A due mesi dallo sgombero, gli attivisti e i sostenitori del centro sociale hanno voluto far sentire la propria voce e le proprie rivendicazioni in piazza San Fedele.

foto di Nicolò Degni

Ieri pomeriggio a Milano si è tenuta una manifestazione a sostegno di Lume, il centro sociale sgomberato lo scorso 25 luglio.

Il corteo è partito verso le quattro e mezza da piazza San Nazaro, a poca distanza dall’Università Statale, davanti a quella che prima dello sgombero era la sede dell’occupazione — un edificio antico da tempo abbandonato, e recentemente rivendicato dal proprietario, ufficialmente per la costruzione di un ascensore.

Si è poi snodato per le vie del centro fino ad arrivare alle 18 in piazza San Fedele, dietro Palazzo Marino, dov’è iniziato quello che gli attivisti hanno voluto chiamare “Assedio culturale”: un assedio simbolico alla sede del Comune cittadino, per rivendicare la necessità di spazi di aggregazione e cultura gestiti dal basso.

dscf1847 dscf1873 dscf1875 dscf1886 dscf1895 dscf1896 dscf1897-1 dscf1897 dscf1903 dscf1909 dscf1912

Durante la sua attività Lume ha promosso una serie di eventi e iniziative culturali e sociali, diventando in breve tempo uno degli spazi più frequentati della scena jazz e teatrale milanese.

La richiesta degli attivisti è che questo patrimonio culturale accumulato nel corso degli ultimi due anni sia riconosciuto e valorizzato dall’amministrazione comunale.

Alla manifestazione erano presenti numerosi esponenti della sinistra cittadina che hanno portato il proprio sostegno, come Luciano Muhlbauer e il consigliere comunale Basilio Rizzo, che ci ha reso questo commento:

Il presidio si è prolungato per tutta la serata con una serie di concerti e performance artistiche: tra gli artisti che si sono esibiti sul palco montato per l’occasione, Walter Leonardi e Deaf Kaki Chumpy.

Ti piace the Submarine? Sostieni il nostro crowdfunding su Produzioni dal basso.

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.