9   +   9   =  

Questo studio cinematografico vuole sostituire tutte le sigarette con dei kazoo

tutte le foto di Cignature Films

L’operazione vuole sensibilizzare il pubblico nei confronti dei danni del fumo del tabacco ma è soprattutto bella per quanto sia demenziale.

Cignature Films è un nuovo studio di produzione che esiste per un solo motivo — o almeno così dicono — “rimuovere completamente il fumo dai film di Hollywood e dalla tv.” Contano di farlo in maniera proattiva e perfettamente demenziale: sostituendo in post-produzione tutte le sigarette con kazoo.

Cosa? Sono seri? Assolutamente no. Cignature Films è l’ultimo progetto di MSCHF Internet Studios, uno studio dedicato alla produzione di “cose di internet per internet.”

Potreste aver sentito parlare di MSCHF lo scorso anno, quando hanno fatto molto parlare di sé su internet — meritatamente — per aver prodotto Times Newer Roman, un font derivato da Times New Roman che è indistinguibile ad un occhio non allenato, ma che occupa più spazio, in modo da ingannare i propri professori e capi e far vedere loro quanto si è scritto — per la precisione il 13% in più.

Fight Club

“Lo studio acquisirà diritti per film e serie tv in cui è presente uso frequente di tabacco e li ripubblicherà per il pubblico sostituendo ogni singola sigaretta con un kazoo, che non hanno mai fatto male a nessuno,” dice il comunicato stampa di Cignature Films.

A differenza di Times Newer Roman, il problema affrontato da Cignature Films è più serio — negli ultimi anni è misurabile un ritorno in auge del fumo nei film per creare personaggi minacciosi e affascinanti.

Quello che rende il progetto di MSCHF intrigante è il tono scelto per sensibilizzare il pubblico verso l’uso del fumo nei media. La campagna, che poteva facilmente suonare moralista, ha un tono così demenziale da cambiare drasticamente il discorso attorno all’operazione.

La battaglia contro il fumo nei media non può invece essere moralizzata, perché si rischierebbe così di aprire una diatriba forse irrisolvibile con le decisioni creative di chi film e telefilm li fa — come si fa un Mad Men o un Padrino senza sigarette? Non presentandosi come censore onnipotente, e censurando attivamente ma non in modo serio — MSCHF lancia così una campagna che ha potenziale di raggiungere un numero molto maggiore di persone di qualsiasi progetto impegnato.

Negli ultimi anni abbiamo visto con così maggior frequenza l’armamento del linguaggio di internet per diffondere messaggi retrogradi e di odio che in molti sono arrivati a chiedersi se si potevano fare meme non reazionari — come se si trattasse di una forma di comunicazione retorica completamente avvelenata. Molti tentativi più recenti di riappropriazione della cultura di internet testimoniano che si può fare comunicazione digitale immediata o demenziale, ma ragionata.

Cignature Films dice di voler lavorare a Stranger Things, Fight Club, Il Padrino. Lo faranno? Probabilmente no. Però potete vedere il primo episodio di Mad Men, quello interamente dedicato alle Lucky Strike, completamente trasformato con kazoo al posto delle sigarette — con tanto di suoni.

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.