in copertina Il nuovo presidente della Rai, e Marcello Foa. Grab YouTube

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Dopo lunghe trattative, la maggioranza Lega-M5S si è accordata sulle nomine dei vertici Rai: l’amministratore delegato sarà Fabrizio Salini, il presidente Marcello Foa. Secondo Di Maio si tratta di una “rivoluzione culturale,” per Di Battista addirittura è “un sogno.” (la Repubblica)

Anche Salvini è entusiasta, “finalmente ci saranno voci diverse alla Rai.” (Ansa)

Il Pd è insorto, denunciando per bocca di Michele Anzaldi la “lottizzazione selvaggia” e la “militarizzazione” dell’azienda. (AGI)

Il segretario Martina ha annunciato “opposizione durissima” in commissione di vigilanza Rai, dove le nomine dovranno essere ratificate.

Non è chiaro ancora cosa farà Forza Italia, invece, che risulta forza sempre più isolata rispetto al vecchio alleato della Lega, quasi una forza vestigiale che per coincidenza si trova ancora nei luoghi di potere. (HuffPost)

Critiche sulle nomine sono arrivate anche dal sindacato Usigrai, dalla Fnsi e dall’Ordine dei giornalisti, che in un comunicato congiunto condannano “il vecchio rito di spartizione partitocratica” e non apprezzano il linguaggio di Di Maio, che ha parlato di “parassiti e raccomandati,” che i due nuovi vertici dell’azienda faranno sparire magicamente. (Primaonline)

Continua così il trapasso della retorica di merito e competenze, vecchia bandiera del Movimento 5 Stelle. Si preferisce la garanzia di un voce di Stato fedele ai punti più discutibili, o scandalosi, del programma di governo, per garantirne la normalizzazione. Ma gli effetti si vedranno solo dalla prossima primavera: la programmazione autunnale e invernale è già chiusa. (Tiscali)

Cosa dobbiamo aspettarci, quindi, dalla Rai dei prossimi anni? Guardiamo alla carriera di Marcello Foa per farci un’idea: sovranista convinto, blogger del Giornale, collaboratore di Russia Today, sostenitore sperticato del governo Conte e spesso propalatore di notizie false. Ah, è uno che non si fa problemi a ritwittare Simone Di Stefano, il leader di CasaPound. (l’Espresso / VICE)

Se pensate sia un allarme esagerato, guardatelo all’opera in questo video con Diego Fusaro, caricato sul canale di Byoblu, intitolato L’ILLUSIONE DI ESSERE LIBERI.

* * *

Ti piacciono l’ortopedizzazione liberal delle masse e il turbomondialismo? Fai come Soros, abbonati alla newsletter di Hello, World! e aiuta the Submarine a sopravvivere.

* * *

Mondo

Un nuovo report dello IOM conta 1500 persone morte cercando di attraversare il Mediterraneo durante quest’anno. Il numero di migranti arrivati in Europa quest’anno è circa la metà rispetto all’anno precedente, rendendo il 2018 l’anno con il tasso di mortalità più alto dall’inizio dell’intensificazione delle migrazioni. (Al Jazeera)

Imran Khan ha vinto le elezioni in Pakistan, ma per governare avrà bisogno di formare una coalizione — e sarà una coalizione che, molto probabilmente, dovrà chiedere un bailout internazionale per affrontare la crisi finanziaria. Eletto grazie allo scontento per la povertà e la mancanza di lavoro, le prime misure di Khan dovranno essere per forza tagli alla spesa pubblica. (the Wall Street Journal)

Vi ricordate del cessate il fuoco tra Israele e Palestina? Israele no: dopo aver impedito l’accesso alla moschea di Al–Aqsa per ore durante la giornata di venerdì, le forze israeliane hanno concesso l’accesso ai fedeli — la moschea di Al–Aqsa è il terzo luogo sacro dell’Islam — ma si trattava di un agguato: l’esercito ha attaccato le persone in preghiera con granate stordenti, provocando un’altra giornata di proteste represse con la violenza (Middle East Eye)

Secondo la direzione del quotidiano progressista Hankyoreh il governo sudcoreano dovrebbe ammettere la propria responsabilità nel crollo della diga in Laos e fornire sollievo alle persone che hanno perso case e bestiame. L’azienda che non aveva comunicato i segni di cedimento visibili da giorni prima del disastro è la sudcoreana SK E&C, spesata in Laos proprio da un fondo di cooperazione internazionale gestito dal governo. (the Hankyoreh)

Il governo statunitense ha annunciato di aver ricongiunto con le proprie famiglie tutti i minori “idonei.” Ma delle 1442 famiglie ricongiunte, 900 dovranno decidere se essere deportate insieme nel paese d’origine, o se lasciare negli Stati Uniti il proprio figlio, prima di essere deportate. Nel frattempo, 771 bambini restano soli e 378 non sono più in custodia del governo — ma il governo non sa a chi li ha dati. (Vox)

La squadra del procuratore speciale Mueller ha presentato la lista di 35 testimoni che verranno chiamati durante il processo a Paul Manafort. Tra i nomi spicca quello di Rick Gates, altro membro del comitato elettorale di Donald Trump. (USA Today)

La Corea del Nord ha consegnato agli Stati Uniti 55 bauli contenenti resti di soldati morti durante la guerra coreana del ’50–’53. È il primo gesto di apertura da parte della Corea del Nord dopo le tensioni che avevano seguito il summit tra Jong Un e Trump. (Associated Press)

I tre partiti di opposizione di sinistra in Francia hanno presentato una mozione di sfiducia congiunta contro il governo Macron in seguito all’“affaire Benalla,” che da diversi giorni tiene banco nel dibattito pubblico francese. Benalla, capo delle guardie del corpo di Macron, era stato identificato in un video dove, camuffato da poliziotto, pestava un manifestante durante le proteste del Primo Maggio a Parigi. (le Monde / France24)

Un cartello colombiano ha messo una taglia sulla testa di una cagna antidroga, la pastore tedesco Sombra, perché sola responsabile, in una serie di ispezioni, del ritrovamento di 2000 chili di cocaina. (the Guardian)

Internet

La commissione parlamentare britannica incaricata di investigare sull’impatto delle notizie false in seguito allo scandalo di Cambridge Analytica parla nel suo primo report di “una minaccia alla democrazia,” e chiede una maggiore regolamentazione per i social network. (BBC News)

Dopo Facebook, anche Twitter è crollato in borsa, perdendo quasi il 21% del proprio valore azionario. A pesare sulle quotazioni del social network è stato soprattutto il calo degli utenti e la notizia secondo cui sarebbero circa un milione al giorno gli account fasulli eliminati. (Market Watch)

Italia

Poco dopo il monito del Presidente Mattarella sul rischio che il paese si trasformi in un “Far West” è arrivata la notizia di un operaio originario di Capoverde ferito alla schiena da un piombino mentre lavorava su un ponteggio. L’autore dello sparo, identificato, si è giustificato dicendo che voleva colpire “un piccione.” (la Repubblica)

L’ultimo rapporto di Save the Children denuncia la terribile condizione delle migranti minorenni, soprattutto eritree, costrette a prostituirsi a Ventimiglia per passare la frontiera. Solo tra gennaio e maggio sono più di 4500 i minori non accompagnati scomparsi dal circuito d’accoglienza in Italia. (Corriere della Sera)

Questioni di genere

Come si misura se le politiche per la legittimazione delle donne in posti di lavoro e di potere stanno funzionando? Bella domanda. Nurith Aizenman indaga. (NPR)

Nonostante censura e repressione, l’ondata del #MeToo in Cina sta spingendo verso qualche progresso reale, almeno per quanto riguarda la consapevolezza e la possibilità di dibattito. (CNN)

Storie di coraggio queer da paesi dove l’omosessualità è ancora illegale. (Dazed)

Gif di Sarah Zucker

Cult

Le assemblee di azionisti di Disney e 21st Century Fox hanno approvato l’acquisizione della seconda da parte del gigante di Burbank. L’acquisizione garantisce a Disney un catalogo senza rivali nella produzione di serie tv e film di genere, mentre continua i preparativi per il lancio del proprio nuovo servizio di streaming. (Quartz)

A proposito di Disney: la Lucasfilm ha annunciato ufficialmente il cast del prossimo film di Star Wars, confermando che ci saranno Mark Hamill e la compianta Carrie Fisher. (the Verge)

Chen Dongfan è un artista cinese che ha trasformato una delle strade della China Town newyorkese in un lungo murale. (the New York Times)

Ne sentivate terribilmente la mancanza, ora ci sono: i messaggi vocali su LinkedIn. (TechCrunch)

Scienza

Questi scienziati hanno riportato in vita due vermi cilindrici rimasti congelati nel permafrost artico per 42 mila anni. Se avevate bisogno di idee per l’inizio del vostro prossimo film horror. (International Business Times)

Avrete visto in cielo in questi giorni brillare particolarmente forte Marte — non era così vicino alla Terra dal 2003. Approfittando della vicinanza, il telescopio Hubble ha scattato qualche foto del pianeta, che mostrano come Marte sia completamente avvolto da una tempesta di sabbia. (Sì, tutto il pianeta.) (BGR)

Musica

Non è solo l’ultimo interminabile disco di Drake: i dischi rap stanno diventando più lunghi. Ma perché? Un’indagine di Andrew Mayz. (Pitchfork)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —