fbpx
 

I diritti delle sex worker

https://thesubmarine.it/wp-content/uploads/2018/12/eva205-1280x800.jpg

Benvenut* a Chiamando Eva, una conversazione quindicinale su donne, femminismo e la vita.

Sessant’anni fa veniva approvata la Legge Merlin — tutt’ora in vigore — che aboliva la regolamentazione della prostituzione, chiudeva le case di tolleranza e introduceva i reati di sfruttamento, induzione e favoreggiamento della prostituzione.

Da allora il mondo della compravendita del sesso si è evoluto: lo sfruttamento è ancora un triste dato di fatto, ma esistono anche sex worker che scelgono spontaneamente la professione. Nel dibattito sempre acceso sulla criminalizzazione o decriminalizzazione della prostituzione, e sulla riapertura o meno delle case chiuse — di cui si ha un’idea spesso distorta — non si parla quasi mai dei diritti delle sex worker.

Le speaker di Chiamando Eva provano a fare il punto della situazione, con l’aiuto redazionale di Erica Farina.

Show notes

La regista Erika Lust sui diritti delle Sex Workers

Sex workers and sexual assault – il caso australiano

La video intervista di Vice a Eva, sex worker italiana a Berlino

Il documentario su Eva, in uscita nel 2019

La situazione in UK

Per chi vuole sapere tutto (ma proprio tutto) sul FOSTA SESTA

Il Nordic Model e perché è sbagliato

Lo SWARM collective e Decrim Now

Giorgia Serughetti sulla proposta di riapertura delle case chiuse

La vera storia delle Baby Squillo (che è un po’ diversa da quella che vi racconta Baby)

* * *

Chiamando Eva è una conversazione quindicinale su femminismo, donne, e la vita. Recupera le puntate direttamente su Spotify o Apple Podcasts, e abbonati per non perderne nemmeno una.

Nelle settimane in cui Chiamando Eva non è nelle vostre orecchie c’è una newsletter che vi tiene compagnia, clicca qui per abbonarti.

Ai microfoni Elena D’Ali, Francesca Motta, Chiara Mastromauro
Produzione: Francesca Motta
Redazione a cura di Giulia Pacchiarini

Segui Chiamando Eva su Facebook

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Resta nel nostro radar.

Segui the Submarine su Instagram e Twitter,
iscriviti al nostro canale Telegram
o alla nostra newsletter settimanale gratuita.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.