fbpx
 

Jeff Bezos pagaci la metro

https://i1.wp.com/thesubmarine.it/wp-content/uploads/2019/02/metro-space-final.jpg?fit=1200%2C800&ssl=1

Benvenut* su Trappist. Una conversazione sulle notizie piú importanti della settimana, dalla redazione di the Submarine.

In questa puntata: l’aumento del biglietto di ATM, da 1,50€ fino a 2€, sta causando una baruffa tra comune di Milano e regione Lombardia. Secondo Sala è necessario, secondo Fontana è una buona arma per vincere le elezioni europee anche a Milano. Abbiamo cercato di capire le luci e le ombre del provvedimento, che tradisce una visione molto liberista dei servizi pubblici.

Da ascoltare se siete in coda in Tangenziale: lo scontro tra i due enti locali è stato forte anche riguardo all’Area B, una misura del comune per interdire la circolazione a una serie di mezzi inquinanti — per la maggior parte diesel — visto che la qualità dell’aria di Milano è tra le peggiori in Europa. È entrata in vigore martedì.

Infine parleremo di chi per lavoro si muove in città e in provincia con ritmi forsennati: i fattorini di Amazon, che in questi giorni hanno scioperato contro i ritmi di lavoro forsennati — si parla di una consegna ogni tre minuti — e la loro completa mercificazione, da parte dell’azienda posseduta dall’uomo più ricco del mondo, che li considera robot in carne e ossa.

Show notes

* * *

Non perdere nemmeno una puntata, abbonati su Spotify o Apple Podcasts, oppure cerca TRAPPIST nella tua app preferita!

In questa puntata sono con voi: Susanna Causarano @SueSbimbloz, Sebastian Bendinelli @sebendinelli, Stefano Colombo @SteftheSub, Alessandro Massone @amassone

Jeff Bezos pagaci la metro
logo-footer
TESTATA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI MILANO (N. 162 DEL 11/05/2017).
DIRETTORE RESPONSABILE: ALESSANDRO BRAGA
© Undermedia S.r.l.s. 2021. Tutti i testi e le immagini presenti su questo sito web, dove non diversamente indicato, sono coperti da copyright, e ne è vietata la riproduzione anche parziale senza esplicita autorizzazione.
Jeff Bezos pagaci la metro

Resta nel nostro radar.

Segui the Submarine su Instagram e Twitter,
iscriviti al nostro canale Telegram
o alla nostra newsletter settimanale gratuita.

Copy link