in copertina, foto via Twitter

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Come vanno i lavori per la legge di bilancio? Il silenzio attorno alla manovra è “operoso e virtuoso,” ha spiegato ai giornalisti il premier Giuseppe Conte, che virtuosamente non hanno riso. (ANSA)

Il silenzio di Conte è quello del ministro Tria, che in Parlamento non ha saputo rispondere alle domande dei deputati sulla manovra. Il governo vuole essere ottimista, ma tolti i festivi restano venti giorni alla fine dell’anno, e l’accordo è ancora lontano. (la Stampa)

Per fortuna siamo in mani competenti. Qualcosa Tria ha saputo indicare riguardo l’andamento dell’economia italiana: “Preferirei che l’economia non andasse in recessione, accordo o non accordo con la Ue.” (il Sole 24Ore)

(Memo: il governo un mese fa millantava crescita dell’1,5% per il 2019)

Concluso l’esame in Commissione Bilancio — dopo che le opposizioni hanno abbbandonato i lavori — oggi il testo approda in aula alla Camera con un unico maxi emendamento. Il governo ha già anticipato la possibilità di mettere la questione di fiducia, e potrebbe ufficializzare la decisione domani. (Rai News)

Intanto ieri Salvini ha avuto una giornata di quelle:

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Dopo il G20 Erdogan torna all’attacco dell’Arabia Saudita sul caso Khashoggi. Ma può la Turchia riuscire a raccogliere il consenso perché venga lanciata un’indagine delle Nazioni Unite? E servirà a qualcosa? La tavola rotonda di Inside Story. (Al Jazeera)

Si fanno sempre più diffusi i sospetti contro bin Salman anche tra i repubblicani, negli Stati Uniti. Dopo un incontro con la direttrice della CIA Haspel due senatori repubblicani hanno dichiarato che il principe saudita sarebbe certamente almeno “complice” dell’omicidio. (Middle East Eye)

L’esercito israeliano ha ucciso un altro ragazzo palestinese nel corso di un raid nella città di Tulkarm, nel nord della West Bank. (Arab News)

Il ragazzo di colore ucciso dalla polizia a Hoover, Alabama, perché era stato “scambiato per il responsabile” di una sparatoria durante il giorno del ringraziament,o era disarmato ed è stato colpito da tre colpi di pistola alle spalle da un poliziotto. (the New York Times)

Robert Mueller ha depositato il proprio memorandum su Michael Flynn, il consigliere–lampo alla sicurezza nazionale di Trump che si era dichiarato colpevole e aveva accettato di collaborare alle indagini del procuratore. Mueller scrive che la cooperazione di Flynn è stata “sostanziale,” e suggerisce una sentenza minima, anche senza detenzione. (Vox)

Con la chiusura anche di questo capitolo la conclusione dell’indagine di Mueller potrebbe essere prossima, e molti attivisti statunitensi devono iniziare a moderare le proprie aspettative. (HuffPost / Vanity Fair)

Ma, a onor del vero, il memorandum di Mueller è pieno di censure in punti gustosi che anticipano nuovi fuochi d’artificio.

Theresa May ha perso la maggioranza tre volte in parlamento, compreso un voto che permetterà alla Camera britannica di esprimersi sulle possibili alternative al piano della Brexit presentato dalla Prima ministra. (Bloomberg)

Secondo la direzione editoriale del Guardian questo è “l’inizio della fine” per Theresa May, e sicuramente anche per questo accordo per l’uscita dall’Unione Europea. (the Guardian)

Sabato si terrà a Parigi una grande marcia per il clima, ma dovrebbe essere anche la data dell’“atto IV” della mobilitazione dei gilet gialli. È possibile una convergenza tra le due lotte? (le Monde)

Ma soprattutto: la moratoria sul rialzo del prezzo del carburante annunciata ieri dal governo francese, servirà davvero a placare le proteste? A giudicare dalle prime reazioni, no. (HuffPost)

Matthew Hedges, il ricercatore britannico detenuto per sette mesi ad Abu Dhabi con l’accusa di spionaggio e poi finalmente rilasciato, ha detto che durante la prigionia gli Emirati Arabi Uniti gli hanno proposto di fare la spia nel Regno Unito per loro conto. (the Guardian)

Internet

L’11 dicembre l’ad di Google Sundar Pichai testimonierà davanti al comitato in giudizio della Camera degli Stati Uniti. I legislatori repubblicani certamente metteranno Pichai sotto torchio sulla teoria del complotto che vuole che gli algoritmi di Google censurino i contenuti conservatori. (the Verge)

Italia

È in corso da stamattina una vasta operazione di polizia contro la ’ndrangheta e le sue ramificazioni. Sono stati già spiccati 90 arresti tra Italia, Germania, Olanda, Belgio e alcuni paesi del Sud America. (ANSA)

Vi ricordate della minaccia dei “tre albanesi puntati” contro Salvini? Secondo la sociolinguistica non è stata scritta da autori albanesi. Lo spiega la professoressa dell’Università di Bologna Enkelejda Shkreli. (Giornalettismo)

Risolto il problema: il ministro del Lavoro Di Maio ha annunciato lo scioglimento della Ardima Srl, l’azienda di famiglia coinvolta nello scandalo per i presunti lavoratori in nero. Risolto il problema? No. (il Messaggero)

Intanto sono già molti quelli che vorrebbero candidarsi per il posto di “navigator,” la figura professionale che, come ha ripetuto Di Maio a Porta a Porta, affiancherà i beneficiari del reddito di cittadinanza nella ricerca di un nuovo lavoro. (la Repubblica)

Marco Minniti sarebbe molto amareggiato dalla mancanza di direzione della corrente renziana del Partito democratico, separata tra la propria candidatura e quella di Martina, al punto che starebbe valutando di ritirarsi dalla corsa alla segreteria del partito. (la Stampa)

Cult

Lavare i piatti può aiutare ad alleviare lo stress, dice uno studio dell’Università della Florida. (the Kitchn)

Gif di Samm Henshaw

La Cassazione ha respinto un ricorso del museo Getty di Malibu su un bronzo di Lisippo del IV secolo a.C., conteso da anni tra l’Italia e gli Stati Uniti. La statua dovrà essere sequestrata immediatamente e riportata in Italia. (ANSA)

A proposito, in Francia si sta discutendo di restituire finalmente ai paesi africani le opere d’arte trafugate durante il colonialismo, ma non è un’impresa semplice. (Internazionale)

Siccome niente può più finire, André Aciman ha annunciato che ci è al lavoro su un sequel a Call Me By Your Name. (Dazed)

Animali

Il poliamore causato dallo scarso numero di esemplari femmine è una seria minaccia alla sopravvivenza di questa specie di pappagalli della Tasmania. (the Guardian)

Musica

Per il secondo anno consecutivo nella top 5 degli artisti più ascoltati su Spotify non c’è neanche una donna — un segno evidente di un problema nell’industria musicale, oltre che nella società. (Mashable)

Eroi

Questo bambino di nove anni ha convinto l’amministrazione di una piccola cittadina in Colorado a decriminalizzare le battaglie con le palle di neve. (Associated Press)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Unisciti a Ogopogo, il nostro gruppo su Facebook, per discutere con la redazione.
No more articles
Share via