in copertina: foto via Twitter

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Sulla nave della Ong tedesca Lifeline si sta ripetendo il copione esatto della Aquarius, con la differenza che al momento non si intravede una soluzione: il governo maltese ha negato la possibilità di approdo sull’isola, ribadendo anche in questo caso che le operazioni SAR tra la Libia e l’Italia non sono di sua competenza. (Rai News)

Il ministro Toninelli è riuscito ad avere la faccia per accusare La Valletta di “disumanità,” mentre Salvini ha parlato di “irresponsabilità.” (Next Quotidiano)

Il tutto mentre minacciava di sequestrare la nave e arrestare l’equipaggio, come se ne avesse l’autorità. (la Repubblica)

Con l’assist della delegazione olandese all’Unione Europea il governo italiano ha montato il caso del “mistero della nave tedesca che batte bandiera olandese.” Quando invece si tratta di una situazione assolutamente nella norma secondo la Convenzione sul diritto del mare delle Nazioni Unite.(ANSA)

E la Lifeline ha le carte in regola:

Intervistato da euronews, il co-fondatore di Lifeline Axel Steier respinge le accuse secondo cui le operazioni di soccorso sarebbero avvenute in acque libiche e non in acque internazionali. (euronews)

La situazione di Lifeline però è complicata dal fatto che il salvataggio non sarebbe stato coordinato dal centro di coordinamento della guardia costiera italiana a Roma, come di solito in questi casi.

Nel frattempo Conte ha sentito al telefono il premier libico Fayez Al Sarraj. L’ufficio stampa di Sarraj ha dichiarato che nella telefonata “il primo ministro italiano ha ribadito il sostegno del proprio Paese al governo di accordo nazionale e al percorso di intesa in Libia,” e che insieme “hanno esaminato un serie di dossier di interesse comune e il tema dell’immigrazione clandestina.” (il Sole 24Ore)

Conte presenterà domani al vertice di Bruxelles un documento per l’apertura di hotspot nei paesi africani — quelli da cui i migranti scappano — come forma di soluzione “umanitaria” contro la migrazione via mare. (la Stampa)

Merkel sta cercando di gestire le aspettative sul summit di domenica, che quasi certamente porteranno a un nulla di fatto. (Reuters)

L’IOM fa il punto della situazione sulle migrazioni via mare di quest’anno, esattamente dimezzate rispetto a quelle del 2017 (40944 migranti contro 84675). Ma il numero che più di tutti dimostra la crudeltà del governo italiano è un altro: è 960, il numero di persone che sono state lasciate morire nel Mediterraneo. (ReliefWeb)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter, per 3€ al mese o 20€ all’anno. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Trump continua a rispettare le promesse elettorali, e quelle peggiori. L’amministrazione ha proposto di unificare i dipartimenti dell’Istruzione e del Lavoro, di fatto chiudendo il primo. Per fortuna si tratta di una riforma che dovrà essere approvata dal Congresso — cosa che è difficile succeda. (Vox)

Time ha messo le mani su documenti della Marina militare statunitense per la costruzione di campi di detenzione “austeri,” dove imprigionare decine di migliaia di migranti. Vi risparmiamo i troppo facili paragoni. (Time)

Negli ultimi mesi, la propaganda nordcoreana sembra aver cambiato tonalità, adattandosi al nuovo corso di distensione nella penisola e dipingendo gli Stati Uniti in maniera molto più clemente. Ciononostante, Trump è tornato a dire che la Corea del Nord costituisce una “minaccia straordinaria.” (BBC News)

Domani si vota per le elezioni parlamentari e presidenziali in Turchia, e cominciamo già bene: a due osservatori dell’OSCE, un tedesco e uno svedese, è stato negato l’ingresso nel paese. (Hurriyet Daily News)

Ma, nonostante la stretta autoritaria, la posta in gioco è alta e la recente polarizzazione della politica turca rende il risultato finale altamente imprevedibile. (CNBC)

L’ago della bilancia saranno i curdi: se il partito HDP — il cui leader Demirtas è ancora agli arresti per l’accusa di collusione con il PKK — dovesse riuscire a superare la soglia di sbarramento del 10%, la coalizione che appoggia Erdogan potrebbe non avere la maggioranza assoluta in Parlamento. (Al Jazeera)

Questa diciannovenne francese stava facendo jogging su una spiaggia canadese, ma ha attraversato senza accorgersene il confine con gli Stati Uniti ed è stata arrestata dalla polizia di frontiera per due settimane. (the Guardian)

Italia

L’ennesima vittima dell’odio razzista in Italia è Konate Bouyagui, 22enne maliano, ferito mentre rientrava a casa dal lavoro tra mercoledì e giovedì: una macchina gli si è avvicinata e qualcuno ha sparato contro di lui con un fucile a pallini. “Sparavano e ridevano.” (il Fatto Quotidiano)

“Siamo vittime della nostra terra e vittime anche qui in Italia.” A Napoli si è tenuto ieri un sit-in di protesta in seguito all’aggressione, con la partecipazione anche del sindaco De Magistris. (la Repubblica / video)

L’amministrazione di Virginia Raggi, che ha dei precedenti con l’odio razzista nei confronti dei rom, ha sguinzagliato le forze dell’ordine nel campo di Camping River, con l’ordine diretto di vandalizzazione delle baracche “irregolari.” (Fanpage)

Luigi Di Maio ha chiarito cosa intende il suo partito con “reddito di cittadinanza”: lavoro gratis in cambio di carità. (la Repubblica)

Fascismi

Continuano le minacce fasciste contro Paolo Berizzi, giornalista di Repubblica autore di Nazitalia: a Como Forza Nuova ha appeso uno striscione davanti alla facciata del cinema dove ieri sera Berizzi ha presentato il libro. (la Repubblica)

Striscioni intimidatori sono stati appesi anche davanti alle sedi CGIL di Pavia, Mantova e Crema, con frasi razziste, omofobe e farneticanti ad opera della formazione “Progetto Nazionale.” (la Repubblica Milano)

Mafie

Mentre si parla di togliere la scorta a Saviano, è stata tolta per davvero a Ingroia, pm del processo sulla trattativa stato mafia, minacciato di recente dalla figlia di Totò Riina. (HuffPost)

Secondo il pm Nino di Matteo, Ingroia è in grave pericolo. (il Fatto Quotidiano)

Roghi di rifiuti

È scoppiato un nuovo incendio a Mortara (Pavia), nell’area già posta sotto sequestro in seguito al gigantesco rogo dello scorso 6 settembre. Le fiamme sono divampate in un capannone che conteneva rifiuti a quanto pare non bruciati in quell’occasione. (la Repubblica Milano)

Milano

È tutto pronto per la tavolata antirazzista di oggi al Parco Sempione: hanno aderito più di 200 associazioni, 160 comunità straniere e consolati, e ci sono già circa 7mila prenotazioni tra singoli e famiglie. (la Repubblica Milano)

La tavolata sarà lunga 2600 metri e potrà ospitare fino a 8mila persone: per partecipare, bisogna prenotarsi sul sito dell’iniziativa.

Dopo l’ennesima giornata infernale per i pendolari, la Regione Lombardia si è scagliata contro Trenord con una lettera di fuoco dell’assessora ai trasporti: “Il punto di non ritorno è stato oltrepassato.” (Milano Today)

Questioni di genere

Per la sezione speciale per il Pride 2018 del New York Times, Jamal Jordan racconta storie ordinarie di amore LGBTQ di colore. (the New York Times)

Il teatro dell’Opera Nazionale di Budapest ha cancellato una parte delle repliche del musical Billy Elliot in seguito alla propaganda della destra pro-governativa, secondo cui lo spettacolo potrebbe “rendere gay i giovani ungheresi.” (CNN)

Cult

Hot tip: comprate una spina Wi-Fi per il vostro ventilatore, così potete accenderlo e spegnerlo dal telefono, senza alzarvi dal divano quando fa veramente troppo caldo. (the Outline)

Gif di Julia Yellow

Stare male nell’accademia: due dottorandi in fisica cercano di spiegare come ha fatto il mondo della ricerca scientifica a trasformarsi in un focolaio di malessere psichico. (Not)

Uno studio spagnolo conferma che ai feti piace davvero tantissimo “Bohemian Rhapsody.” (Sì.) Altri 👍: Mozart e Bach, 👎: Shakira. (Noisey)

L’amministrazione Trump ha chiesto alla NASA di creare un programma per elencare e tracciare tutti gli asteroidi che potrebbero danneggiare seriamente il pianeta, in caso di collisione. Ma alla NASA spiegano, “si tratta di un evento estremamente raro.” (Bloomberg)

Ambiente

Entro il 2030 il 32% dei consumi finali europei dovranno essere alimentati dalle fonti rinnovabili. Ora l’Italia è legalmente vincolata a investimenti nel campo dell’eolico e del solare molto superiori a quelli attuati finora.

Cosa prevede l’accordo nel dettaglio. (Lifegate)

C’è un problema però. La legislazione ambientale europea ha un “bug” che a lungo andare porterà al disboscamento di massa delle foreste per produrre biocarburanti. Secondo il WWF “le conseguenze potrebbero essere disastrose”. (Inside Climate News)

Fondo del barile

Un impiegato pubblico giapponese è stato multato perché è uscito dall’ufficio tre minuti prima dell’inizio ufficiale della pausa pranzo. I dirigenti dell’azienda hanno sentito il bisogno di convocare una conferenza stampa in diretta tv per scusarsi del comportamento del loro sottoposto. Tutto questo in un paese in cui si muore quotidianamente di superlavoro. (the Guardian)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! :wave:

— FIN —