Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Ospite a Porta a Porta la sindaca di Roma ha messo in forse la prosecuzione stessa dei lavori dello stadio della Roma. Ma difende Lanzalone, l’avvocato e presidente di Acea (ora dimesso) vicinissimo ai vertici del Movimento 5 Stelle: “Noi ci riserviamo di fare tutti gli approfondimenti del caso. Se non ci sono irregolarità a mio avviso si potrà andare avanti.” (Rai News)

Lanzalone, a quanto risulta dagli sfoghi di Raggi, è arrivato a Roma su imposizione dei “vertici” del Movimento 5 Stelle. E Pd e Sinistra Italiana tornano a sottolineare che da due anni hanno denunciato come l’amministrazione stesse favorendo gli interessi del costruttore e non del pubblico. (Corriere Roma)

Ora il manager si è dimesso dalla presidenza di Acea e per Di Maio evidentemente questo è sufficiente: “Noi non ci facciamo infettare,” ha detto ai microfoni di Rtl, “il vero tema è come reagisce la politica quando succedono queste cose.” Ma lo stesso Di Maio ha detto che Lanzalone era stato “premiato” con la presidenza della partecipata comunale per i suoi meriti nella riduzione delle cubature di cemento rispetto al progetto originale. (la Repubblica)

Per Michele Anzaldi del Pd si tratta di “parole gravissime” di cui la magistratura dovrebbe valutare l’acquisizione.

Salvini da parte sua si è schierato in difesa di Parnasi, imprenditore al centro dello scandalo. “Una persona per bene” che “spero possa dimostrare la sua innocenza.” (la Repubblica)

Parnasi si vantava largamente delle proprie frequentazioni politiche: “Il governo lo sto a fare io, eh,” diceva pochi giorni dopo una cena con Lanzalone e Giorgetti. (la Stampa)

Virginia Raggi continua a non assumersi nessuna responsabilità politica, come per gli altri scandali che hanno toccato la sua giunta, ma questa volta sarà impossibile salvarla, scrive Alessandro De Angelis su HuffPost.

Per fortuna sulla situazione c’è anche l’occhio vigile del presidente del consiglio, che ha acutamente dichiarato a riguardo: “Esiste in Italia un caso corruzione sul quale dobbiamo sempre stare attenti, dobbiamo lavorare noi regolatori, le autorità come l’Anac e l’autorità giudiziaria ognuno nell’ambito delle sue competenze.” (ANSA)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter, per 3€ al mese o 20€ all’anno. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

I bombardamenti sauditi sulla città portuale yemenita di Hodeida sono stati devastanti: i report parlano di una scarica di trenta bombardamenti in trenta minuti. Dal porto di Hodeida passa circa il 70 percento del cibo importato dal paese, che è già in condizioni di carestia. (Associated Press)

Un altro giornalista è stato assassinato in India, nel Kashmir. Shujaat Bukhari, editor del Rising Kashmir e corrispondente per the Hindu e BBC News, da tempo doveva muoversi sempre accompagnato da scorta. Lui e una delle sue guardie sono stati uccisi a colpi di pistola, in un attacco che non è ancora stato rivendicato. (BBC News)

Le vittime non sono solo i morti: le violenze a Gaza hanno causato 15 mila feriti. L’uso di pallottole esplosive ha costretto i dottori a frequentissime amputazioni. Maram Humaid ha incontrato Abdullah al–Anqar, un ragazzino di 13 anni che ha perso una gamba per aver lanciato pietre con la propria fionda. (Al Jazeera)

Un nuovo report sulla gestione dell’indagine su Hillary Clinton durante la campagna elettorale del 2016 sottolinea come l’allora direttore dell’FBI Comey fu responsabile di “un errore di giudizio” nell’annunciare la riapertura delle indagini su Clinton solo 11 giorni prima del voto. Ma, sottolinea il report, nessuna indagine dell’FBI — nemmeno quella sui collegamenti tra comitato elettorale di Trump e operativi russi — è macchiata da politicizzazione. (Reuters)

Comey ha dichiarato che tutt’ora non crede di aver compiuto nessun errore, ma ammette di essersi trovato in una situazione impossibile da gestire. (the Hill)

Stephen Bannon ha annunciato la propria ultima fissazione: bitcoin e le altre criptomonete. Bannon aveva già annunciato che stava valutando la possibilità di lanciare la propria moneta, il “deplorables coin.” (the New York Times)

L’opinione pubblica australiana è scossa dall’omicidio di Eurydice Dixon, comica di 22 anni violentata e uccisa mercoledì a Melbourne mentre tornava a casa da uno spettacolo. L’omicida, che si è consegnato alla polizia, è un diciannovenne. (BBC News)

Corea del Sud: le elezioni dello scorso mercoledì si sono concluse con una vittoria netta del partito democratico del presidente Moon. Il partito ha conquistato 11 dei 12 posti dell’assemblea nazionale che erano da eleggere, e in 14 delle 17 elezioni locali. (the Hankyoreh)

Internet

Instagram ha smesso di notificare gli utenti quando qualcuno fa uno screenshot alle loro Stories — perché gli stalker sono un bacino di utenza importante, evidentemente. (Gizmodo)

Italia

Roma stava per dedicare una via a Giorgio Almirante, terrorista stragista, storico segretario del MSI, il principale partito neofascista italiano del dopoguerra, nonché caporedattore durante la guerra della rivista La difesa della razza. La sindaca Raggi a Porta a Porta ha sostenuto di essere all’oscuro della votazione; poi ha dichiarato il suo sostegno alla maggioranza guidata dal proprio partito — che aveva appena votato la mozione insieme a FdI; una volta uscita dallo studio di Vespa, però, ha bloccato tutto. (la Repubblica)

Nel caso di Jefferson Tomalà, il ventunenne ucciso dalla polizia durante un TSO a Sestri Ponente, ci sono parecchie cose che non tornano. (VICE)

Per via del deteriorarsi delle condizioni meteo lungo la rotta per Valencia, la nave Aquarius e le due navi militari italiane che la accompagnano stanno proseguendo la navigazione lungo la costa della Sardegna (HuffPost)

.

Intanto l’incidente diplomatico con la Francia sembra chiuso: Conte e Macron si sono sentiti al telefono e oggi si incontreranno a Parigi come previsto. (TGCOM)

La Francia si è detta anche disposta ad accogliere i naufraghi dell’Aquarius che risponderanno ai criteri per il diritto d’asilo, e proprio qui sta il punto: il ministro dell’interno spagnolo Grande-Marlaska ha già messo le mani avanti escludendo la possibilità che venga loro riconosciuto lo status di rifugiati. (Corriere della Sera / El Salto)

A questo proposito: da “Viva Zapatero” al governo socialista di Pedro Sanchez, il mito della Spagna come terra promessa della sinistra è duro a morire, ma si tratta, per l’appunto, di un mito. (Giap)

Intanto un nuovo rapporto di Oxfam documenta le violenze sistematiche della gendarmeria francese ai danni dei minori non accompagnati che cercano di passare il confine. (ANSA)

Milano

Un nuovo progetto lanciato da Stefano Boeri e sposato dal Comune prevede di riforestare Milano con 3 milioni di alberi in sostituzione di parcheggi. (Corriere Milano)

Il climatologo Michael Mann sarà a Milano sabato 16 giugno alle 17:30 presso il Bar Lume per un’intervista pubblica a Radio Popolare. Sarà presente anche il focal point Italia dell’IPCC Stefano Caserini. (Radio Popolare)

Nuovi sgomberi in case popolari, questa volta in via Palmanova. (la Repubblica Milano)

Tutti gli eventi della Pride Week di Milano. (Wired)

Cult

Guarda questo ladro rubare una stampa di Banksy da una mostra a Toronto. (BBC News / video)

Un artista australiano vivrà per tre giorni in un container sepolto sotto una strada trafficata di Hobart, la capitale della Tasmania. (the Guardian)

Un nuovo libro dello storico Benjamin Carter Hett racconta il crollo della Repubblica di Weimar e l’ascesa al potere dei nazisti. (the New York Times)

Ambiente

Il ministro dell’ambiente Sergio Costa dichiara guerra alla plastica e lancia la Plastic Free Challenge ai cittadini. (ANSA)

Se avete intenzione di accettare la sfida qui ci sono dei consigli utili su come produrre meno rifiuti. (the Submarine)

Una ricerca dimostra che le barriere coralline contribuiscono a limitare i danni causati da inondazioni costiere. Un motivo in più per salvarle dal fenomeno del coral bleaching.
(the Nature Conservancy e the Submarine)

Il dipartimento degli interni americano non è stato in grado di spiegare perchè ha cancellato un progetto di ricerca che avrebbe permesso di conoscere l’impatto della riapertura delle miniere di carbone sulla salute delle comunità circostanti. (Reuters)

Immagazzinare miliardi di tonnellate di CO2 sottoterra sarebbe un modo “sicuro ed efficace” per aiutare a limitare gli effetti dei cambiamenti climatici. (Carbon Brief)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —