in copertina, foto di Elena D’Alì

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Sono stati circa 25mila i manifestanti scesi in piazza ieri pomeriggio a Milano per “Intolleranza zero,” la manifestazione indetta da Anpi, Aned e Sentinelli contro il razzismo e le politiche del governo. (la Repubblica Milano)

Radio Popolare ha seguito tutto l’evento in una diretta speciale, che potete riascoltare in podcast.

Tra i partecipanti c’era anche Laura Boldrini, che però questa volta non è intervenuta dal palco. Intervistata dal Corriere della Sera, l’ex presidente della Camera ribadisce l’importanza di manifestare e partecipare. (Corriere della Sera Milano)

Con un triste tempismo, dei vandali fascisti hanno imbrattato con una croce celtica la lapide dedicata a tre partigiani nel parco di via Moncucco. (ANSA)

Contemporaneamente, il Pd ha cercato di ritrovare una qualche forma di unità chiamando a raccolta i propri militanti a Piazza del Popolo, a Roma, dove secondo gli organizzatori c’erano 70mila persone. (la Stampa)

Potete rivedere qui la diretta dell’evento a cura di Repubblica. (YouTube)

Dal palco è intervenuto solo il segretario Martina — al minuto 1:34:00 del video sopra — ma in piazza erano presenti tutti i “leader” del partito che nelle scorse settimane sono stati impegnati in nebbiose manovre e tentativi di cene comuni. Mentre a favore di telecamere ci sono solo abbracci, i retroscena parlano di un Paolo Gentiloni determinato a convincere i compagni di partito a puntare su Zingaretti. (Corriere della Sera)

Nonostante gli appelli all’unità, in tutta l’area democratica è palpabile l’incertezza sulla direzione da prendere. “Dal palco si solleva un applauso né impetuoso né corposo, un applauso fragile, crepato, crepato al suo interno, segno che non è chiaro quanto questo possa essere il Bostik delle macerie sotto gli occhi di tutti,” scrive Fulvio Abbate in una cronaca impietosa. (Linkiesta)

“Razzismo. Diffidate delle imitazioni. Salvini vorrebbe copiare il Partito democratico, ma i migranti nei campi di concentramento in Libia ce li abbiamo mandati noi!” È il messaggio apparso in alcuni finti manifesti del Pd appesi davanti a 15 circoli romani da parte del collettivo Militant. (la Repubblica Roma)

Mondo

Afghanistan. Per contrastare la compravendita di voti — facilissima in un paese con molti documenti fasulli — il governo ha acquistato 20 mila apparecchi per il riconoscimento biometrico, facciale e per impronte digitali. Ma a venti giorni dalle elezioni, ne sono arrivati solo 4 mila. (Al Jazeera)

Il gruppo ribelle Faylaq al-Sham starebbe liberando le aree comprese all’interno della “zona cuscinetto” disegnata da Ankara e Mosca attorno alla provincia di Idlib. Faylaq al-Sham fa parte delle forze del Fronte di liberazione nazionale finanziato dalla Turchia, che aveva sostenuto l’accordo con la Russia — ma che ora nega il parziale disarmo. (Middle East Eye)

Il presidente del Camerun Paul Biya ha annunciato la sconfitta di Boko Haram. Nel paese non si contano attacchi da parte del gruppo terroristico da più di un anno: Boko Haram sembra essersi completamente ritirato in Nigeria. (Arab News)

Una nave da guerra statunitense ha navigato attraverso l’arcipelago delle isole Spratly, costeggiando almeno due avamposti cinesi nel Mar cinese meridionale, alzando ulteriormente la tensione tra i due paesi. (the Wall Street Journal)

Stati Uniti, Canada e Messico hanno trovato un accordo all’ultimo minuto per salvare il Nafta, l’accordo di libero scambio contro cui Trump aveva fatto battaglia durante la campagna elettorale. Il nuovo accordo sarà portato davanti al Congresso all’inizio del prossimo anno. (the New York Times)

Un compagno di Yale del candidato alla Corte suprema Kavanaugh ha rilasciato un comunicato in cui descrive il giudice come “bellicoso e aggressivo,” e sottolinea come negli anni dell’università bevesse troppo. (CBS News)

Un bug dell’app della convention annuale dei Tories ha esposto per qualche ora i dati personali dei partecipanti all’evento. Era possibile infatti fare login nell’app usando solo la mail, senza inserire nessuna password. (Quartz)

Il partito ha cercato inizialmente di ignorare il problema, e non ha avvertito i propri parlamentari, che l’hanno scoperto su Twitter:

Il tifone Trami ha raggiunto le coste dell’isola di Honshu, scuotendo l’isola giapponese con venti che soffiavano più veloci di 120 km orari. Sono già un centinaio i feriti, e si contano almeno un morto e due persone disperse. (NHK)

In Indonesia intanto il bilancio dei morti continua a farsi sempre più drammatico, mentre i soccorritori hanno raggiunto per la prima volta la città di Donggala, finora rimasta isolata. Gli aggiornamenti in diretta sul Guardian.

Metà degli eredi della seconda generazione della chaebol coreana — le famiglie che controllano tutte le grandi aziende del paese — si sono sposati tra di loro, restringendo ulteriormente la cerchia che controlla le industrie della penisola. (the Hankyoreh)

Il referendum per cambiare il nome della Macedonia in Macedonia del Nord 🙄 non ha raggiunto il quorum. Nelle scorse settimane il dibattito era stato dominato da una fortissima campagna nazionalista per l’astensione, guidata dal presidente della repubblica stesso Gjorge Ivanov. (BBC News)

Internet

Il governatore della California ha firmato una legge a protezione della Net neutrality, in aperta opposizione al governo federale. È il secondo stato a varare una legge del genere, dopo quello di Washington. (Wired)

Italia

Di Maio ha accusato Pd e Forza Italia di fare “terrorismo mediatico” per far “schizzare lo spread sperando in un altro colpo di stato finanziario.” (Rai News)

Il ministro degli esteri tedesco Heiko Maas e quello italiano Moavero Milanesi hanno celebrato per la prima volta insieme le commemorazioni per l’eccidio nazifascista di Marzabotto. Maas ha espresso “profondo dolore e grande vergogna.” (la Repubblica Bologna)

Cult

Queste illustrazioni astronomiche ottocentesche sono mozzafiato. Jennifer Ouellette traccia un profilo di Étienne Léopold Trouvelot, illustratore e osservatore del cielo, che trascorse la propria carriera disegnando quasi 7000 illustrazioni di corpi e fenomeni astronomici. (Ars Technica)

Benvenuti nel futuro in cui le recensioni su Amazon determinano quali prodotti hanno mercato e quali no: in questo nuovo negozio aperto a New York saranno in vendita solo prodotti con recensioni dalle 4 stelle in più. (the Verge)

A proposito: che aspetto aveva il primo centro commerciale degli Stati Uniti? (BuzzFeed News)

Il documentario Regardless of Class racconta di una Singapore completamente erosa da profondo classismo. Un recente sondaggio svolto nel paese descrive una popolazione che ha perso ogni forma di fiducia nell’esistenza di una società egalitaria. (ChannelNews Asia)

Uscirà questo dicembre il nuovo capitolo dell’universo narrativo di Nnedi Okorafor, lanciato con la trilogia Binti. LaGuardia racconterà la vita di una palazzina di Brooklyn, dove convivono immigrati africani… e immigrati alieni. (Konbini)

Musica

Lana Del Rey ha spiegato a Kanye West che il suo supporto per Donald Trump è una “perdita per la cultura.” (Stereogum)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —