Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Finisce stamattina lo sciopero che ieri ha fermato l’Ilva di Taranto, indetto dopo la morte di un operaio di 28 anni, Angelo Fuggiano, colpito dal cavo d’acciaio di una gru, mentre era impegnato in operazioni di manutenzione per conto di una ditta esterna. La procura di Taranto ha aperto un’inchiesta per chiarire le dinamiche dell’incidente, mentre i sindacati hanno denunciato nuovamente “le precarie condizioni in cui vivono i lavoratori delle aziende dell’appalto e dell’indotto Ilva che alle continue tensioni di precarietà, mancanza di stipendi, incertezza sul futuro, aggiungono anche minori condizioni di sicurezza.” (il Fatto Quotidiano)

“Non c’è sicurezza, non ci sono i politici a Taranto.” Di fronte ai cancelli dell’acciaieria è esplosa la rabbia dei parenti di Fuggiano. (la Repubblica / video)

Dai politici sono arrivate dichiarazioni di cordoglio e di condanna: Roberto Speranza parla di un “bollettino di guerra,” Maurizio Martina chiama a una “mobilitazione straordinaria di forze per i controlli e per la sicurezza.” (Dire)

I capigruppo di Liberi e Uguali hanno chiesto a Casellati e Fico di convocare le Camere per “trovare gli strumenti legislativi più efficaci per porre fine all’inaccettabile e interminabile elenco di morti bianche” (Articolo Uno)

Oggi incrociano le braccia per solidarietà e per chiedere più sicurezza anche i lavoratori dell’Ilva di Cornigliano, Genova. (il Secolo XIX)

Dal 2012, ovvero da quando l’azienda è sotto sequestro, è l’ottavo incidente mortale. Mentre il futuro delle acciaierie è sempre più incerto, con la trattativa per la vendita bloccata e appesa alle decisioni del prossimo governo, in fabbrica si continua a morire: intervista a Simona Fersini, dell’associazione Cittadini e lavoratori liberi e pensanti. (Vita)

Dall’inizio dell’anno sono morte quasi due persone al giorno sul posto di lavoro.

Ieri sera, a Milano, un fattorino di Just Eat di 28 anni è finito sotto un tram mentre andava a fare una consegna in motorino: è vivo, ma gli hanno dovuto amputare una gamba. (la Repubblica Milano)

* * *

Sostieni the Submarine, abbonati alla newsletter di Hello, World!.

* * *

Mondo

Gina Haspel è stata confermata dal Senato statunitense come direttrice della CIA. Il voto è passato con il supporto di sei democratici e la bocciatura di due repubblicani: se il Partito democratico avesse votato compatto, la nomina di Haspel sarebbe saltata. (ABC News)

È passato un anno dall’inizio delle indagini del procuratore speciale Mueller. In un anno sono state accusate 19 persone e tre aziende — e 5 persone si sono dichiarate colpevoli. Ma secondo Donald Trump, si tratta della “più grande caccia alle streghe della storia americana.” (USA Today)

A proposito di Twitter e della Casa bianca…

Gerry Shih racconta storie orrorifiche dai campi di detenzione costruiti in Cina per “convertire” i cinesi musulmani in buoni cittadini fedeli solo al partito. È il caso più vasto a livello mondiale di detenzione di massa di una minoranza. (Associated Press)

L’epidemia di ebola in Congo è entrata, secondo gli ufficiali dello stato, in una “nuova fase.” Il governo ha confermato 11 nuovi casi, di cui uno nella zona rurale attorno alla città ad alta densità di popolazione Mbandaka, dove il rischio di una diffusione accelerata è molto alto. (the Guardian)

Quanto è facile procurarsi un passaporto falso dell’Unione europea in Turchia? (BBC / video)

Il passaporto finlandese è anche animato.

Il governo ecuadoregno ha deciso di rimuovere le misure di sicurezza straordinarie per Julian Assange dall’ambasciata del paese a Londra. La decisione è arrivata dopo un’inchiesta del Guardian e di Focus Ecuador, che ha rivelato come in più di cinque anni l’Ecuador abbia speso circa 5 milioni di dollari per un programma segreto di intelligence a protezione di Assange. (the Guardian)

Putin e Assad si sono incontrati ieri a Sochi. Secondo il presidente russo, la situazione in Siria è ora “favorevole” al progressivo ritiro delle forze militari straniere. (France24)

Il presidente della Commissione europea Juncker ha annunciato che l’Unione riattiverà una legge per permettere alle aziende europee di non rispettare le sanzioni statunitensi contro l’Iran. (DW)

“Bisogna fare luce sui gravi eventi di questi giorni,” ha dichiarato il segretario agli affari esteri francese Jean-Baptiste Lemoyne. La Francia chiederà di portare il massacro di Gaza davanti al Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite. (Mena FN)

Durissima sul massacro anche Ankara. Ma i rapporti tra i due paesi sono quello che sono: e secondo il figlio di Netanyahu la Turchia “si può fottere.” (Middle East Eye)

La situazione in Afghanistan continua a farsi più violenta: il Regno Unito sta considerando di raddoppiare la propria presenza militare nel paese per contrastare l’avanzata talebana. (BBC News)

Trump ha fatto marcia indietro sulla dichiarazione di John Bolton riguardo il “modello Libia” per gli accordi con la Corea del Nord, sostenendo che quello scenario avverrebbe “se non venissero siglati accordi.” (the Korea Herald)

Si tratta di una piccola vittoria diplomatica per la Corea del Nord, che sta cercando di isolare Bolton facendo leva sui toni possibilisti di Pompeo e la voglia di gloria di Trump. (the New Yorker)

Italia

Mentre la trattativa tra Salvini e Di Maio è ancora bloccata sul nome del premier, il “contratto di governo” ha subito qualche ulteriore aggiornamento: limiti temporali al reddito di cittadinanza, via lo stop alla Tav, via l’obbligo alle prediche in italiano nelle moschee, e varie altre cose che Repubblica vi spiega con bellissime infografiche fatte con Paint.

Cult

Elon Musk ha parlato a Los Angeles dello stato di alcuni dei progetti più matti della sua Boring Company — il tunnel per evitare il traffico sotto la città, i mattoni antisismici, e ovviamente il lanciafiamme. (the Verge)

Microsoft ha presentato un nuovo accessorio per la propria console Xbox, l’Adaptive Controller, che permette a persone affette da mobilità limitata di giocare ai videogiochi. (Ars Technica)

Secondo il co-sceneggiatore di Solo, il nuovo film di Guerre Stellari, Lando Calrissian sarebbe pansessuale. Ma non c’è niente nei film a supportare questa categorizzazione, anzi, sembra completamente fraintendere promiscuità con pansessualità. Seguiamo la Regola Rowling: basta queerbaiting. (the Verge)

Ex nazisti, tigri zannute, industriali dediti al culto del sesso, un arciere cieco, uno sciamano, le implicazioni economiche della diga di Assuan: sono solo alcune delle cose che si trovano ne Le Avventure di Phoebe Zeit-Geist, un fumetto strambo e sessantottino. (Fumettologica)

Ambiente

L’Italia è stata deferita alla corte europea per la mancata azione di contrasto all’inquinamento. D’ora in poi, se pizzicata nuovamente in stato di inadempienza, scatteranno multe salatissime, fino ad un miliardo di euro.

Come mai si sono innalzati i livelli del mare? Secondo questo repubblicano del comitato della Camera per scienza, Spazio, e tecnologia perché continuano a caderci dentro delle rocce. (the Hill)

Ehi, questa stazione ferroviaria indiana è alimentata interamente a energia solare. (Quartz)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi