in copertina, foto via Twitter

Questa è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

La linea del governo per salvare Salvini dal processo sul caso Diciotti è quella di presentare come “condivisa” la decisione di tenere bloccati i migranti sulla nave. Ma allora perché è indagato solo Salvini? Cosa dice il Tribunale dei ministri? Il punto della situazione. (Valigia Blu)

Danilo Toninelli sempre in prima linea nel dimostrare che prima di fare il ministro non sapeva nemmeno da che parte fosse girato, ha scritto un post scandalizzato su Facebook sulla registrazione della Sea–Watch 3 come “pleasure yacht.” Si tratta di uno “scandalo” completamente artificioso e vecchio di mesi, e che non influisce in nessun modo sulla qualifica come nave di salvataggio. (Fanpage)

Anche il leghista Calderoli è rimasto “sconcertato” (sue parole, non nostre) della registrazione della Sea–Watch, commentando, “Bene ha fatto la capitaneria di porto a bloccarne il ritorno in mare.”

Ovviamente il punto è che nella lingua inglese la parola “yacht” non ha il significato esclusivo di “imbarcazione di lusso” che ha in italiano, ma basterebbe anche solo guardare una foto della Sea-Watch 3 per accorgersene. (il Post)

Su Twitter la Ong ha risposto alle polemiche pubblicando report e certificati dell’iscrizione al registro navale olandese.

Intanto la nave è bloccata a Catania a causa di “una serie di non conformità” che riguardano sia “la sicurezza della navigazione” sia “il rispetto della normativa in materia di tutela dell’ambiente marino.” Una decisione su cui non hanno assolutamente pesato le pressioni politiche. (la Repubblica)

Dal 2002 ad oggi, scrive il giornalista Andrea Palladino, la nave ha avuto 21 ispezioni da parte delle autorità marittime di diversi paesi, ma non era mai stata sequestrata:

Se volete sostenere l’Ong, è partita una campagna di crowdfunding su Produzioni dal Basso.

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

L’Autorità Palestinese ha chiesto la cancellazione degli aiuti umanitari statunitensi per Gaza a causa della nuova legislazione “anti–terroristica” del paese, che avrebbe permesso alle corti statunitensi di perseguire casi di violenza in realtà dove gli Stati Uniti fornivano assistenza. (Reuters)

Gli alleati occidentali fanno pressioni sulla Turchia perché smetta di comprare oro dal Venezuela, con il sospetto che parte di quest’oro finisca in Iran aggirando le sanzioni. (BBC News)

Un nuovo video mostra il momento esatto del crollo della diga di Minas Gerais, in Brasile, che settimana scorsa ha causato 110 vittime (ma i dispersi sono ancora più di 200). (the Guardian)

Trump ha confermato l’uscita degli Stati Uniti dal trattato Imf sulle armi nucleari, e ha annunciato che si confronterà con gli alleati del paese per valutare piani ipotetici di azione militare contro l’arsenale missilistico russo. (Newsweek)

Una giudice federale ha ammonito Roger Stone, dicendogli che le accuse legate al Russiagate non sono “un tour di promozione per un libro” — Stone ha approfittato di essere entrato nel ciclo delle notizie per regalarsi molte comparsate televisive. (USA Today)

Il governatore democratico della Virginia Ralph Northam è finito al centro delle polemiche per una foto sulla sua pagina di un annuario scolastico del 1984, in cui si vedono due persone truccate rispettivamente da afroamericano e da membro del KKK. Northam si è scusato per la foto e ha ammesso di essere “uno dei due.” (Vox)

La Corte penale internazionale ha ordinato la liberazione dell’ex presidente della Costa d’Avorio Laurent Gbagbo, in attesa del processo d’appello. Il mese scorso Gbagbo è stato assolto dalle accuse di crimini contro l’umanità. (France24)

Il giudice a capo della Corte suprema brasiliana ha annullato l’ingiunzione preliminare nei confronti di Flávio Bolsonaro, figlio del presidente Jair, permettendo così alle indagini di proseguire. (the New York Times)

Dodicesimo sabato di protesta per i gilet gialli a Parigi e nelle altre principali città francesi. Molte manifestazioni questa settimana sono state indette in solidarietà ai numerosi manifestanti feriti dalla polizia. (le Monde)

Tutto bene al confine irlandese in vista della Brexit? La polizia ha trovato un “significativo deposito di armi” nel corso di un’indagine sui ribelli repubblicani. (Irish Examiner)

Internet

Snopes, il sito di fact checking più famoso di internet, ha annunciato che interromperà la collaborazione con Facebook come fact checker. (Quartz)

Dato che non è più la segretaria della CDU, Angela Merkel ha chiuso la propria pagina Facebook, che aveva più di 2,5 milioni di follower. (DW)

Italia

Ieri Salvini, in qualità di ministro tuttofare, è andato in visita ai cantieri della Tav a Chiomonte, dove ha ribadito che l’opera “può essere rivista” ma “va fatta.” Non la pensa così Di Maio, che preferirebbe dirottare i soldi “sulla metropolitana di Torino” o “sull’autostrada Asti-Cuneo.” Durante la visita del ministro c’è stato qualche attimo di tensione tra la polizia e i manifestanti No Tav che hanno cercato di forzare un accesso. (Rai News)

Nella maggioranza c’è disaccordo anche sulla nomina in Rai di Maria Giovanna Maglie, giornalista di “tendenze sovraniste” un tempo favorita da Bettino Craxi, e per questo accusata dal M5S di essere una raccomandata. (la Repubblica)

Sta montando tempesta contro il governo: tantissimi disabili, o familiari di disabili, stanno lasciando commenti arrabbiatissimi sulla mancata promessa dell’aumento delle pensioni di invalidità nel contesto del reddito di cittadinanza. Secondo le associazioni grazie ai tantissimi paletti inseriti nella norma, nella platea di un milione e mezzo di persone con disabilità gravi solo un massimo di 180 mila vedrà l’aumento dell’assegno di invalidità. (Next Quotidiano)

Ma niente paura, il 2019 sarà bellissimo. (ANSA)

Gif di Aardman Animations

Cult

Oh no, il museo del fallimento è un fallimento :( Samuel West, fondatore del museo, ha dichiarato bancarotta. (The Local Se) (Nelle puntate precedenti, su the Submarine)

A proposito di cattive idee museali: il progetto di trasferire un museo della salsiccia in un annesso dell’ex campo di sterminio di Buchenwald è stato fortunatamente fermato. (BBC News)

La famiglia di JD Salinger ha confermato che ci sono un sacco di sue opere mai pubblicate, che vedranno la luce nei prossimi dieci anni. (the Guardian)

Spazio

Secondo il Servizio meteorologico della Florida un meteorite avrebbe colpito Cuba. I residenti nella zona di Viñales hanno sentito una grande esplosione nella serata di ieri, ma per ora non ci sono notizie di feriti o danni a cose. (CNN)

Gif di Coiso

Non è mai capitato anche a voi di scoprire una Galassia per caso? (Gizmodo)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.