Tutte le foto nell’approfondimento della rassegna sono di Anna Chiara Maggiolini

Questa è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Ieri a Milano per manifestare contro le politiche razziste del governo eravamo più di 200 mila — una marea umana che si è snodata da Palestro a piazza del Duomo, ricalcando il tradizionale corteo del 25 aprile.

La manifestazione, guidata da terzo settore e sindacati, dimostra che potrebbe esistere uno spazio elettorale diametralmente opposto al governo di estrema destra di Lega e Movimento 5 Stelle. Una strada che chiede ai partiti “qualcosa di sinistra.” (HuffPost)

Secondo il sindaco di Milano la manifestazione è stata un evento spartiacque: “Da qui parte un’idea diversa dell’Italia.” (RaiNews)

OK, ma allora dove va questa idea?

Carlo Lania ha intervistato per il manifesto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, che non ha potuto presenziare alla manifestazione. Secondo Orlando il motivo della crisi politica in Italia è “lo scarto tra la mobilitazione popolare e la rappresentanza politica.” Orlando sottolinea come dal congresso del Pd non sia emersa nessuna indicazione su una nuova linea politica per il partito. (il manifesto)

A proposito: oggi urne aperte, fino alle 20, per eleggere il nuovo segretario del Pd. Se avete deciso all’ultimo momento di andare a votare ma non sapete ancora come fare, trovate tutte le info utili sul sito ufficiale delle primarie.

I candidati ostentano unità e amicizia, sui social e nel mondo reale — ieri Zingaretti e Martina tenevano insieme lo striscione alla manifestazione di Milano — mentre Calenda, che ha detto che non voterà per nessuno, farà lo scrutatore a Roma. (la Repubblica)

Nessuno dei tre candidati è riuscito, in particolare, a porsi in discontinuità con le politiche razziste di Minniti e del governo Gentiloni. La figura di Minniti resta un peso che impedirà al Partito democratico di presentarsi con almeno uno straccio di credibilità verso gli elettori di sinistra politicamente attivi. Ieri, alla festa della primavera del Pd di Modena, un gruppo di contestatori ha cercato di bloccare l’arrivo dell’ex ministro dell’interno. Con un senso dell’occasione vicino allo zero il Partito democratico locale ha dichiarato che non si farà intimidire “da chi usa metodi squadristi.” (Modena Today)

* * *

Non ve lo chiediamo con metodi squadristi, ma se volete sostenerci potete abbonarvi alla newsletter di Hello, World!. In cambio, link, contenuti extra e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Una trentina di persone, tra cui minorenni, sono state torturate in Libia per aver cercato di fuggire dai centri di detenzione nel corso della settimana. Nei giorni scorsi circa 150 migranti detenuti erano scappati dalle proprie celle per protestare contro le politiche del Dipartimento per Combattere l’Immigrazione Illegale (sì, si chiama così) della Libia. I detenuti hanno chiesto al governo che organizzi ispezioni con funzionari dell’UNHCR. (Al Jazeera)

Nuovi bombardamenti al confine tra India e Pakistan hanno ucciso diversi civili e due soldati. Entrambi i paesi accusano l’altro di aver aperto il fuoco per primo. (the New York Times)

Nel discorso più lungo della propria presidenza, due ore di avanspettacolo alla Conservative Political Action Conference, Trump si è sfogato su tutti i fronti che lo infastidiscono. In particolare, ha definito l’indagine ormai prossima alla conclusione di Mueller come “stronzate.” (BBC News)

Le Coree hanno ottenuto qualcosa dal vertice di Hanoi — il Pentagono si sta preparando a ridurre drasticamente le esercitazioni militari annuali che conduce con l’esercito sudcoreano al confine con il nord della penisola. Si tratta di una misura distensiva che entrambe le Coree avevano auspicato già lo scorso anno. (the Hill)

Neanche gli Stati Uniti sono interessati a un trattato di libero scambio amichevole con il Regno Unito fuori dall’Unione Europea. Un nuovo documento rilasciato dall’amministrazione Trump è la dura realtà con cui devono confrontarsi gli estremisti della Brexit, che per anni hanno espresso la convinzione di strappare fantastici accordi commerciali con paesi di tutto il mondo. (CNN)

Un nuovo report della Thomson Reuters Foundation raccoglie storie terribili di lavoratrici del Bangladesh vittima di abusi, torturate, e a volte di fatto schiavizzate dai propri datori di lavoro in Arabia Saudita. Moltissime donne dal Bangladesh si spostano in Arabia Saudita per lavorare come domestiche in Arabia Saudita. (Al–Araby Al–Jadeed)

L’amministratore delegato e altri dirigenti della compagnia mineraria Vale si sono dimessi, dopo che il crollo di una loro diga lo scorso gennaio in Brasile ha causato centinaia di morti. (Reuters)

La lapide che ricorda il sito della vecchia Sinagoga di Strasburgo, distrutta dai nazisti nel 1940, è stata vandalizzata. In Francia da settimane si discute dei crescenti atti di antisemitismo che si verificano in tutto il paese. (the Guardian)

Circa 3500 persone hanno manifestato ieri a Berlino contro i disastrosi progetti di riforma del copyright dell’Unione europea. Se vi siete persi le puntate precedenti, recuperate il nostro ultimo approfondimento sul tema. (DW / the Submarine)

I poster che ritraggono Juncker come un burattino di Soros — una campagna pubblicitaria neanche troppo velatamente antisemita voluta dal governo ungherese — saranno finalmente rimossi il 15 marzo, ma saranno rimpiazzati con dei poster contro Frans Timmermans, il candidato del PSE alla guida della Commissione europea. (Politico / DW)

Italia

È stato arrestato Marco Di Lauro, uno dei latitanti di camorra più pericolosi, ricercato da 14 anni. (ANSA)

C’è molta polemica (giustamente) per questa sentenza della corte d’appello di Bologna, che ha dimezzato la pena di un colpevole di femminicidio riconoscendo come attenuante il fatto che si trovasse in preda a una “tempesta emotiva.” (AGI)

L’oracolo Davide Casaleggio ha dato alcuni responsi a Bari, commentando i risultati elettorali del Movimento 5 Stelle e il braccio di ferro nel governo sulla Tav. “Non sono mai stato innamorato dei sondaggi, anzi tutte le volte che ho visto un sondaggio il giorno prima di una elezione, puntualmente ha sbagliato di più o meno il 6 per cento, per cui è un dato da prendere per quello che è.” (la Repubblica)

Ma intanto il dossier della Tav continua a scottare, e oggi Di Maio e Casaleggio saranno a Torino — ufficialmente per presentare il Fondo Nazionale Innovazione, ma potrebbe essere l’occasione per un incontro con la sindaca Appendino. (Corriere della Sera)

Gif di Aardman Animations.

Cult

La politica del “figlio unico” in Cina ha prodotto dei risultati economici disastrosi sul lungo periodo. Ma ora si riesce a correggere il tiro o è troppo tardi? (the Guardian)

Okay, ma perché gli antichi romani disegnavano peni un po’ ovunque? (Quartz)

Avete visto Arancia meccanica di Kubrick, ma probabilmente non avete visto Vinyl, il bizzarro adattamento di Andy Warhol del romanzo di Anthony Burgess. (the Outline)

Qual è l’automobile che ha percorso il maggior numero di chilometri al mondo? Ma ovviamente la Tesla Roadster di Elon Musk spedita nello spazio poco più di un anno fa, che al momento ha viaggiato per circa 807 milioni di chilometri. (Jalopnik)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.