Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Cercando di spostare il discorso il più lontano possibile dai 49 milioni, diciamo spariti, della Lega, il ministro dell’Interno ha diffuso una circolare ai prefetti per esortare a una stretta sulle concessioni di protezione internazionale, e ha spostato 42 milioni di fondi del Viminale dall’accoglienza ai “rimpatri volontari.” (ANSA)

La stretta interesserà soprattutto donne, anche incinte, e bambini. Si tratta di un passo gravissimo, strettamente razzista, scrive Alessandro Dal Lago sul manifesto. “nessuno, finora, aveva espresso in modo così esplicito la subordinazione della vita dei non nazionali al mito della nazione.” (il manifesto)

La stretta prevede nello specifico di riconoscere diritto d’asilo “solo in caso di diritti violati nel paese d’origine,” sollevando l’Italia da ogni responsabilità dagli orrori di cui siamo complici in Libia, e prevede l’“accertamento della situazione oggettiva” — ovvero, per chi non proviene da paesi dove le violazioni dei diritti umani non sono riconosciute in Occidente, pretendere il riconoscimento del diritto d’asilo per esperienze personali sarà molto difficile. (il Sole 24Ore)

Salvini ha risposto alle accuse con strontatezza, sostenendo che “Donne incinte, bambini e rifugiati restano in Italia. Si vergognino i disinformati che dicono e scrivono il contrario” e che “Il senso dell’iniziativa è limitare un abuso che va a discapito dei rifugiati veri.” Ma l’obiettivo è evidentemente un altro: erodere ulteriormente il confine tra rifugiati e migranti economici, due costrutti completamente artificiali e che ben si prestano alle politiche repressive del capo del governo. (askanews)

Non per caso proprio ieri è stata sgomberato un immobile a Roma dove vivevano 120 richiedenti asilo e rifugiati, molti da anni. Erano uomini sudanesi, certamente tra quelli che il ministro Salvini non considera degni di nessun diritto. (la Repubblica)

BLOCCARE:

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati subito alla newsletter.

* * *

Mondo

È stata eseguita la condanna a morte per impiccagione di Shoko Asahara, il leader di una setta millenaristica che nel 1995 organizzò un attentato con il gas sarin nella metropolitana di Tokyo, causando la morte di 13 persone. Insieme a lui sono stati giustiziati altri sei membri della setta. (the Guardian)

Un ex militare della marina thailandese è morto durante le operazioni di soccorso per tirare fuori i 12 ragazzini (più il loro allenatore) dalla grotta allagata. L’uomo, di 38 anni, è rimasto senza ossigeno in uno dei tunnel allagati del vasto sistema di grotte sotterranee. (TIME)

La guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina è ufficialmente aperta: da questa notte sono scattati 34 miliardi di dollari in dazi su prodotti cinesi. (the New York Times)

Ma i prodotti americani non vengono sempre per primi: questa fabbrica cinese, ad esempio, sostiene di star producendo le bandiere per la campagna elettorale di Trump nel 2020. (the Hill)

Il governo tedesco è riuscito a raggiungere un accordo sulle politiche migratorie che accontenti anche i socialisti dell’SPD. Rispetto alla precedente bozza concordata tra CDU e CSU, la differenza principale è che non saranno costruiti nuovi centri di identificazione al confine — le domande d’asilo dei migranti saranno gestite nei centri già esistenti e nei commissariati di polizia. Il governo è salvo, ma la popolarità di Angela Merkel è in caduta libera. (DW)

La distruzione del villaggio palestinese di Khan al-Ahmar, annunciata per ieri, è stata sospesa dalla corte suprema israeliana. Il paese era stato condannato dall’intera comunità internazionale nei giorni precedenti la programmata distruzione del paese, dove vivono 170 beduini. (Middle East Eye)

Questa casa di carità indiana, fondata da Madre Teresa, è sospettata di vendere bambini. La polizia sta investigando un episodio specifico — la vendita di un bambino di 14 giorni —, ma non è chiaro se si tratti di un caso isolato. (BBC News)

Internet

La riforma comunitaria del diritto d’autore, che metteva in pericolo i meccanismi di internet stesso, è stata rispedita al mittente dal Parlamento europeo, seppur con una maggioranza striminzita, di soli 40 voti. Se ne riparlerà a settembre, magari con una legge migliore. (Politico)

I robot stanno arrivando e vogliono i vostri lavori. Google vuole utilizzare Duplex, il proprio assistente virtuale con intelligenza artificiale, per sostituire gli umani che lavorano nei call center. (Gizmodo)

Italia

Articolo 21 con Anpi, Arci, Libera e Legambiente hanno lanciato una campagna per mostrare sostegno agli operatori umanitari del Mediterraneo. Domani mettetevi una maglietta rossa. (Articolo 21)

Mentre dal Movimento 5 Stelle arrivano dichiarazioni coperte da otto strati di cautela e insolitamente garantiste (“Tutti devono potersi difendere fino all’ultimo grado di giudizio, ma poi le sentenze vanno rispettate,” ha detto il ministro della Giustizia Bonafede), sulla questione dei 49 milioni di euro il Quirinale nega di aver ricevuto richieste di incontri da parte del partito di Salvini. (la Repubblica)

Salvini ha reagito dicendo di avere cose molto più importanti a cui pensare, ma la faccenda è seria: la sentenza della Cassazione mette a serio rischio la sopravvivenza stessa della Lega. Quindi, quale potrebbe essere una soluzione? Fondare una nuova Lega. (AGI)

Nel clima generale di impunità che spinge razzisti e fascisti sempre più allo scoperto, ieri c’è stata un’aggressione violenta contro Chez Jesus, il rifugio autogestito che dà assistenza ai migranti sul confine italo-francese, a Claviere.

Sulla festa dei neonazisti di Lealtà e Azione (a cui parteciperanno anche vari esponenti leghisti ) prevista per oggi e domani ad Abbiategrasso la senatrice a vita Liliana Segre ha presentato un’interrogazione urgente a Salvini per chiedere la revoca dell’autorizzazione. (la Repubblica Milano)

Cult

Fino alla sua chiusura nel 1998, l’aeroporto Kai Tak di Hong Kong era considerato uno dei più difficili al mondo per i piloti, costretti praticamente a volare tra i grattacieli per atterrare. (CNN)

Il premio Strega 2018 è andato a La ragazza con la Leica della scrittrice italo-tedesca Helena Janeczek: era dal 2003 che non vinceva una donna. Il romanzo è basato sulla vita della reporter di guerra Gerda Taro, morta a 26 anni durante la guerra civile spagnola. (il Post)

Monaco, un’azienda che sta lanciando sul mercato una carta di credito basata sulla blockchain, ha acquistato per circa 10 milioni di dollari il dominio Crypto.com, dal 1993 nelle mani di un professore dell’Università della Pennsylvania. (TechCrunch)

È Atene la città europea del momento, la nuova Berlino? (Rivista Studio)

Ambiente

Scott Pruitt, l’uomo scelto da Trump a capo dell’agenzia dell’ambiente statunitense (EPA), ha dato le dimissioni. (the Guardian)

Su Hello, World! abbiamo avuto spesso l’occasione di parlare di Pruitt e dei suoi scandali. CNN ha stilato una lista di tutte le controversie in cui l’ex-direttore dell’EPA è rimasto invischiato.

La lettera di dimissioni di Pruitt è stranissima, piena di riferimenti a come abbia “servito Trump,” ed è firmata “il tuo amico fedele.” La conclusione, in particolare, è assurda. (Boing Boing)

All’EPA ieri si festeggiava:

Ma c’è poco da festeggiare: Pruitt sarà sostituito dal suo vice, il lobbista del carbone Andrew Wheeler. (Sì) (CNN)

Giornalismi

Con la scusa del contrasto alle fake news, il governo cambogiano sta mettendo sempre più a rischio la libertà di stampa nel paese. (the Guardian)

* * *

Gif della California Academy of Sciences

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —