la Repubblica, dietro paywall)

Intanto circolano i nomi della possibile prossima squadra di governo, almeno da parte del M5S, che questa volta vuole coinvolgere l’altrimenti inoccupato Alessandro Di Battista — accreditato come uno dei meno convinti dell’alleanza con il Pd. (HuffPost)

Il costo per un Conte bis sarebbe, secondo indiscrezioni di Carlo Bertini (la Stampa) riportate da Next Quotidiano, il sacrificio di Luigi Di Maio, che dovrebbe fare un passo indietro e rinunciare ad un proprio ministero. Bertini si spende a fare altri nomi di possibili ministeri, e tra quelli che potrebbero succedere a Matteo Salvini al Viminale c’è in prima linea Marco Minniti, anche se Matteo Renzi punta sul capo della polizia Franco Gabrielli. (Next Quotidiano)

Un ruolo non irrilevante nell’aver rimesso in moto la trattativa tra i due partiti — che dopo la cena tra Di Maio e Zingaretti sembrava destinata al fallimento — è stato un sondaggio Winpoll–Sole 24 Ore, che ha smontato la tesi che l’elettorato 5 Stelle fosse contrario a un governo con il Partito democratico. Il 43% degli elettori grillini consultati si è espresso a favore del governo. Sembra decisa al riguardo anche la base democratica, dove addirittura la possibilità di formare il governo è sostenuta dal 62%. Il costo di aver aperto la crisi si riflette sul consenso della Lega, intanto, che perde in meno di un mese cinque punti dal sondaggio precedente, due dei quali tornano verso il Movimento 5 Stelle. (il Sole 24Ore)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Dopo due giorni di tiro alla fune tra Macron e Trump per cercare una soluzione per far rientrare la crisi tra Stati Uniti e Iran, ieri sera, a sorpresa, è arrivato a Biarritz Javad Zarif, il ministro degli Esteri iraniano. Non è ancora chiaro che cosa farà Zarif al summit. (CNN)

Dopo una prima giornata di finte cordialità, domenica a cena si sono alzati i toni tra i leader dei sette paesi, perché Trump si è impuntato che il gruppo dovrebbe assolutamente riammettere la Russia nel proprio gruppo, in modo di poterla coinvolgere sui dibattiti su Iran, Siria e Corea del Nord. Secondo fonti del Guardian, al tavolo l’unico a sostenere la tesi di Trump è stato Giuseppe Conte. (the Guardian)

A proposito di Trump e momenti imbarazzanti: secondo un retroscena esclusivo di Axios, durante un incontro con funzionari della sicurezza, Trump ha proposto di risolvere il problema degli uragani buttandoci una bomba atomica dentro mentre sono ancora al largo dalle coste statunitensi. Una delle fonti di Axios racconta, virgolettato: “Avreste potuto sentire un moscerino scoreggiare in quel meeting. Siamo rimasti di stucco. Quando è finito l’incontro abbiamo pensato, cosa cazzo ne facciamo di questa roba?” (Axios)

Tra i temi discussi al G7 ci sono anche gli incendi che stanno devastando l’Amazzonia: secondo Macron, che ha parlato di “crisi internazionale,” è vicino un accordo per offrire aiuto tecnico e finanziario al Brasile e agli altri paesi colpiti dai roghi. (BBC News)

Dopo dodici settimane di proteste, negli ennesimi scontri violenti tra polizia e contestatori, a Hong Kong la polizia ha aperto il fuoco per sparare un “colpo di avvertimento” contro le persone che protestavano, che probabilmente erano già sul chi va là, dato che erano già stati usati gas lacrimogeni e cannoni ad acqua. Gli ufficiali di polizia, tuttavia, continuano a difendere le azioni violente degli agenti: anche quelle di questo poliziotto che, pistola alla mano, ha tirato un calcio a un uomo in ginocchio, disarmato. Secondo la sovrintendente Yolanda Yu Hoi-kwan si è trattato di una “reazione naturale” in circostanze di “pericolo di vita.” (Hong Kong Free Press)

Grab dal video di RTHK

Il pericolo di vita a cui fa riferimento la sovrintendente era costituito da un gruppo di contestatori armati di mazze, che avevano inseguito e poi colpito tre agenti. Nel corso della giornata sono stati 36 gli arresti confermati dalle forze dell’ordine, tra cui anche un bambino di 12 anni che evidentemente anche lui costituiva un pericolo che non poteva essere ignorato. Sono 15 gli agenti feriti. (South China Morning Post)

Le proteste si stanno traducendo in danni economici ingenti per la città sul breve periodo: le vendite estive di beni non–essenziali potrebbero essere in calo di oltre il 10%; e le cancellazioni dei voli nell’aeroporto internazionale sono costate 76 milioni di dollari. Ma il pericolo per Hong Kong è sul lungo periodo: sempre più multinazionali scelgono di aprire le proprie sedi asiatiche nella Cina continentale invece che nella città; i disordini rischiano di accelerare il processo, facendo perdere a Hong Kong il ruolo di centro economico che si era ricavato negli ultimi due decenni. (Channel News Asia)

La Corte suprema israeliana ha bandito dalle prossime elezioni due candidati del partito di estrema destra Otzma Yehudit, a causa delle loro dichiarazioni violentemente razziste. Uno dei due, Benzi Gopstein, è leader di un’associazione che tra le altre cose organizza proteste in occasione dei matrimoni inter-etnici tra arabi e israeliani. (the Times of Israel)

Il Libano ha accusato Israele per aver condotto un’operazione con due droni armati a Beirut, dove ha colpito il quartier generale di Hezbollah, considerato da Israele e Stati Uniti come un gruppo terroristico, e tra i sostenitori del regime di Damasco. I due droni sono precipitati, anche se le forze libanesi negano di averli colpiti, uno dei due è esploso precipitando, facendo danni gravi alla struttura di un media center di Hezbollah. (Al–Aradi Al–Jadeed)

Nevith Condes Jaramillo aveva 42 anni e gestiva il sito di informazione locale El Observatorio del Sur: è il dodicesimo giornalista assassinato in Messico dall’inizio dell’anno. Secondo la Commissione Nazionale Messicana per i Diritti Umani, Jaramillo aveva già ricevuto minacce e aveva chiesto di essere protetto dalle autorità. (Al Jazeera)

Migliaia di persone hanno festeggiato ieri, con una parata commemorativa, il 75esimo anniversario della Liberazione di Parigi per mano delle forze alleate. Per l’occasione è stato inaugurato anche un nuovo museo, con più di 7000 documenti originali tra fotografie e video. (RFI)

Dopo il blocco degli affitti per 5 anni approvato a giugno, l’amministrazione comunale di Berlino voterà una proposta che prevede l’imposizione di un tetto massimo di 7,97€ al metro quadro per gli affitti di tutti gli edifici costruiti fino al 2013. (DW)

Italia

Un detenuto 32enne di nazionalità polacca è evaso ieri dal carcere napoletano di Poggioreale, usando il vecchio metodo della “fune di lenzuola” per scavalcare il muro di cinta. È il primo tentativo di evasione che si conclude con successo dal 1919. (la Repubblica Napoli)

Il presidente Mattarella e il suo omologo tedesco Steinmeier hanno commemorato ieri a Fivizzano (Massa Carrara) le 174 vittime dell’eccidio nazifascista di Vinca, avvenuto nel 1944. (ANSA)

Milano

Il ContaCase del Comune di Milano — un servizio online lanciato l’anno scorso per monitorare il recupero delle case popolari sfitte in città — ha superato quota 1000: l’obiettivo è raggiungere le 3000 case recuperate entro il 2021, come promesso da Sala nell’ultima campagna elettorale. (Corriere della Sera Milano)

Cult

Ariana Grande è tornata a Manchester per la prima volta dopo l’attentato al suo concerto del 2017, per esibirsi al Pride della città. (BBC News)

Audible ha recentemente annunciato una nuova funzionalità per la propria app che genera dinamicamente con IA sottotitoli per i propri audiolibri. Ora sette editori hanno annunciato di aver fatto causa all’azienda di Amazon, perché in effetti se fai una trascrizione di un audiolibro, in pratica, hai ricreato il libro di partenza. Secondo Amazon, la funzionalità potrebbe aiutare la lettura delle persone che fanno fatica a seguire solo l’audio. Secondo gli editori, Amazon deve pagare la licenza per la diffusione del testo, se vuole offrire la funzionalità. (Gizmodo)

Tutte le volte che provate a rimettervi a fare esercizio fisico il dolore muscolare vi fa passare la voglia fino al prossimo anno? Jeff Gross ha provato a usare la terapia di REDCharger, un letto fatto di centinaia di diodi che emettono luce infrarossi che promette di far passare l’indolenzimento, ma che a quanto pare non funziona assolutamente. (MEL Magazine)

Ambiente

Earth Alliance, l’organizzazione ambientalista di Leonardo Di Caprio, si è impegnata a raccogliere 5 milioni di dollari per gli incendi in Amazzonia. I fondi saranno poi trasferiti a cinque organizzazioni locali che si occupano di preservare la foresta e il suo habitat. (Variety)

* * *

Gif di Fusion

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Related

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.