in copertina, foto via Twitter

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Mentre scriviamo lo spoglio continua negli Stati Uniti, ma il risultato a livello nazionale è chiaro: i democratici sono riusciti a strappare la Camera dei rappresentanti ai repubblicani, dividendo la maggioranza dei repubblicani nel Congresso. Il Senato resta a maggioranza repubblicana, ma non c’erano speranze per i democratici a questo giro. (the New York Times)

Ai democratici serviva conquistare almeno 23 posti per ottenere la maggioranza alla Camera. Al momento sono già state confermate 25 vittorie, e restano in sospeso ancora 70, dando la possibilità che la forbice si allarghi ulteriormente. Tutti i risultati, comprese delle mappe bellissime, sul Guardian. (the Guardian)

Al contrario, i repubblicani hanno rafforzato la propria presenza in Senato, strappando tre poltrone ai democratici. Per il partito sarà difficile rimanere compatto sotto pressione della Camera, controllata dai democratici, ma il risultato renderà più difficile il tentativo dei democratici di riconquistare Congresso e presidenza nel 2020. (Bloomberg)

Lo scontro per il controllo dei governatorati era partito con un grosso vantaggio dei repubblicani. I democratici sono riusciti a strappare il controllo di sei uffici, ma hanno perso gli assalti a Florida, Ohio e Iowa, stati che saranno cruciali nel 2020. (the New York Times)

Una vittoria particolarmente importante per i democratici è quella di Laura Kelly, che ha detronizzato Kris Kobach in Kansas. Kobach si era presentato con una piattaforma che non si può che definire di estrema destra, certo di poter trainare lo stato verso politiche ancora più retrograde. Il suo estremismo ha portato tantissimi elettori storicamente repubblicani a votare per Kelly, che ha definito la propria vittoria “bipartisan.” (the Kansas City Star)

Il nuovo fronte progressista del partito democratico esce come vero vincitore dell’elezione. E sì, ha vinto anche Alexandria Ocasio–Cortez, la candidata socialista di New York. Sarà la parlamentare più giovane della storia del Congresso. (CNN)

Altre vittorie storiche:

L’elettorato repubblicano ha parlato chiaro, nel frattempo, premiando specialmente candidati fortemente schierati con il presidente. Per Trump è una piccola vittoria in una giornata che apre a un periodo di crisi, per il partito, la situazione è emergenziale. (Vox)

Anche in Stati Uniti sempre più divisi su fondamenti sociali e etici, anche malgrado l’influenza sul voto del gerrymandering, i repubblicani rischiano di vedere il proprio partito, razzista e misogino, semplicemente superato dalla storia. La ricerca su Google più frequente durante il giorno delle elezioni è stata: “Donde votar.” (Quartz)

Secondo Trump cedere la Camera dei rappresentanti ai democratici per la prima volta in otto anni è un successo strepitoso:

Nel frattempo, non chiedeteci perché, ma il brand di moda di Ivanka Trump ha depositato un trademark cinese per la produzione di macchine elettroniche per il voto firmate Ivanka Trump. Cosa? Eh. (Boing Boing)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati subito alla newsletter.

* * *

Mondo

In due diversi naufragi nella giornata di ieri, 17 migranti hanno perso la vita cercando di raggiungere la Spagna attraverso lo stretto di Gibilterra. (El Paìs)

I migranti morti nel Mediterraneo nel corso del 2018 sono più di 2000. Nonostante le partenze siano calate ai livelli precedenti al 2014, la rotta mediterranea non è mai stata così letale. (UNHCR)

Il ministro degli esteri russo Lavrov si è schierato al fianco dell’Iran definendo illegittime le nuove sanzioni approvate dagli Stati Uniti. (the Moscow Times)

A proposito, gli Stati Uniti hanno intenzione di varare nuove sanzioni anche nei confronti della Russia, dopo la scadenza dell’ultimatum — lanciato ad agosto — sull’impegno a non utilizzare più armi chimiche dopo il caso Skripal. (Reuters)

I cittadini di Novosibirsk, la terza città più grande della Russia, cercano di erigere un monumento a Stalin da più di un decennio. Stavolta forse sono vicini a riuscirci, ma la cosa ovviamente crea molte polemiche. (Radio Free Europe)

Gif di Michelle Porucznik

Centinaia di familiari delle vittime del volo Lion Air si sono ritrovati per salutare i propri cari in mezzo al mare, nel punto in cui l’aereo si è inabissato, al largo dell’isola di Java. (Channel News Asia)

Sei estremisti di destra sono stati arrestati in Francia, con l’accusa di stare pianificando un attentato contro il presidente Emmanuel Macron. (France 24)

La Commissione europea potrebbe inasprire con una direttiva la condizione di chi, senza documenti, viene rimpatriato: sarà onere del destinatario del provvedimento ottenere i documenti che gli servono per poter tornare nel proprio paese d’origine, anche se fa appello contro la decisione. (EUobserver)

Italia

Ops: la Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha stabilito che l’Italia dovrà recuperare l’Ici non versata dalla Chiesa tra il 2006 e il 2011, grazie a una deroga del governo Berlusconi poi giudicata irregolare. (il Post)

“In questo momento la cultura fascista non può essere ridotta a un indistinto qualunquismo, a un analfabetismo democratico e nemmeno a un sincretismo ideologico simile a un’accozzaglia.” Christian Raimo fa il punto sul dibattito attorno alla possibilità di utilizzare la categoria di “fascismo” per analizzare alcuni fenomeni politici contemporanei. (Internazionale)

La morte di Desirée Mariottini ha riportato al centro del dibattito il “ritorno” dell’eroina tra i giovani — un fenomeno che in gran parte si deve alla rimozione del problema negli ultimi 20 anni, con il conseguente venir meno di programmi estesi di informazione e prevenzione. (Valigia Blu)

Il governo ha presentato un “maxi emendamento” che sostituisce l’intero testo del dl Sicurezza, e ha annunciato che porrà la fiducia al Senato. (Rai News)

Il provvedimento, e la fiducia, sarebbero stati approvati “all’unanimità” dal cdm. Ma quando si è riunito il cdm? Non lo sa nessuno :shrug: (la Repubblica)

La Commissione europea è tornata ad avvertire l’Italia sulla manovra di bilancio: il governo italiano dovrà inviare entro martedì prossimo una “correzione considerevole” per non andare incontro a una procedura di infrazione. (ANSA)

Con un colpo di mano senza precedenti, il ministro dell’istruzione Marco Bussetti ha firmato la revoca dell’incarico di presidente dell’Agenzia spaziale italiana a Roberto Battiston. Perché si tratta di un ruolo importantissimo per la politica, spiegato su Wired.

Milano

Alla Lega in Lombardia non va bene neanche che i richiedenti asilo siano impiegati in lavori per la cura del verde pubblico. Il consiglio regionale ha approvato una mozione per dare la precedenza ad aziende specializzate e “ai disoccupati lombardi,” ha spiegato la promotrice. (MilanoToday)

Cult

Aiuto, queste maschere facciali prodotte in Giappone sono così realistiche da fare paura. (Japan Times)

Nel 2014, la zecca reale britannica si è rifiutata di coniare una moneta commemorativa per il centenario della nascita di Roald Dahl, a causa delle posizioni antisemite del popolare scrittore. (the Guardian)

Guarda le foto dei vincitori del premio del Wildlife Photographer of the Year indetto come ogni anno dal Museo di Storia Naturale di Londra. (Kottke)

La storia del formaggio dello Xinjiangx, che oltre a essere buonissimo è vecchio di 4000 anni – e seppellito con delle mummie. (Atlas Obscura)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —