cover via Twitter

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Oggi comincia la riunione del G7 in Canada, e al centro del tavolo ci saranno soprattutto i dazi statunitensi e la questione dell’accordo sul nucleare iraniano. Macron ha fatto asse con il primo ministro canadese Trudeau, invitando gli altri leader a contrastare la minaccia di una “nuova egemonia statunitense.” (the Guardian)

Trudeau ha risposto che il Canada “farà capire al presidente degli Stati Uniti che le sue azioni, inaccettabili, fanno del male ai suoi stessi cittadini.” (the New York Times)

Le risposte di Trump non si sono fatte attendere:

Ma Trudeau ha ragione: la guerra commerciale agitata da Trump rischia davvero di mettere in ginocchio l’industria statunitense, scrive l’ex ambasciatore statunitense in Argentina Earl Anthony Wayne. (the Hill)

La Casa bianca ha annunciato che il presidente non sarà presente agli incontri sul cambiamento climatico previsti per sabato. (CNN)

Il G7 sarà anche la prima uscita internazionale per Giuseppe Conte. Ma ce la farà a parlare senza Di Maio che gli dice cosa può dire? (Corriere della Sera)

Conte sarà probabilmente un alleato last minute di Trump, almeno a giudicare dalle dichiarazioni di Salvini, che sostiene dovremmo “mettere i dazi” anche in Italia. (RaiNews)

Cose migliori che succedono in Canada: il senato ha approvato a larga maggioranza la legalizzazione della cannabis a scopo ricreativo, ma con diversi emendamenti che richiedono un nuovo passaggio alla camera bassa. (the Globe and Mail)

Mondo

Shinzo Abe ha incontrato di nuovo Trump nel tentativo di far arrivare il presidente degli Stati Uniti incattivito al punto giusto contro la Corea del Nord. Trump ha commentato che ci sarebbe “poco da prepararsi.” Se l’accordo si farà o meno dipende solo “dall’attitudine” di chi si siederà ai tavoli a Singapore. (Associated Press)

Continuano negli Stati Uniti le proteste e gli scioperi degli insegnanti, con agitazioni in 8 stati. I docenti sottolineano come il budget delle scuole pubbliche non si sia più alzato dopo l’uscita dal periodo di recessione. (the New York Times)

Questa domenica i cittadini svizzeri voteranno per un referendum che, in caso di vittoria, vieterà alle banche commerciali di prestare più denaro di quanto abbiano nei loro depositi. La misura rivoluzionerebbe il sistema finanziario e creditizio svizzero, ma è probabile che venga respinta. (CNN)

La Croce Rossa rimanderà a casa 71 volontari stranieri impegnati in Yemen a causa dei rischi alla sicurezza. L’organizzazione ha chiesto nuovamente alle parti in guerra di garantire lo svolgimento sicuro delle operazioni umanitarie. (Al Jazeera)

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha emanato sanzioni per sei persone responsabili di “traffico di decine di migliaia di migranti.” (Middle East Eye)

Italia

È stato arrestato Antonio Pontoriero, l’agricoltore 43enne di San Calogero che secondo gli inquirenti è responsabile dell’omicidio di Soumaila Sacko. L’uomo aveva già segnalato in precedenza ai carabinieri i “furti” di materiale all’interno dell’ex fabbrica abbandonata, che però non era di sua proprietà. (Corriere della Sera)

Perché è importante chiedere verità e giustizia per Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, giornalisti assassinati in Somalia il 20 marzo 1994. (Articolo 21)

Parliamone un attimo seriamente: come fa Salvini a spararne in continuazione una più grossa dell’altra? E perché il suo stile di comunicazione non cambia nemmeno adesso che è diventato ministro? (VICE)

A proposito di spararle grosse: l’ex ministro Minniti ultimamente rilascia interviste riuscendo quasi a superare a destra il suo successore. Qui per esempio dice che il problema delle politiche auspicate da Salvini in tema di immigrazione non è, figuriamoci, la violenza nei confronti di chi non ha diritti, ma il fatto che avrebbero l’effetto di trasformare l’Italia “nell’hotspot dell’intera Europa.” (la Repubblica, dietro paywall)

Cult

Scienziati del MIT hanno sviluppato il primo bot con un’“intelligenza artificiale psicopatica,” addestrato solo raccogliendo testo, immagini, e video violenti su Reddit. Idee che proprio non si potevano non avere. (Dazed)

Stare tanto tempo su internet produce sintomi depressivi — a prescindere che la persona sotto osservazione sia già depresso o meno. Le interazioni “positive” sui social non hanno quasi nessun effetto rispetto ai pugni nello stomaco delle interazioni negative. (the Outline)

Questo autunno torna nelle fumetterie statunitensi Vertigo, l’etichetta di graphic novel della DC. Tra i sette nuovi titoli, che DC promette saranno “socially relevant,” uno è firmato da Zoe Quinn, un altro da Tina Horn. (the Verge)

Scienza

Il rover Curiosity ha trovato segni indiscutibili che la vita non solo è stata possibile su Marte, ma che qualcosa sta ancora emettendo metano nell’atmosfera del pianeta rosso. (National Geographic)

Ambiente

Se dovesse esistere veramente una bolla nel mercato del carbonio, l’economia mondiale potrebbe rischiare una crisi molto peggiore di quella del 2008. (BBC News)

Nel 2018 i prezzi del fotovoltaico potrebbero calare del 34%. (PV Magazine)

Il cambiamento climatico potrebbe aumentare la permanenza delle tempeste tropicali. (Carbon Brief)

Negli Stati Uniti si iniziano a registrare dei record nell’altezza raggiunta dal livello dell’oceano durante le maree. È ovviamente colpa del cambiamento climatico. (Inside Climate News)

Tutto ciò che sappiamo sulla strategia delle “emissioni negative”, spiegato da Carbon Brief.

La plastica è riuscita a inquinare anche le acque dell’Antartide. (Quartz)

Musica

È stato ritrovato un album di John Coltrane che si credeva perduto, registrato nel 1963 con il suo quartetto classico. “È come aver trovato una nuova camera dentro la grande piramide,” ha commentato Sonny Rollins. (the Guardian)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —