Quattro percorsi personalizzati per sfruttare al meglio le tempistiche del festival ed essere sicuri di non perdervi qualcosa.

Puntuale come l’allergia primaverile e sulla bocca di tutti come LIBERATO, anche quest’anno il MI AMI torna a introdurre l’estate con due serate di musica fra le zanzare dell’Idroscalo e i parcheggi abusivi di Novegro. E andremo anche noi di the Submarine a seguire l’evento della scena indie-rock-it-pop (o comunque vogliate chiamarla) per eccellenza, comunque felici di assistere all’inizio della stagione festivaliera milanese. Armati di Autan.

Quest’anno il festival, contrariamente all’edizione dello scorso anno, è di due anziché tre giorni. Questo fattore, insieme a una line-up davvero ben studiata — soprattutto per la data del 25, che vedrà sul palco Cosmo, Frah Quintale, Willie Peyote e gli Ex-Otago, che hanno alle spalle tour con diversi concerti sold out — ha fatto registrare il tutto esaurito per venerdì. Diversamente dagli anni passati quindi, chi pensava di adottare il tipico schema “vado-al-miami-ma-decido-all’ultimo” dovrà rinunciare o tentare la sorte con vari appelli accorato sui social:

mi-ami-1

C’è chi propone di ottimizzare gli spazi:

mi-ami-1C’è chi addirittura ha organizzato un contro-evento per piazzare con le birre nel parcheggio davanti al Magnolia. Ottima idea.

Ma per chi è riuscito, armato di previdenza, ad accaparrarsi un abbonamento o un tanto agognato biglietto per venerdì (e non dimentichiamo la data di sabato) ecco degli itinerari-percorsi / vademecum / mappa per la sopravvivenza per riuscire a barcamenarsi nel bagno di folla.

PERCORSO ANSIA

Se siete come me e siete già in sbatti che Cosmo e Frah Quintale suonino praticamente alla stessa ora, ecco l’itinerario adatto a chi è malato di inquietudine.

16:30 Parcheggio (così si lascia la macchina vicina, sapete già che farete le due di notte, non avrete voglia di fare i chilometri)

17:00–19:00 Il palco Havaianas apre le danze, se sabato vi volete sentire le splendide donne Mésa, Giorgieness e Maria Antonietta potete rimanere in zona senza spostarvi più di tanto se non per andare in bagno e bere una birra. Il panino ve lo siete portati da casa.

19:30–20:30 Rifocillamento.

20:30–22:00 Se andate venerdì e non sapete scegliere quale artista sentire avete due opzioni: o sentite solo l’inizio o solo la fine.

21:10 Coma_Cose — 21:50 Ex Otago — 22:15 Willie Peyote — 23:20 Cosmo — 23:35 Frah Quintale. Al termine di Frah dovreste essere ancora in tempo per vedervi Cosmo che fa stage diving cantando “L’ultima festa,” ma non lo afferrerete a meno che non sfondiate le transenne. Evitate, sono bastati i Pop X l’anno scorso. Se andate sabato sapete già che i Prozac + hanno segnato la vostra adolescenza ma volete anche farvi cullare da Colapesce. Lanciate una moneta. 

PERCORSO SCIALLO

17:00 Parcheggio (sì, scialli ma comunque pigri).

17:00–19:30 Giretto fra gli stand, birra sulla collinetta davanti al palco Havaianas, perdita di 49 minuti alla ricerca dell’amico/amica/gruppo con cui vi dovete beccare.

19:30 Birra una volta che avete trovato i vostri amici

20:00 Pausa cibo.

20:50 Selton (siete venuti sabato perché siete pigri e non vi siete presi i biglietto per il 25).

21:30–04:00 Tornate adolescenti coi Prozac+, ascoltate il groove dei Black Beat Movement e fate mattina ballando fino alle 4.

PERCORSO FAME

Vi piazzate in area food, se vi cercano siete lì.

PERCORSO 1 MAGGIO NEVER MORE

16:00 Parcheggio

16:15 Vi piazzate sotto palco

17:00–23:20 Mantenete la posizione

1:20 Afferrate Cosmo che fa stage diving quando canta “L’ultima festa”

1:30 Fate un post su IG “MAGNOLIA MEGLIO DI PIAZZA SAN GIOVANNI”


Segui Elena su Twitter.

Per ricevere tutte le notizie da The Submarine, metti Mi piace su Facebook, e iscriviti al nostro gruppo.

— FIN —