Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

L’Ufficio parlamentare di Bilancio ha bocciato la nota di aggiornamento al Def, perché basata su stime “troppo ottimistiche.” Ora basta un terzo dei componenti della Commissione bilancio per attivare il meccanismo “comply or explain” — ovvero, il Ministero dell’Economia deve adeguarsi alle stime al ribasso, stravolgendo la manovra, o convincere l’ufficio che le stime sono giuste. (il Sole 24 Ore)

 

Ma il governo non ha nessuna intenzione di rivedere i numeri, come hanno ribadito il premier e i due vice prima di un vertice a Palazzo Chigi. “Chi si ferma è perduto,” ha detto Salvini con una citazione dal sapore mussoliniano, 100% rassicurante. (Fanpage)

Non è solo l’Ufficio parlamentare di bilancio, però, a bocciare la manovra: anche Corte dei Conti e Banca d’Italia hanno espresso il proprio parere negativo, mentre lo spread sembra assestarsi attorno a quota 300 (ieri ha concluso in lieve calo, facendo tirare un respiro di sollievo alle borse.) (Rai News / ANSA)

Le reazioni del Movimento 5 Stelle? Di Maio ha invitato Bankitalia a “presentarsi alle elezioni.” (Quotidiano.net)

La situazione è messa talmente male che perfino il ministro Savona, che secondo le intenzioni originarie di Lega e M5S dovrebbe sedere al posto di Tria, ha detto che “se ci sfugge lo spread, la manovra deve cambiare.” Ma il suo giudizio sui numeri del governo è tutt’altro che negativo, anzi, secondo Savona servirebbe ancora più deficit. (Corriere della Sera)

Niente paura, però, Salvini ha una soluzione: chiedere “una mano agli italiani,” ovvero sperare che il disastro economico possa essere scongiurato attraverso l’acquisto privato di titoli di stato. (ANSA)

Questo vento di autarchia soffia anche sulla “cabina di regia per gli investimenti” che si riunirà oggi a Palazzo Chigi, con la presenza delle più grandi aziende partecipate del paese — a cui a quanto pare il governo intende chiedere aiuto. (il Sole 24 Ore)

* * *

Abbonarsi alla newsletter di Hello, World! è un investimento probabilmente più sicuro che acquistare titoli di stato. Sostieni the Submarine, abbonati subito!.

* * *

Mondo

Migliaia di studenti, lavoratori e pensionati hanno manifestato a Parigi contro la proposta riforma del welfare del governo Macron, perché “contro i più deboli.” (France 24)

Nei giorni precedenti alle manifestazioni le autorità avevano minimizzato la partecipazione, dicendo di aspettarsi “2900” contestatori. Alla fine ce n’erano 50 mila. La manifestazione costituisce un primo tentativo da parte di lavoratori, studenti, e pensionati, per tornare a manifestare insieme. (Libèration)

Non solo a Parigi: i contestatori hanno manifestato in tutto il paese a migliaia. A Lione il corteo si è svolto circondato dalla polizia, schierata per difendere la riunione dei ministri dell’Interno del G6. (franceinfo)

Afghanistan. Più del 40% dei bambini sotto l’età di cinque anni è a rischio di grave malnutrizione. Secondo le organizzazioni umanitarie attive sul territorio si tratterebbe di almeno due milioni di bambini. (Al Jazeera)

Nikki Haley, ambasciatrice statunitense alle Nazioni Unite, ha annunciato a sorpresa che alla fine dell’anno si dimetterà dal proprio incarico. (Axios)

Haley non ha annunciato motivi per le proprie dimissioni, lasciando la mossa aperta alle interpretazioni: c’è chi pensa cercherà un lavoro nel settore privato per guadagnare di più, chi ipotizza voglia candidarsi alla presidenza nel 2020. (CNN)

Sempre con un’idea chiara del funzionamento delle istituzioni Trump ha immediatamente ventilato per il ruolo la figlia Ivanka, che ha immediatamente rifiutato — anche solo come gesto di forma — su Twitter. (CNN)

L’uragano Michael (ora di categoria 3) rischia di raggiungere la categoria 4 e minaccia le coste della Florida. Secondo le autorità, potrebbe essere uno degli uragani più distruttivi a colpire l’area negli ultimi decenni. (CBS News)

Secondo alti funzionari dei servizi di sicurezza turchi, il giornalista e dissidente saudita Jamal Kashoggi sarebbe stato ucciso dietro un ordine arrivato direttamente da Ryadh. “È come Pulp Fiction.” (the New York Times)

Come reagirà Trump, dovesse l’assassinio essere confermato? Probabilmente non farà assolutamente nulla, spiega Richard Silverstein. (Middle East Eye)

È stato arrestato in Germania il sospetto responsabile dell’omicidio della giornalista bulgara Viktoria Marinova. Ancora non si conoscono l’identità dell’uomo e i dettagli dell’arresto, ma secondo la televisione TVN il sospetto non conosceva Marinova. (Radio Free Europe)

Il governo australiano sta valutando di vietare agli immigrati di prendere residenza a Sydney e Melbourne, le uniche due grandi città del paese, almeno per i primi cinque anni di permanenza. La misura arriva con una giustificazione degna della propria assurdità: nelle metropoli australiane ci sarebbe troppo traffico. (ABC News)

Tra i finalisti del premio Sakharov per la libertà di pensiero, assegnato dal Parlamento europeo, ci sono 11 Ong impegnate nel salvataggio di vite umane nel Mediterraneo. (Europarl)

Internet

Nelle Filippine, dove Facebook costituisce il 97% dell’uso di internet, il problema delle fake news sembra irrisolvibile. Alexandra Stevenson ha incontrato i giornalisti di Rappler, la startup di fact checking nata per contrastare la diffusione di notizie false, ma che sta perdendo la guerra — perché ce ne sono semplicemente troppe. (the New York Times)

L’unica fonte non anonima dell’inchiesta di Bloomberg sul “grande hack cinese,” Joe Fitzpatrick, ha forti dubbi che la notizia sia vera. Fitzpatrick è stato contattato solo per fornire informazioni tecniche riguardo le teorie dei reporter di Bloomberg, che non gli hanno mai fornito il contesto della loro indagine. Fitzpatrick avrebbe descritto ai giornalisti “cosa sarebbe stato possibile fare,” e poi fonti anonime del governo avrebbero testimoniato che la Cina stava facendo proprio quello. (Risky.Biz)

Italia

Anche il ministro degli Esteri Moavero Milanesi si è accorto che “la Libia non è un porto sicuro.” L’ha detto a margine di una conferenza stampa congiunta con l’omologo norvegese. Questo cambierà in qualche modo la politica del governo sulla gestione del Mediterraneo centrale? Ovviamente no. (la Repubblica)

Il rifugio autogestito “Chez Jesus,” a Claviere, è sotto sgombero. (Facebook)

Per alcuni mesi il rifugio, ricavato in uno spazio inutilizzato della chiesa del paese, ha fornito supporto e assistenza ai migranti che rischiavano la vita lungo la “rotta della neve,” per cercare di raggiungere la Francia dalle montagne. Ne avevamo parlato lo scorso aprile con uno degli occupanti.

Il ministro Toninelli in “Infrastrutture fantastiche e dove trovarle.” (il Post)

Milano

Soluzioni per combattere lo spaccio nell’area di Rogoredo? Un muro di cemento lungo 600 metri per “bloccare le vie di fuga” agli spacciatori. Per ironia extra, si trova in via George Orwell. (il Giorno)

Questioni di genere

Alakhpura è un piccolo villaggio indiano con una squadra di calcio femminile che sta raccogliendo un certo successo. (Al Jazeera)

Cult

Il post politico su Instagram di Taylor Swift ha fatto registrare per il voto 65 mila giovani tra i 18 e i 29 anni. Lo ha rivelato la piattaforma Vote.org, che Swift aveva linkato in fondo al proprio messaggio. (NBC News)

La vecchia fattoria di John McIntosh, dove si coltivavano le mele che hanno ispirato il celebre computer della Apple, è in vendita. (BBC News)

Mangiamo un eskimo o un gelato? Le autorità delle due Coree stanno lavorando per appianare le differenze di vocabolario sviluppate in più di 70 anni di divisione. (the Guardian)

In attesa del concerto dei BTS questa sera all’02 Arena, il Times di Londra ha recensito negativamente lo spettacolo lamentandosi della “poca mascolinità” del gruppo, che canterebbe “in pantaloni di pelle ma senza afferrarsi il pacco.” Ma il giornale non ha idea di cosa voglia dire attirare l’ira dei fan del gruppo K-pop. (South China Morning Post)

Scienza

Questi astronomi stanno programmando un telescopio virtuale grande come il pianeta per scattare una foto del buco nero supermassiccio al centro della nostra galassia. (Kottke)

Ambiente

Il problema della plastica negli oceani, spiegato bene: un’onda ha riportato su questa costa britannica una bottiglia di plastica vecchia di quasi cinquant’anni, perfettamente conservata. (the Guardian)

Giornalismi

Il magazine di volo dell’Egypt Air alla fine ha chiesto scusa per quell’intervista surreale a Drew Barrymore, dando la colpa però agli errori di traduzione. (BBC News)

Vera pornografia del giornalismo investigativo, ieri bellingcat ha pubblicato il report completo sul secondo sospetto dell’avvelenamento degli Skripal a Salisbury, identificato con un medico militare decorato da Putin in persona. bellingcat si serve quasi unicamente di informazioni pubblicamente disponibili, in un’ottica pienamente open-source: DW ne parla stamattina con il fondatore del network, Eliot Higgins.

Cucina

Come si cucina e si mangia un buon pasto nell’Antartico? Molto, molto in fretta. (Boing Boing)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Unisciti a Ogopogo, il nostro gruppo su Facebook, per discutere con la redazione.
No more articles
Share via