cover via Twitter

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Nove anni esatti dopo la morte di Stefano Cucchi, un’inchiesta di Carlo Bonini su Repubblica ricostruisce le responsabilità dell’intera catena di comando dell’Arma dei Carabinieri nelle falsificazioni per coprire l’omicidio. (la Repubblica, dietro paywall)

Intanto, sabato Ilaria Cucchi ha denunciato su Facebook la serie impressionante di “insulti, minacce e auguri di morte” ricevuti, spesso da simpatizzanti della Lega. (TGCOM)

Ieri alla kermesse del Movimento 5 Stelle al Circo Massimo è stata la volta di Beppe Grillo. Presentato da Di Maio sul palco come “il padre di tutti noi,” Grillo ha fatto un solito spettacolino dei suoi — solo che questa volta la forza politica che ha fondato è al governo del paese, e forse dire che il Capo dello Stato ha troppi poteri e bisognerebbe toglierglieli è tecnicamente eversione. (la Stampa)

Gif di ailujulia

E infatti lo stesso Movimento è corso ai ripari, rassicurando che Grillo ora “non ha nessun ruolo.” Il presidente del Consiglio Conte avrebbe chiamato Mattarella per scusarsi. (Giornalettismo)

Anche Conte, a dire il vero, non è stato risparmiato dalle sparate del “padre,” che l’ha definito “un cazzo di professorino di legge fino a 4 mesi fa.” (la Repubblica)

Se volete provare del male fisico ma anche fare qualche riflessione sulla natura cripto-religiosa del Movimento 5 Stelle, potete rivedere l’intervento di Grillo qui.

Mentre il Movimento 5 Stelle gioca, l’ultima forza politica attiva in Italia, la Lega di Salvini, sembra indirizzata a conquistare un risultato storico alle elezioni in Alto Adige.

Il Carroccio è ufficialmente il primo partito a Bolzano, e nella provincia altotesina la situazione non è particolarmente migliore: vince l’indipendentista Sudtiroler Volkspartei — comunque in flessione — e per il secondo posto è testa a testa tra il Team Köllensperger 🙄 del fuoriuscito grillino Köllensperger e la Lega. (la Repubblica)

Ed è proprio verso Köllensperger che guardano Verdi e Pd, che sperano di poter presentare un fronte alternativo alla Lega — ma è molto difficile che Svp non ceda un posto in giunta provinciale al partito di Salvini, malgrado le garanzie di “vocazione europeista” della lista. (ANSA)

Ismaele La Vardera è un giornalista delle Iene che nel 2017 si è candidato alle elezioni comunali di Palermo con la Lega solo per riprendere di nascosto le trattative e gli ingranaggi che stanno dietro a un partito populista di destra oggi. Sì, ci sono anche gli incontri con esponenti di Cosa Nostra. (The Guardian)

* * *

Abbonati alla newsletter di Hello, World!, e leggi la rassegna stampa tutte le mattine nella comodità della tua casella di posta elettronica.

* * *

Mondo

Un retroscena esclusivo del New York Times rivela che l’amministrazione Trump starebbe valutando di azzerare il riconoscimento delle persone transgender negli Stati Uniti, riducendo la definizione di genere a una condizione biologica e immutabile, determinato esclusivamente dall’apparato genitale alla nascita. (the New York Times)

Giordania. L’eterogeneo asse del National Follow–Up Committee ha riempito le strade di Amman per chiedere una riforma costituzionale che porti il paese verso la democrazia parlamentare. In piazza hanno manifestato insieme veterani, militanti di sinistra e islamisti. (Al Jazeera)

Non si ferma la pressione della Turchia su Can Dundar, uno dei più importanti e noti giornalisti turchi, attualmente rifugiato in Germania. Stavolta, il governo turco ha usato come mezzo l’Interpol. (the National)

La Turchia ha anche rivelato che uno dei membri del commando inviato ad Istanbul per assassinare Jamal Khashoggi avrebbe anche portato a Riyadh alcuni pezzi del corpo del giornalista. (Middle East Eye)

Al contrario, il ministro degli Esteri saudita Adel al-Jubeir, in un’intervista a Fox News, ha dichiarato che il principe non fosse a conoscenza dell’operazione — e che nessuno in Arabia Saudita abbia informazioni su dove sia finito il cadavere del giornalista. (the Washington Post, via Outline.com)

Non solo insabbiamenti: la cancelliera tedesca Merkel ha dichiarato che non ci saranno esportazioni di armi dalla Germania all’Arabia Saudita finché la vicenda Khashoggi non verrà “chiarita.” (Reuters)

Un treno è deragliato sulla linea verso Taitung, a Taiwan. Nell’incidente sono morte 18 persone. I feriti sono 171. La causa dell’incidente è ancora sconosciuta, ma la stampa riporta testimonianze di un oggetto non ancora identificato sui binari. (the New York Times)

Oggi Theresa May parlerà di fronte alla Camera dei Comuni per annunciare che l’accordo sulla Brexit è pronto “al 95%,” contrariamente alle notizie circolate negli scorsi giorni, secondo cui al contrario le trattative rischiano di concludersi senza accordo. Resta ancora irrisolta la questione del confine irlandese. (the Guardian)

Dopo il voto favorevole del Parlamento, il governo macedone ha avviato le procedure per cambiare ufficialmente il nome al paese. (Balkan Insight)

Italia

Se per caso ve lo foste persi: ieri sono sorte polemiche in seguito a questa pubblicità di Uliveto, sponsor della nazionale di pallavolo, in cui sono ritratte tutte le giocatrici italiane tranne le uniche due di colore, di cui una casualmente coperta dalla bottiglia. Uliveto si è difesa dalle accuse di razzismo. (ANSA)

FCA venderà Magneti Marelli a un’azienda giapponese a controllo statunitense. (il Post)

Milano

Quanto guadagna il Comune dall’affitto di alcuni immobili prestigiosi? Nel 2017 le location del Castello, di Palazzo Reale e di Palazzo Morando hanno portato nelle casse di Palazzo Marino 163.775 euro. (Corriere della Sera Milano)

Intanto, la sindaca di Torino Appendino ha dichiarato che Milano “vuole scipparci tutto.” (la Stampa)

Cult

È morto a 99 anni il norvegese Joachim Ronneberg, l’eroe della Seconda guerra mondiale che nel 1943 guidò l’operazione Gunnerside, che riuscì a sabotare i piani di armamento nucleare della Germania nazista. (DW)

Shanghai. Quanto sono belle queste strisce pedonali illuminate che dicono alle persone che non alzano lo sguardo dal proprio telefono quando si può attraversare la strada? Molto poco: sono l’ultimo aggiornamento del sistema di telecamere che riprende i cittadini per controllare che non passino col rosso — e che li segnala immediatamente su megaschermi se ci provano. (Abacus)

Ma cosa c’era scritto nelle scritte verdi verticali di Matrix? Finalmente il mistero è svelato: erano ricette per il sushi. (Munchies)

Vi piacciono i giochi alcolici? Dovete provare queste brocche truccate settecentesche. (Atlas Obscura)

Animali

Pet-tecture è un nuovo libro edito da Phaidon che illustra come siamo finiti nell’età dell’oro dell’architettura matta per animali. (Quartzy)

* * *

Gif di Chippy the Dog

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —