Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Con una circolare di 20 pagine, il ministro dell’Interno ha disposto la chiusura di tutti i progetti di accoglienza a Riace e il trasferimento di tutti i migranti ospitati nel piccolo paese calabrese. Il sindaco Mimmo Lucano, ancora agli arresti, ha commentato la decisione dicendo che “vogliono solo distruggerci,” e annunciando ricorso al Tar. Anche il presidente della regione Calabria Oliverio parla di una “decisione assurda.” (la Repubblica)

La lettera è rimasta nei cassetti del ministero due settimane, e sarebbe dovuta partire il 2 ottobre, il giorno dell’arresto del sindaco. La notifica sarebbe stata rinviata perché Salvini “non voleva fare di Lucano un martire.” (la Repubblica, dietro paywall)

Se sopportate il burocratese, potete leggere qui il documento completo. (il Fatto Quotidiano)

Con un linguaggio pomposo e pieno di abusi del dimostrativo “codesto,” il Viminale imputa a Riace “gravi anomalie” nella gestione dei fondi, sovrapposizioni tra gli ospiti di SPRAR e CAS, mancato aggiornamento della “banca dati,” mancata registrazione dei contratti, carenze igieniche nelle abitazioni, e chi più ne ha più ne metta.

Per Riace, un borgo semi-abbandonato rinato in seguito ai progetti di integrazione e all’accoglienza “diffusa” resa possibile dal sistema SPRAR, sarebbe il colpo di grazia definitivo a un modello celebrato in tutto il mondo. “Sono freddi calcoli burocratici quelli del Viminale che con un colpo di penna sbianchetta 15 anni di umanità e solidarietà sociale,” scrive Silvio Messinetti sul manifesto.

Qualcuno, tra stampa e politica di opposizione, parla apertamente di “deportazioni.” Così per esempio l’eurodeputato del Pd Andrea Cozzolino e la federazione dei Verdi. (Strettoweb / Verdi.it)

Che cosa succede adesso? Secondo il Viminale, ci sono 60 giorni di tempo per trasferire i migranti, ma bisognerà prima aspettare l’esito del ricorso al Tar annunciato dal Comune. “Le persone non sono pacchi postali,” ha commentato Gianfranco Schiavone di Asgi. (Telemia)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Secondo ufficiali talebani gli Stati Uniti avrebbero accettato di discutere il ritiro delle truppe dall’Afghanistan nel contesto di un possibile trattato di pace per il paese. Ma il gruppo armato si rifiuta ancora di riconoscere il governo locale come qualcosa di diverso da “burattini statunitensi.” (Al Jazeera)

Una donna palestinese, madre di sette figli, è stata uccisa da un gruppo di coloni israeliani che hanno tirato delle pietre alla sua auto mentre guidava. (Middle East Eye)

Una nuova legge passata dal governo siriano di Assad pone tutte le istituzioni religiose sotto il diretto controllo dello stato. La legge, passata per “combattere l’estremismo,” potrà essere usata per negare spazi alle minoranze religiose. (Al–Araby Al–Jadeed)

Come sta reagendo la diplomazia internazionale al caso Khashoggi, il giornalista saudita “svanito nel nulla” a Istanbul? (the Guardian)

L’Arabia Saudita sta reagendo così: la scomparsa di Khashoggi sarebbe una teoria del complotto, e secondo Al Arabiya i media che sostengono che il giornalista sarebbe stato assassinato nel consolato saudita “sono affiliati alla Fratellanza Musulmana e al Qatar,” sì, compreso il Washington Post. (the Intercept)

Nel corso della giornata di ieri si era diffusa la voce che Khashoggi potesse aver registrato il proprio omicidio usando il proprio smartwatch, ma secondo gli esperti è molto difficile che l’orologio avesse accesso a una connessione a internet. (CNN)

Cosa è rimasto in Florida dopo il passaggio dell’uragano Michael? Per tante persone, niente. “È come se fosse la fine del mondo.” (the Washington Post)

Negli ultimi dieci anni, mentre investiva le risorse delle aziende di famiglia facendone crescere il valore fino a 324 milioni di dollari, Jared Kushner, il genero di Trump e suo consigliere alla Casa bianca, non ha pagato un singolo euro di tasse sul reddito. (the New York Times)

Il governo della Corea del Sud ha dovuto piegarsi all’autorità statunitense, dichiarando che l’annuncio della soppressione delle sanzioni imposte dal 2010 sul Nord della penisola sarebbe stato “una nota inesatta.” La crisi rivela quanto il governo del paese sia ancora legato a doppio filo con la Casa bianca. (the Hankyoreh)

Erano più di 200 mila i manifestanti scesi in piazza ieri a Berlino per protestare contro la crescita dell’estrema destra e del razzismo. Alla manifestazione hanno preso parte migliaia di sigle e associazioni, che hanno firmato una dichiarazione che parte da una constatazione preoccupante: “Il razzismo e la discriminazione stanno diventando socialmente accettabili.” (DW)

Cambiate il sistema, non il clima.” Circa 80 manifestazioni hanno riempito le strade francesi per chiedere al governo azione immediata per contrastare il cambiamento climatico. A Parigi sono scesi a Place de la République più di 14500 persone. (France24)

A proposito di clima impazzito, il Portogallo è stato investito ieri dall’uragano Leslie, che ha lasciato senza elettricità circa 15mila case. È raro che gli uragani atlantici raggiungano la penisola iberica, e si tratta del più potente a colpire il Portogallo dal 1842. (BBC News)

Italia

La questione della discriminazione etnica tra i bambini attualmente in corso a Lodi per l’utilizzo delle mense e dei bus scolastici si può affrontare in molti modi. Uno è partire dal nome dell’assessora leghista al centro dello scandalo, che si chiama Sueellen Belloni, in onore di un personaggio di Dallas. (AGI)

Per fortuna da tutta Italia è partita una campagna di solidarietà per pagare i servizi pubblici dei bambini delle famiglie straniere che non possono permetterseli e non sono riuscite a presentare la documentazione per ottenere sconti e esenzioni. Sono stati raccolti finora circa 17mila euro. (il Giorno)

Se vi siete persi le puntate precedenti della vicenda, qui c’è un breve riassunto del Post.

Il Pd procede verso il congresso in modo piuttosto confusionario, con un numero di candidati sempre più grande — l’ultimo arrivato è l’ex ministro dell’Interno Minniti. Ieri si è aperta Piazza Grande, la kermesse di lancio della candidatura del governatore del Lazio e candidato della sinistra del partito, Nicola Zingaretti. (la Repubblica)

Uno sguardo alle vicende economiche italiane dall’estero — più precisamente da Bali, dove è in corso un importante meeting del Fondo monetario internazionale. (Reuters)

Milano

A quanto pare a Milano non c’è nessun monumento dedicato a una donna, su cento e più statue sparse per la città. (Corriere della Sera Milano)

Cult

L’ormai celebre autodistruzione dell’opera di Banksy ha messo in ombra, almeno a livello mediatico, la cessione all’asta di un dipinto della pittrice Jenny Saville. L’opera è stata venduta a 12 milioni di dollari. (the New York Times)

Lexi Manatakis intervista Devan Shimoyama, un’artista che dipinge e decora con glitter e strass per raccontare l’esperienza delle drag queen di colore — prendendo ispirazione dalla celebre serie Ladies and Gentlemen di Warhol. (Dazed)

Ottobre è il momento giusto per visitare siti magici come queste case scolpite, in Bretagna 🧝🏾‍♀️ (Atlas Obscura)

Ci spiace dovervi ricordare che guardate troppo a lungo Netflix. (the Outline)

Instagram starebbe seriamente pensando di sostituire lo scroll con il tocco — un po’ come succede ora per le storie — per sfogliare i post. (the Verge)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —