in copertina: schizzo di un artista al processo di Paul Manafort

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

È stata una brutta giornata per Donald Trump. Nel giro di pochi minuti, nel pomeriggio di ieri, Paul Manafort è stato dichiarato colpevole per 8 delle accuse presentate dagli inquirenti, e Michael Cohen si è dichiarato colpevole di fronte alle accuse di violazioni nella gestione delle risorse del comitato elettorale di Trump.

Manafort, responsabile del comitato elettorale del 2016 del presidente, è stato condannato per aver falsificato le proprie dichiarazioni dei redditi, per non aver dichiarato proprietà all’estero, e per due casi di frode bancaria. Sono rimasti sospesi dieci capi d’accusa, e sarà l’accusa a decidere se ripresentarli in tribunale. (Vox)

Ma potrebbe non essercene bisogno: Manafort tornerà in tribunale tra poche settimane per un altro giro di accuse su casi di frode fiscale e bancaria nati dalla mancata dichiarazione di risorse all’estero. (Associated Press)

Poco prima della condanna di Manafort era arrivata la notizia che Michael Cohen, ex avvocato di Trump e suo confidente fidato, si era dichiarato colpevole di fronte alle accuse di aver pagato donne con cui Trump aveva avuto relazioni extraconiugali, per metterle a tacere prima dell’inizio della campagna elettorale del 2016, e per un’altra serie di accuse di frode fiscale e bancaria. (CNN)

Nelle carte del caso di Cohen Trump non è nominato, ma si parla di un “Individuo–1” che avrebbe chiesto all’avvocato di commettere i crimini, e che sarebbe poi diventato presidente degli Stati Uniti 😮 (Bloomberg)

Le accuse verso Manafort sono abbastanza lontane da Trump da non metterlo in difficoltà — almeno finché Manafort non dovesse decidere di collaborare con gli inquirenti — ma il caso Cohen potrebbe essere sufficiente per avviare le procedure per l’impeachment, dovessero i democratici riconquistare la Camera dei rappresentanti il prossimo novembre. (Politico)

Gif di Ariel Hart.

Senza pensare all’impeachment, che resta comunque un’ipotesi lontana in questo momento, quello che potrebbe fare una Camera a maggioranza democratica è garantire l’immunità a Cohen, in modo da costringerlo a testimoniare in qualsiasi successivo caso su violazioni nella gestione dei fondi del comitato elettorale di Trump — e in particolare, sul coinvolgimento diretto dell’allora candidato. (Slate)

Un buon modo per capire che si tratta di sviluppi seri per il presidente? Trump non ha twittato assolutamente niente a riguardo, preferendo postare solo foto da un comizio in West Virginia.

* * *

Ti piace il nostro lavoro? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter di Hello, World!. In cambio riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Nel 2019 la Turchia acquisterà dalla Russia un sistema di missili terra-aria, una mossa che potrebbe allontanarla ancora di più dalla NATO — uno scenario le cui conseguenze non sono ancora state ancora appieno considerate, ma che potrebbero essere epocali. (Al Jazeera)

Il bilancio delle alluvioni in Kerala è impressionante: ad oggi si contano quasi 400 vittime e circa un milione di sfollati. (BBC News)

Non è possibile dare la colpa soltanto alla natura: il sistema di prevenzione e di riduzione del danno per eventi di questo genere è tutto fuorché efficiente, ed è la dimostrazione che il governo Modi si è concentrato sulle priorità sbagliate. (Economic Times)

L’Iran è tornato a fornire corrente elettrica all’Iraq, dopo aver tagliato completamente la fornitura e lasciato il paese al buio lo scorso luglio. La mancanza di corrente è stata tra le cause centrali dell’eruzione di proteste nel paese. (Middle East Eye)

Sono ricominciati gli scontri a Kabul, solo pochi giorni dopo l’offerta del presidente afghano Ghani di una tregua con i gruppi talebani. Non è ancora chiaro, tuttavia, il mandante dei gruppi che si sono scontrati con la polizia e l’esercito. (Al–Araby Al–Jadeed)

Una scossa di terremoto di magnitudo 7.3 è stata registrata in Venezuela e avvertita fino in Colombia e Trinidad e Tobago. (Miami Herald)

Il governo sudcoreano sta valutando la rimozione di riferimenti alla Corea del Nord come “il nemico” nel prossimo white paper del ministro della difesa previsto per la pubblicazione entro la fine dell’anno. Dagli anni Novanta i documenti del ministero sottolineano la necessità di difendersi contro le minacce del nord della penisola. (the Korea Herald)

Tutto quello che Aung San Suu Kyi ha avuto da dire sulla pulizia etnica dei Rohingya da parte del suo esercito è che “la minaccia terroristica nella regione rimane.” Le leader del governo del Myanmar ha confermato di essere ancora in “buoni rapporti” con l’esercito. (Reuters)

Dopo aver nicchiato per 14 anni, gli Stati Uniti hanno acconsentito all’estradizione in Germania di Jakiv Palij, 95enne, polacco naturalizzato statunitense, ex SS di servizio nei campi di concentramento di Treblinka, Sobibor e Belzec. Ma non è chiaro se sarà processato: le prove contro di lui sono deboli. (DW)

Internet

Non solo in India e in Malesia: anche in Europa l’attività su Facebook ha causato un’ondata di violenza. È il caso di una serie di attacchi contro i rifugiati in Germania. Un nuovo studio dell’Università di Warwick afferma di dimostrarlo attraverso l’analisi di più di 3000 dati raccolti sugli effetti del social network sulla diffusione della violenza in piccoli e grandi centri tedeschi. (the New York Times)

Nel frattempo, il social network ha rimosso 652 falsi account e pagine legate alla Russia e all’Iran, impegnate in campagne coordinate per influenzare la politica in mezzo mondo. (the Guardian)

Microsoft ha scoperto e fatto chiudere altri sei siti di phishing — siti “falsi” di istituzioni o servizi web realizzati per rubare i dati degli utenti che vi accedono per errore — gestiti dall’intelligence russa e utilizzati in operazione contro politici statunitensi. (BuzzFeed News).

Italia

Sì: i 177 migranti detenuti illegalmente dal governo italiano sulla nave Diciotti non sono ancora sbarcati. Il governo continua a insistere che lo sbarco non possa avvenire senza un piano di ripartizione tra paesi dell’Unione Europea. (Quotidiano.net)

Anche Toninelli, che contro la volontà di Salvini aveva autorizzato l’approdo a Catania, si è allineato al diktat del ministro dell’Interno. (Rai News)

Poi è tornato al mare a coltivare l’utopia dell’amore:

“Nessun obiettivo politico del Governo può giustificare l’utilizzo di centinaia di vite umane come arma di ricatto.” Il mondo dell’associazionismo di Catania ha organizzato una conferenza stampa per manifestare contro il blocco allo sbarco. (i Siciliani)

Salvini, sempre via Twitter e sempre in spregio delle norme internazionali, è tornato a minacciare i respingimenti:

Non preoccupatevi per l’instabilità economica del paese: Giuseppe Tria sta per andare a caccia di investimenti cinesi, e Savona valuta di chiedere direttamente aiuti alla Russia in caso di crisi dello spread. Che sovranisti. (Next Quotidiano)

Partinico. Sono stati individuati i tre autori dell’aggressione nei confronti di cinque migranti minorenni avvenuta lo scorso ferragosto. L’identificazione è stata possibile attraverso le riprese di alcune videocamere di sorveglianza nella zona del centro di accoglienza, e servirà per valutare la sussistenza dell’aggravante di odio razziale. (la Repubblica Palermo)

Sono 10 gli escursionisti morti in seguito alla piena del torrente Raganello nel parco del Pollino. La procura di Castrovillari ha aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio colposo, mentre è polemica sull’allerta giallo (che era stato diramato) e sul sistema di accesso alle gole del torrente. (ANSA)

La società Autostrade ha confermato l’intenzione di stanziare 500 milioni di euro per il supporto alle famiglie delle vittime e agli sfollati, e per la ricostruzione del ponte a Genova. (il Secolo XIX)

“Faremo un ponte che sarà un simbolo come la Lanterna,” ha detto il sindaco Bucci. (Primocanale)

È morto Vincenzo Gallo, in arte Vincino, storico vignettista e illustratore del Foglio e fondatore del Male. (il Post)

Milano

Le comunità islamiche milanesi si sono riunite all’Arena civica per festeggiare l’Eid al-Adha, o festa del sacrificio. (Milano Today)

Foto: il bar Picchio in Porta Venezia. (la Repubblica Milano)

Questioni di genere

Asia Argento ha dato la propria versione dei fatti sul caso Jimmy Bennett, dopo le rivelazioni del New York Times sul risarcimento pagato al giovane attore per mettere a tacere un’accusa di molestie. Argento nega qualsiasi rapporto sessuale con Bennett, che in sostanza l’avrebbe ricattata. (la Repubblica)

Intanto per Harvey Weinstein si somma una nuova accusa di stupro, da parte dell’attrice tedesca Emma Loman, che ha fatto causa all’ex impresario caduto in disgrazia. (DW)

Roghi di rifiuti

I vigili del fuoco hanno domato un principio di incendio in un’azienda di lavorazione rifiuti a Zevio, in provincia di Verona. (AllNews24)

Cult

Era il numero uno: Stefan Karl Stefansson, attore della serie islandese LazyTown diventato un meme su internet con il proprio personaggio Robbie Rotten, è morto a 43 anni di tumore. Stefansson aveva combattuto pubblicamente la malattia negli ultimi anni, e lo scorso marzo aveva dichiarato di essere inoperabile. (BBC News)

Vi avevamo raccontato la sua storia a gennaio dell’anno scorso.

Il cast di Brooklyn Nine–Nine è tornato sul set dopo il salvataggio della serie da parte di NBC. (BuzzFeed)

Smettiamola con le classifiche delle città più vivibili, o almeno smettiamola di farle partendo da un pregiudizio eurocentrico: chi l’ha detto che Vienna è una città più “culturale” di Lagos? (the Guardian)

Perché cercare acqua su Marte quando possiamo averla sulla Luna? Gli scienziati hanno scoperto finalmente con certezza che sulla superficie del nostro satellite c’è acqua ghiacciata. (Popular Mechanics)

Gif di Manolya Isik.

Ambiente

Il problema non è tanto quanta energia consumino i bitcoin, ma come venga prodotta questa energia. (the Conversation)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —