in copertina, foto di Radio Onda d’Urto, via Twitter

Questa è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Dal palco di una piazza del Duomo non particolarmente popolata, Salvini ha scelto di giocare a fare il moderato, garantendo “stabilità e tranquillità all’Italia,” e deludendo un po’ i militanti, che si aspettavano un’aggressione frontale al governo di coalizione in quella che era stata presentata come la manifestazione sovranista nazionale. (Corriere della Sera)

Il comizio, alla presenza di 11 leader di partiti dell’estrema destra europea, ha in compenso offerto molti momenti folkloristici, con il ritorno dell’immaginario religioso, con Salvini con in mano un rosario che dice “Mi affido al Cuore immacolato di Maria che ci porterà alla vittoria.” (la Repubblica)

Se volete vedere tutta la diretta del comizio, la trovate ovviamente sulla pagina Facebook del ministro.

Oltre a Salvini, la presenza più attesa è stata quella di Marine Le Pen — Viktor Orban, inizialmente annunciato, alla fine non c’era. La leader del Rassemblement National si è allineata al refrain del “buonsenso” e della moderazione, parlando di “rivoluzione pacifica e democratica.” (TPI)

La partecipazione, non eccezionale, è stata gonfiata grazie a uno sforzo della Lega nazionale. Il consigliere comunale Alessandro Morelli sul palco ha chiesto a un certo punto: “Ma c’è qualcuno di Milano qui oltre a me?” E la sua domanda è stata accolta dal silenzio totale. (il manifesto)

Milano ha accolto la kermesse nazionalista con decine e decine di striscioni appesi ai balconi e alle finestre. Se volete ridere un po’, qui trovate una raccolta fotografica sicuramente parziale. (Facebook)

E da un balcone che dava proprio su piazza del Duomo è stato srotolato uno striscione di cinque metri con la scritta “Restiamo umani,” tenuto da un uomo vestito da Zorro, diventato l’eroe della successiva contromanifestazione. Lo striscione è stato subito rimosso dalle solerti forze dell’ordine. (Sky TG 24)

I partecipanti al contro-corteo, che ha sfilato da Cairoli lungo la circonvallazione interna, sono stati circa 20 mila. A metà percorso, c’è stato un collegamento telefonico con Mimmo Lucano, che ha salutato la piazza invitando tutti a non “rassegnarsi a questa deriva fascista e razzista.” (il Giorno / HuffPost)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

In un colpo di scena imprevedibile, con tutti i sondaggi che li davano come impopolari, i conservatori australiani del primo ministro uscente Scott Morrison hanno strappato una vittoria alle elezioni federali, conquistando 74 dei 76 seggi necessari per governare. Il leader laburista Shorten si è dimesso per non aver portato a casa quella che tutti consideravano una vittoria certa. (Reuters)

Vi ricordate Fraser Anning, il parlamentare di estrema destra che era stato colpito con un uovo in testa da un ragazzino dopo la strage di Christchurch? Ci sono buone notizie: non è stato rieletto. (BuzzFeed News)

Si potrebbe tornare al voto anche in Austria, scossa dal terremoto politico del caso di corruzione e ingerenza russa che ha coinvolto il vice cancelliere Strache. Strache si è dimesso, ma per il cancelliere Kurz non basta, e ha chiesto che il presidente della repubblica indica nuove elezioni al più presto. (BBC News)

Siria. Israele è tornata a bombardare per la seconda notte consecutiva la provincia di Quneitra. Obiettivo degli attacchi sarebbero stanziamenti dell’esercito siriano. (Al–Araby Al–Jadeed)

Con una serie di tweet, il parlamentare libertariano Amash, tra le voci più critiche all’interno del partito contro Trump, è diventato il primo repubblicano ad ammettere che il report di Mueller descrive comportamenti che dovrebbero condurre all’impeachment del presidente. (Reuters)

Per ora il piano delle deportazioni punitive di migranti nelle città amministrate dai democratici sembra essere tornato nel cassetto. Secondo il governatore della Florida DeSantis, dove il progetto doveva iniziare proprio in questi giorni, la sospensione sarebbe proprio merito di Trump, che avrebbe fermato le agenzie prima che portassero a termine quello che aveva pubblicamente chiesto poche settimane prima. (the Hill)

Joe Biden ha ufficialmente inaugurato la propria campagna elettorale con un comizio in Pennsylvania. Biden scommetterà tutto sulla sua promessa di “unità nazionale,” spingendo per una piattaforma centrista che promette sarà accolta anche da molti parlamentari repubblicani una volta conclusa la fase Trump. Ma Biden sembra essersi dimenticato che la radicalizzazione del partito repubblicano è iniziata molto prima di Trump, e ha segnato il colore di tutta l’opposizione conservatrice agli anni della presidenza Obama. (Vox)

La posizione poco chiara sulla Brexit di Jeremy Corbyn potrebbe costargli non pochi voti alle elezioni europee della settimana prossima, dove sembra che molti elettori tradizionalmente laburisti starebbero considerando di votare i liberaldemocratici di Cable, pur di votare un partito esplicitamente a favore del Remain. (the Guardian)

Oggi in Svizzera si vota per un referendum sull’introduzione di norme più severe per il possesso di armi, per allineare le leggi del paese a quelle, più severe, dell’Unione europea. La Svizzera, tradizionalmente molto liberale sulle armi da fuoco, rischia di uscire dall’area Schengen se il referendum dovesse essere respinto. (DW)

In India è cominciata la settima e ultima fase delle mastodontiche operazioni di voto per rinnovare il Parlamento. Più di 100 milioni di persone potranno votare oggi in 59 collegi elettorali, tra cui quello di Varanasi, dove è candidato il primo ministro Modi. Lo spoglio inizierà il 23 maggio. (Al Jazeera)

Italia

La Sea Watch 3 ha deciso ieri di forzare il divieto di ingresso in acque territoriali italiane, chiedendone la revoca per motivi umanitari. — a bordo le condizioni a bordo sono sempre più critiche. La nave si trova ora alla fonda a un miglio dal porto di Lampedusa, mentre Salvini continua a insistere sul divieto di sbarco e i suoi alleati non hanno il coraggio di contraddirlo. (il Fatto Quotidiano / TGCOM)

Poco dopo la decisione della Ong, l’Alto Commissariato per i Diritti Umani delle Nazioni Unite ha scritto al ministero degli Esteri per chiedere di ritirare le direttive del Viminale sul salvataggio in mare e sospendere l’iter di approvazione del “decreto sicurezza bis.” (la Repubblica)

La lettera al governo italiano fa il paio con i commenti di Dominik Bartsch, rappresentante tedesco all’UNHCR, che ha invitato i paesi europei a smetterla di rimandare le persone in Libia. (DW)

L’assemblea regionale dell’Umbria ha respinto le dimissioni della presidente Catiuscia Marini, che in seguito alla riunione ha avuto un lieve malore. Il Pd chiede comunque che faccia un passo indietro, in seguito all’indagine che la vede coinvolta sulle nomine nella sanità umbra. (ANSA)

Si è dimesso invece il sindaco leghista di Legnano Gianbattista Fratus, da due giorni agli arresti domiciliari per corruzione e turbativa d’asta. (la Repubblica)

Cult

L’Eurovision Song Contest è stato vinto dai Paesi Bassi, con il favorito Duncan Lawrence. L’Italia, con Mahmood, si è piazzata al secondo posto con 465 voti. Terza la Russia. (BBC News)

Riguarda la performance di Mahmood durante la finale:

Questo maxischermo di Times Square che continua a mandare pubblicità malgrado sia in fiamme è una perfetta icona dei nostri tempi. Ovviamente la pubblicità era di un’azienda che “raccoglie e analizza” dati personali. (Gizmodo)

The Calculating Stars, di Mary Robinette Kowal ha vinto il premio Nebula come miglior romanzo di genere. Se siete a corto di letture segnaliamo anche la novella vincitrice, The Tea Master and the Detective, di Aliette de Bodard, e i romanzi finalisti The Poppy War, di Kuang, e Witchmark, di Polk. Meritano tutti. (Locus)

Apple ha rimosso dall’App Store Bad Hombre, un videogioco satirico antirazzista realizzato da una programmatrice di sedici anni, perché apparentemente non è in grado di distinguere tra satira antirazzista e razzismo. (Boing Boing)

Qualcuno ha colpito Arnold Schwarzenegger con un calcio volante alla schiena, durante un evento di body building in Sudafrica. L’attore ed ex governatore della California non si è fatto male. (the Guardian)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.