Questo è Click, World!, la nostra rassegna settimanale di cultura fotografica. Ogni settimana, un pugno di link e i consigli sulle mostre da visitare.

Riaperture quest’anno sarà coinvolta nella preparazione della terza edizione del Festival di fotografia nella città di Ferrara. Con il mese di ottobre, l’associazione dà il via ad una serie di eventi che ci condurranno al Festival vero e proprio. Dopo la mostra e il talk che si sono tenuti a marzo scorso da parte di Francesco Zizola, all’interno della Chiesa di San Giuliano sarà presentata un’anteprima del lavoro dell’autore. Riaperture intende riportare alla luce luoghi della città di Ferrara, nel senso letterale del termine: luoghi che normalmente sono chiusi al pubblico.

L’evento si inserisce nell’ambito del dodicesimo appuntamento con il Festival di Internazionale, sempre a Ferrara. Si legge nel comunicato: “Omnis come tutto ciò che è parte della natura marina, esseri umani, pesci e utensili da pesca compresi”; un lavoro che indaga dunque le forme tradizionali della relazione tra l’uomo e la natura, quelle forme di rito che sempre meno spesso siamo abituati a vedere e vivere se non sotto una forma di rituale popolare preconfezionato.

“Le immagini presentate ci restituiscono — attraverso un quadro visivo potentissimo — il sentimento di una relazione simbiotica che ricuce quella separazione tra uomo e natura adottata dalla società contemporanea.” Come non ricordare, in questo senso, le immagini crude dell’atto quotidiano della pesca del film La terra trema di Luchino Visconti. Certo, ne sono passati di decenni, e le dinamiche si modificano: ma l’intento più sincero di coloro che ancora oggi vivono di questa quotidianità ha significati tutt’altro che folkloristici.

Oltre alla mostra di Francesco Zizola, il 14 ottobre sarà presente Sara Munari per il workshop Creare con la fotografia. Le iscrizioni sono già aperte. È stato annunciato anche il tema della prossima edizione del festival, “futuro.” È aperto dunque il concorso fotografico nazionale, che darà la possibilità ai vincitori di esporre durante il Festival Riaperture 2019, che si terrà Il 29-30-31 marzo e il 5-6-7 aprile 2019.

riaperture-ottobre2018

La nostra selezione di mostre

From one season to another – Sarah Moon
Armani Silos, Milano. Fino al 6 gennaio 2019

#18 esplorazioni – Nuove mappe per la fotografia
Église, Palermo. Fino al 16 dicembre 2018

2018 Sony World Photography Awards
Villa Reale, Monza. Fino al 28 ottobre

Rassegna stampa

Il 26 settembre è morto Emiliano Mancuso. Il ricordo di Internazionale.

Camera, a Torino, ha compiuto 3 anni, e per un giorno sarà possibile entrare gratuitamente all’interno del centro espositivo.

Simona Marani, su Elle, dedica un lungo articolo al lavoro Women Priests Project di Nausicaa Giulia Bianchi, che è stato in mostra fino al 30 settembre scorso, al Museo di arte contemporanea di Zagabria, all’interno della collettiva Engaged, Active, Aware — Women’s Perspectives Now. Con Giulia Bianchi su Diaframma avevamo parlato del suo lavoro sulle cave di marmo di Carrara.

Sean Heavey, fotografo professionista americano, ha fatto causa a Netflix per l’utilizzo e la manipolazione di una sua immagine per la serie Stranger Things.

Esiste una fondazione, Healing Photo Art, che si impegna a rendere i luoghi ospedalieri più accoglienti grazie all’installazione di fotografie. Elaine Poggi, la fondatrice, racconta: “Ho creato la Fondazione nel 2002 e da quel momento fino a oggi, più di 7.000 immagini naturalistiche sono state appese in oltre 400 ospedali in tutti i continenti – 50 nazioni, 30 Stati d’America, 20 città italiane!” Potete dare uno sguardo al sito, in inglese, della fondazione.”

Un’intervista a Luigi Zoja, autore del libro Vedere il vero e il falso (Einaudi), in cui lo psicoanalista, attraverso 4 immagini di guerra e 4 immagini di bambini, analizza la manipolazione delle immagini.

Una riflessione sull’estetica da Instagram in giro per le gallerie di New York, quell’estetica facile che alimenta tanti dibattiti, ma che raramente viene messa. in discussione anche per e tra gli addetti ai lavori.

“Wish it was a coming out” di Melissa Ianniello, è il lavoro vincitore del 27° SI Fest Savignano Immagini Festival di Savignano sul Rubicone, Premio “Lanfranco Colombo; potete vedere qui le sue foto.

La storia di Ryan Kelly, nel suo ultimo giorno di lavoro, il 12 agosto 2017, quando grazie alla fotografia che riprende il momento in cui un’auto guidato da un estremista di destra colpisce alcuni manifestanti a Charlottesville. La fotografia gli è valsa il Premio Pulitzer 2018 nella categoria Breaking News Photography. Il Time l’aveva scelta come una tra le 10 migliori fotografie dell’anno.

Si è conclusa il 29 settembre l’edizione 2018 di Photokina, uno degli appuntamenti più importanti a livello mondiale in materia di fotografia. E’ qui che spesso vengono presentati sul mercato i nuovi prodotti delle aziende più note.

A proposito di tecnologia, Apple, con il suo nuovo iPhone Xs, ha fatto un salto in avanti notevole con la sua nuova fotocamera. Una breve spiegazione sulle novità della fotografia computazionale su Wired.

A Cascina, in provincia di Pisa, ha aperto il primo negozio fisico che cerca di mettere in contatto Influencer e follower, permettendo a questi ultimi di acquistare i prodotti che vengono indossati dai primi. Officina 23 è stato aperto da Giada Musumeci e Alessandro Ragaglia.

Alla prossima! 📷


Segui Diaframma e the Submarine su Facebook

— FIN —