Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Com’era stato preannunciato, ieri Salvini e Di Maio hanno segnalato al Quirinale, come candidato alla presidenza del Consiglio, il nome dell’avvocato civilista Giuseppe Conte. Durante la conferenza stampa entrambi i leader sono stati reticenti: il nome è stato rivelato ai giornalisti soltanto fuori dal palazzo. (la Repubblica)

Il discorso di Salvini è stato tutto teso a “rassicurare” i partner europei, dopo le dichiarazioni allarmate arrivate nei giorni scorsi: “Non hanno niente di cui preoccuparsi: il governo di cui faremo parte vuole far crescere l’Italia.”

Di Maio, sornione come al solito, ha magnificato “il momento storico” e ha detto che “il vero leader è il programma elettorale.” Poi, con un salto carpiato retorico, ha messo le mani avanti sulla natura comunque “politica” della scelta.

Un altro momento topico del discorso di Di Maio è il messaggio tranquillizzante: “Il nostro obiettivo è migliorare la vita degli italiani.” Meno male!

A fare i paragoni tra Conte e il premier tecnico per antonomasia — Mario Monti — ci pensa soprattutto Forza Italia, che conferma la propria decisione di stare all’opposizione. (Rainews)

Oltre al nome del presidente del consiglio sono arrivati a Mattarella anche i nomi dei ministri, più o meno. Ma Mattarella frena — ne parlerà solo con il premier nominato. Ammesso che Conte venga nominato. (il Secolo XIX)

Il nome di Conte, però, almeno un aspetto positivo lo ha: Fratelli d’Italia ha annunciato ufficialmente che non entrerà nell’esecutivo. (il Sole 24Ore)

Sicuramente non oggi: con un colpo a sorpresa, Mattarella ha convocato per oggi soltanto i presidenti di Camera e Senato, decidendo di prendersi evidentemente un’altra “pausa di riflessione.” (AGI)

Articolo 88? Noi ci vogliamo credere. (Senato.it)

Intanto, per la prima volta sotto i riflettori, cominciano a spuntare le inesattezze contenute nelle dodici pagine dell’impressionante curriculum di Conte: la New York University, per esempio, non ha idea di come Conte abbia “perfezionato” lì i propri studi. (il Post)

Andrea Fabozzi sul manifesto ricorda come nel 2013 il professore fosse in prima linea come avvocato nella difesa del metodo Stamina di Davide Vannoni. (il manifesto)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter, per 3€ al mese o 20€ all’anno. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Trump ha cercato di dipingere la sospensione della guerra commerciale come un successo. Ma quello che è successo è il contrario: la Cina ha capito che era un bluff. (the New York Times)

La corte suprema statunitense porta indietro di un secolo i diritti dei lavoratori nel paese. Non sarà più possibile ai dipendenti organizzarsi in class action contro violazioni del contratto da parte dei datori di lavoro se il loro contratto prevedeva una clausola di arbitrazione individuale. (NPR)

La nuova legge contro la violenza di genere in Francia è un clamoroso fallimento: arrivando a non indicare nemmeno un’età del consenso. In assenza di prove fisiche di violenza, insomma, non sarà possibile dimostrare assalto sessuale ai danni dei minori. Cécile Guerin sul Guardian non usa mezzi termini: Macron è un falso femminista. (the Guardian)

La continua diminuzione nel numero di bambini nonostante il passaggio dall’obbligo di non averne più di uno a non averne più di due sta convincendo la Cina a sospendere definitivamente le proprie politiche che pongono limiti al numero di figli in una famiglia. (Bloomberg)

I paesi europei vogliono salvare l’accordo nucleare con l’Iran? È meglio che non ci provino, avverte Mike Pompeo, in un discorso violentissimo contro l’Iran. (the New York Times)

Marawi, un anno dopo: la città nel sud delle Filippine, un anno fa teatro di una sanguinosa battaglia tra l’esercito e i miliziani dello Stato islamico che l’avevano eletta a propria “capitale” nel paese, è ancora un cumulo di macerie, una città fantasma. (the Guardian)

Philip Wilson, arcivescovo australiano, è stato riconosciuto colpevole di aver coperto uno scandalo di pedofilia risalente agli anni Settanta. Si tratta della più alta carica nella Chiesa cattolica ad essere incriminato e condannato per questa accusa. (BBC News)

Dopo le perquisizioni in casa e il divieto di lasciare il paese, l’ex primo ministro malese Najib Razak sarà interrogato dall’autorità anti-corruzione del paese, relativamente allo scandalo del fondo 1MDB, in cui si trova coinvolto. (the Straits Times)

Ansia? Il governo svedese sta spedendo ai propri cittadini la versione aggiornata di un libretto pubblicato per la prima volta negli anni Ottanta, che spiega cosa fare in caso scoppi una guerra. (the Local Se)

I 14 paesi sudamericani del “blocco di Lima” hanno richiamato i propri ambasciatori dal Venezuela, in seguito alle elezioni di cui contestano la validità e l’esito. (Al Jazeera)

Altrettanto prontamente, Trump ha firmato un ordine esecutivo che equivale a nuove sanzioni economiche per il paese, economicamente già al collasso. (the Hill)

La Corea del Sud ha ottenuto la sospensione degli test più vistosi — quelli con i bombardieri B-52 — nel contesto dell’addestramento militare degli Stati Uniti sul loro territorio. L’amministrazione Moon spera sia il segnale sufficiente per riaprire il tavolo della trattativa con il Nord del paese. (the Hankyoreh)

Internet

I gruppi di supporto su Facebook per persone che soffrono di dipendenze sono luoghi altamente tossici, dove marchettari e truffatori cercano di ingannare persone in difficoltà. Il reportage di Cat Ferguson. (the Verge)

L’FTC è finalmente pronta a indagare sull’abuso di posizione monopolista di Google. Lo speciale di 60 minutes (CBS News)

Italia

“La Casa non si tocca”: erano più di un migliaio le persone scese in piazza ieri davanti al Campidoglio per il presidio in difesa della Casa internazionale delle donne, sede storica di numerose associazioni legate al femminismo romano, che rischia lo sfratto per questioni di affitti e morosità. (il manifesto)

Quanto è grave la situazione in Val d’Agri, in Basilicata, dove le attività petrolifere hanno fatto salire alle stelle la mortalità e non hanno portato occupazione per i locali? (Valori)

Gravissima, come abbiamo segnalato anche noi ormai due anni fa.

Mafia

Un pentito rivela che Leoluca Bagarella, all’epoca braccio destro di Totò Riina, conosceva il nome di Forza Italia prima che Berlusconi annunciasse pubblicamente la sua entrata in politica. (il Fatto Quotidiano)

Il procuratore antimafia Roberto Scarpinato ricorda la Strage di Capaci a pochi giorni al 26esimo anniversario: “È inquietante che sulle stragi ci siano tante persone che sanno e che continuano a tacere. Perché?” (la Repubblica Palermo)

In Italia ci sono almeno 200 giornalisti che vivono sotto scorta per aver documentato le attività della mafia, scrive il New York Times.

Ad esempio Paolo Borrometi, ripetutamente bersaglio di un gruppo di avvocati pregiudicati che tenta di screditarlo agli occhi dell’opinione pubblica mentre Cosa Nostra prepara l’autobomba. (la Sicilia)

Milano

Sono usciti i risultati della campagna di monitoraggio del biossido di azoto a Milano. La situazione è drammatica, con oltre il 50% delle scuole immerse per tutto l’anno in concentrazioni di NO2 superiori ai limiti di legge.

Un modello matematico basato sul machine learning mostra che le concentrazioni peggiori si registrano in piazzale Loreto, piazza Lodi, viale Tibaldi, viale Jenner, viale Marche, viale Misurata, viale Serra, viale Corsica e viale Forlanini.

Anche noi abbiamo contribuito alla campagna posizionando un rilevatore di NO2. Già allora avevamo segnalato che la situazione era molto grave. (the Submarine, archivio)

Anche a Brescia la situazione è allarmante, con valori che superano del 75% il limite di legge.

Questioni di genere

Dopo 226 anni, la borsa di New York sarà guidata per la prima volta da una donna. (Reuters)

Cult

Sì: gli Obama hanno firmato un contratto con Netflix per la produzione di serie tv, documentari e talk show. Una volta gli ex presidenti scrivevano libri di memorie, adesso fanno serie tv di memorie. (Variety)

Imparate lo stile da Bon e Pon, una coppia di pensionati giapponesi con più di 700 mila follower su Instagram grazie ai propri outfit coordinati. (the Guardian)

Questi ricercatori dell’Università di Washington hanno sviluppato un sistema automatico per far produrre a dei robot mini-organi umani a partire dalle cellule staminali. (New York Post)

Spazio

La Cina ha lanciato un satellite per esplorare per la prima volta la faccia nascosta della Luna. (Reuters)

Spazio?

Questo paper pubblicato sul Progress in Biophysics and Molecular Biology sostiene che i polpi siano troppo evoluti per essersi evoluti sulla Terra: per cui devono per forza essere arrivati dallo Spazio. Eh? Progress in Biophysics and Molecular Biology,. (Quartz)

Ambiente

Un team di scienziati cinesi ha inventato un pannello solare rivoluzionario in grado di produrre elettricità a partire sia dall’energia solare sia dall’energia cinetica delle gocce di pioggia che lo colpiscono. (Think Progress)

Secondo le analisi degli scienziati, qualcuno sta producendo segretamente i CFC-11, i gas climalteranti letali che hanno causato il buco dell’ozono prima di essere proibiti nel 1987 dal protocollo di Montreal. (Lifegate)

Un dossier pubblicato da Bloomberg prevede che la quantità dei veicoli elettrici in circolazione nel mondo aumenterà da 1 milione attuale a 11 milioni entro il 2025.

Un report di IRENA indica che i pannelli fotovoltaici hanno il generico effetto di aumentare la resa agricola e ridurre la povertà dei territori dove vengono installati.

La commissionary board dell’EPA sottolinea i danni delle nuove leggi per il monitoraggio dell’inquinamento volute da Pruitt, o meglio da Trump. (Inside Climate News)

Animali

La salamandra gigante cinese, il più grande anfibio vivente, è gravemente a rischio di estinzione. :( (BBC News)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —