La storia buffa di Elijah Daniel, il sindaco YouTuber che ha proclamato la messa al bando di tutti gli eterosessuali.

Benvenuti all’inferno: Hell è una cittadina in un’area non incorporata in Michigan. Le aree non incorporate sono territori che non hanno municipalità — per dimensioni e scarsità di popolazione, non hanno ragione di avere un governo locale.

Hell, Michigan, è una meta turistica di moltissime coppie gay, che visitano il paese per sposarsi, per poter dire di essersi “sposati all’Inferno.”

Le aree non incorporate non sono semplicemente “frazioni” però, perché il loro ordinamento è piú fumoso. Ad esempio, a Hell, Michigan, si può pagare 100 dollari per essere a tutti gli effetti sindaco, per un giorno.

Elijah Daniel, comico YouTuber noto su internet tra le altre cose per la propria narrativa erotica su Donald Trump — dài, quanto vi sta simpatico già —, ha colto l’occasione della propria vita e non appena “eletto” sindaco ha proclamato la messa al bando di tutti gli eterosessuali.

Riportiamo integrale il testo del “decreto

“Io, Elijah Daniel, sindaco temporaneo di Hell, Michigan, con la presente proibisco a tutti gli eterosessuali di entrare nel paese di Hell, Michigan.

Quando stavo crescendo tutti mi dicevano che gli omosessuali sarebbero finiti all’Inferno (Hell) e adesso gli eterosessuali vogliono portarci via anche questo.

Da oggi, prestabilisco nuove misure di sicurezza per tenere questi radicali eterosessuali fuori dal nostro paese. Vogliamo essere certi di non ammettere nella nostra cittadina gli stessi eterosessuali contro cui siamo costretti a combattere. Gli etero ci hanno invaso e continuano a figliare, e a portare via i nostri lavori gay con i loro figli etero. Vogliamo ammettere solo coloro che supporteranno la nostra città e ameranno il nostro popolo.

In questo momento, mi sembra che sia piú sicuro mettere al bando ogni forma di eterosessualità finché non potremo comprendere meglio il problema per sviluppare una strategia e risolvere il problema.

La nostra priorità numero uno è proteggere Hell. Siamo un paese di buon cuore, e supportiamo gli eterosessuali, ma è tempo di riconsiderare e rafforzare le nostre misure di sicurezza. Non possiamo più ammettere tutti gli etero in buona fede e basta. In ogni caso, non metteremo mai al bando tutti gli eterosessuali dalla nostra cittadina. Ogni eterosessuale che in questo momento vive in Hell dovrà invece pagare un deposito di assicurazione sulla propria riproduzione di 84 mila dollari, che sarà restituito dopo un anno di astinenza da qualsiasi attività eterosessuale.

Offriremo anche un programma terapeutico per smettere di essere eterosessuali per tutti gli etero che vogliano abbandonare l’eterosessualità e diventare gay come il resto del paese. La terapia non è obbligatoria per tutti i residenti eterosessuali, ma è altamente incoraggiata, e tutti i cittadini etero che non parteciperanno nella terapia saranno obbligati a indossare una lettera H scarlatta e incontrarsi in calzoncini corti tutte le mattine alle 5:30, davanti agli uffici del Comune, dove potranno essere bullizzati pubblicamente.

Grazie per la vostra cooperazione in un momento difficile come questo, insieme possiamo “Make Hell Great Again.””

Il decreto è un pastiche esilarante di luoghi comuni razzisti e un agile riassunto del “Muslim ban” piú volte tentato e piú o meno realizzato da Donald Trump. Come tutti i sindaci di Hell, anche Daniel ha subito un impeachment poche ore dopo l’elezione — ponendo così immediatamente fine al proprio regime satirico di eterofobia.

Ma alla fine, subire impeachment non è troppo male, dice Daniels, e anzi, lo consiglia anche ad altri leader politici.

 

Unisciti a Ogopogo, il nostro gruppo su Facebook, per discutere con la redazione.
No more articles
Share via