© European Union, 2015 / Source: EC – Audiovisual Service / Photo: Frédéric Latinis

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Il vicepresidente della Commissione europea Dombrovskis e il commissario agli Affari economici Moscovici hanno scritto una lettera al governo italiano, per invitarlo a rivedere i numeri della manovra finanziaria, che altrimenti sarà sicuramente bocciata da Bruxelles. (la Repubblica)

Dombrovskis e Moscovici hanno ricordato al governo che il via libera alle raccomandazioni all’Italia è stato dato anche dal governo italiano stesso, con la convalida votata da Conte il 28 giugno e poi adottata all’Ecofin del 13 luglio, a cui ha partecipato anche il ministro dell’Economia. (Avvenire)

Il governo ha insomma tempo fino alla consegna del testo definitivo, previsto per il 15 ottobre, per “assicurare che la manovra sia in linea con le regole fiscali comuni.” (Fanpage)

Ma la caccia alle coperture è ancora lunga: dei 40 miliardi totali previsti dalla manovra, per ora si arriva appena a 23. (HuffPost)

Le disposizioni delle Legge di bilancio per l’istruzione e la ricerca prevedono 100 milioni di euro in tagli: metà sarà “risparmiata” attraverso una riduzione sostanziale dell’Alternanza scuola lavoro. Il resto agitando le mani sui provveditorati di tutta Italia. È prevista per mercoledì 10 una manifestazione dei precari della ricerca a Roma, in piazzale Aldo Moro. (la Repubblica)

Francesco Cancellato su Linkiesta la mette giù così: 16 miliardi in pensioni e zero per l’istruzione “non è cambiamento, è un suicidio assistito.” (Linkiesta)

Intanto viene dato per pronto il testo del decreto con cui sarà approvato l’ennesimo condono fiscale, cifra costante dei governi di destra nel nostro paese. (la Repubblica, dietro paywall)

* * *

Non avrai un futuro, ma almeno puoi avere una buona rassegna stampa tutte le mattine direttamente via email: sostieni the Submarine, abbonati subito a Hello, World!

* * *

Mondo

Come tutti i venerdì dallo scorso 30 marzo, anche ieri i palestinesi sono tornati sul confine della Striscia di Gaza per protestare per i diritti dei rifugiati sfollati settant’anni fa. Come tutti i venerdì le forze israeliane hanno risposto con una violenza irresponsabile, ferendo 192 persone, tra cui un medico e un giornalista, e uccidendo tre giovani contestatori, tra cui un bambino di 12 anni, ucciso da un cecchino, chiaramente un pericolo gravissimo per la sicurezza del paese. Al Jazeera sta tenendo il conto delle stragi settimanali. (Al Jazeera)

Le teorie del complotto sui “manifestanti pagati da Soros” che ieri vi mostravamo linkate da Don jr sono arrivate al padre. È solo l’ennesima volta in cui il presidente fa da cassa di risonanza alle teorie razziste e antisemite diffuse dalla propaganda filo-russa. (Politico)

Intanto, con la conferma del sì della senatrice repubblicana del Maine Susan Collins, la nomina di Brett Kavanaugh alla Corte suprema sembra essere blindata. Il voto, contestatissimo, è previsto per le prossime ore. (CBS News)

Dobbiamo iniziare a fare i conti di come sarà la nuova Corte suprema del paese, sostanzialmente sbilanciata a destra. (Vox)

È scomparso il presidente dell’Interpol Meng Hongwei. Meng era partito in aereo dalla Francia per recarsi in Cina quando, secondo fonti anonime del South China Morning Post, è stato “portato via” dalle autorità cinesi. (South China Morning Post)

La denuncia della sparizione è arrivata alla polizia francese — Meng vive a Lione con la propria famiglia, dove sono stanziati anche gli uffici centrali dell’Interpol — quando la moglie non è più riuscita a mettersi in contatto con lui. (le Parisien)

Si vota domani in Bosnia-Erzegovina. Il piccolo paese, leader per disoccupazione giovanile e inquinamento nel continente, deve prendere decisioni profonde sul proprio futuro, mentre il conflitto etnico interiore è tutto tranne che superato. (DW)

Dal paese, di poco più di 3 milioni e mezzo di abitanti, negli ultimi anni sono emigrati 800 mila giovani. Ma quelli che sono rimasti, come la pensano? (Euronews)

L’altra faccia delle olimpiadi: lo storico mercato ittico di Tsukiji, a Tokyo, verrà chiuso dopo 83 anni di attività. Al suo posto verrà costruito un parcheggio. (Quartz)

Internet

Non sembrava strano solo a noi: con un gesto molto inconsueto l’agenzia di intelligence britannica GCHQ ha chiesto a chiunque abbia “prove credibili” delle accuse mosse dagli ufficiali statunitensi per mezzo Bloomberg di farsi avanti — sottointendendo come quelle USA non lo fossero. (the Verge)

John Paczkowski ha agitato i propri contatti dentro Apple, che gli hanno raccontano come l’azienda sia a porte chiuse agitatissima per le accuse di Bloomberg. “Non abbiamo mai trovato niente che assomigli anche remotamente a quello (che descrivono le autorità statunitensi)” ha commentato una fonte di Paczkowski. Un altro tecnico della sicurezza dell’azienda ha commentato più freddamente: “Non credo che qualcosa del genere esista.” (BuzzFeed News)

Tantissime foto di Instagram sono geolocalizzate, e Facebook vuole tantissimo avere accesso a quei bellissimi dati su di voi. Un nuovo prototipo sviluppato all’interno dell’azienda sincronizza i dati geografici di Instagram con la location history del social network. (TechCrunch)

Italia

I neonazisti di Generation Identitaire hanno compiuto un blitz squadrista nella sede di SOS Méditerranée a Marsiglia. Loro parlano di “occupazione pacifica,” ma la polizia francese ha effettuato alcuni arresti per “violenze volontarie e sequestro di gruppo.” (Rai News)

A proposito di nazisti: giovedì scorso il consiglio comunale di Verona ha approvato una mozione anti-abortista, che la dichiara “città a favore della vita.” A votare a favore c’è stata anche la capogruppo del Pd Carla Padovani. (il manifesto)

Una scossa di magnitudo 4.8 è stata registrata questa notte nel catanese: molta paura e qualche cornicione crollato, ma nessun danno grave registrato finora. (ANSA)

A proposito di terremoti: oggi Deutsche Welle — la radio pubblica tedesca — apre la propria edizione online con un lungo reportage da Visso, paese del maceratese ancora ridotto in macerie a due anni dal terremoto. (DW)

Violenti nubifragi stanno causando danni in tutto il Sud Italia, e in particolare in Calabria, dove è stato chiesto lo stato di emergenza. A Lamezia Terme sono morti una donna e il figlio di 7 anni, trascinati via dall’acqua mentre rientravano a casa in auto. (la Repubblica)

Milano

Ci vediamo oggi alle 17.30 in piazza San Babila per il presidio di solidarietà per Mimmo Lucano. (Facebook)

Questioni di genere

Un anno fa uscivano su New York Times e New Yorker le due inchieste che inchiodavano Harvey Weinstein. Era l’inizio di quello che oggi chiamiamo il movimento #MeToo. Quante cose sono cambiate in un solo anno. (Broadly)

I cittadini rumeni voteranno oggi e domani in un referendum per decidere se modificare la propria costituzione in senso oscurantista o no. Il testo attuale definisce il matrimonio come unione consensuale “degli sposi”; la destra, appoggiata dalla chiesa ortodossa, vorrebbe specificare “di un uomo e una donna.” (BBC News)

Cult

Per fortuna niente Trump o Kim Jong-un: il premio Nobel per la pace è stato assegnato a Nadia Murad e Denis Mukwege, per la loro battaglia contro l’uso della violenza sessuale nei conflitti. Mukwege è un ginecologo e chirurgo che ha lavorato con migliaia di donne violentate nella Repubblica democratica del Congo. Murad è un’attivista yazida, sopravvissuta alla prigionia dell’Isis. (CNN)

Due anni fa abbiamo intervistato Elias Haider, presidente della no-profit Yazda, con cui ha lavorato Nadia Murad.

Visita la Luna con questo kit per la realtà virtuale. (Inverse)

Ci sono circa 8 miliardi di esseri umani sul pianeta, ma la nostra biomassa è insignificante se paragonata a quella dei batteri o dei funghi, per non parlare delle piante. Un grafico per rendersi conto di quanto siamo insignificanti. (ABC)

minima & moralia ripubblica un’intervista (uscita lo scorso aprile su Linus) di Raffaele Alberto Ventura a David Graeber, in occasione dell’uscita dell’edizione italiana del suo Bullshit Jobs.

Venticinque anni dopo l’esordio di X-Files Monsters of the Week raccoglie analisi, commenti dei migliori episodi e interviste a cura dei critici televisivi Zack Handlen e Todd VanDerWerff, autori delle recensioni degli episodi di A.V. Club che erano lettura obbligatoria dopo ogni episodio. (Tor.com)

Animali

Questo ospedale per animali hawaiano ha fatto un “gazilione” di telefonate a medici e altre cliniche. Ma quando si rispondeva, si sentiva solo silenzio dall’altra parte della cornetta. Perché a fare le telefonate era un gecko fuggiasco. (Gizmodo)

Questa campagna di Zoopolis vuole insegnare ai parigini a non aver paura, e anzi apprezzare, i bei topi della città. (the Local Fr)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —