Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Il centrodestra si è riunito ieri a Palazzo Grazioli per fare il punto della situazione prima dell’ultimo giro di consultazioni al Quirinale, ma a quanto pare i tre membri della coalizione non sono riusciti a trovare un accordo: Salvini e Meloni insistono nel negare ogni possibile appoggio a un “governo del presidente,” che invece non dispiacerebbe a Berlusconi. Viceversa, Salvini avrebbe minacciato per l’ennesima volta lo strappo, se Berlusconi non dovesse accettare un appoggio esterno a un governo M5S-Lega. (la Stampa)

L’appoggio esterno di Forza Italia è l’ultima sponda a cui Luigi Di Maio (per ora) si può spingere: intervistato ieri da Lucia Annunziata, il “capo politico” del M5S ha confermato la sua disponibilità ad accettare anche un premier leghista. (HuffPost)

Ospite da Fabio Fazio, Paolo Gentiloni ha detto che “dire di no a Mattarella sarebbe come dire di no all’Italia,” lasciando intendere che una nuova convergenza Pd-Forza Italia su un governo tecnico o su una possibile proroga di quello attuale è più che probabile. (Rainews)

Da Sabino Cassese a Lucrezia Reichlin, divertiamoci con un po’ di totonomi di papabili per Mattarella, come al solito presi a caso. (la Repubblica)

Mattarella non è comunque pronto a un salto nel vuoto, dicono le indiscrezioni. L’incarico a un terzo sarebbe dato esclusivamente previo accordo tra partiti, per garantire che il governo abbia i numeri. (il Sole 24Ore)

Quanto è tardi? Così tardi: riguardiamoci il video della visita di Mattarella alla collezione di orologi del Quirinale:

La diretta streaming delle consultazioni, che dovrebbero cominciare alle 10, la trovate qui:

Seguiremo gli aggiornamenti in diretta su Twitter, se fate un salto da quelle parti ci vediamo

.

* * *

the Submarine è online grazie a una pozione magica a base di mandragora. Se vuoi aiutarci a comprarne altra, puoi abbonarti alla newsletter di Hello, World! e ricevere la rassegna stampa tutti i giorni via email, con contenuti extra e altre amenità.

* * *

Mondo

Un nuovo attacco contro un centro di registrazione elettorale, allestito all’interno di una moschea a Khost, nell’Afghanistan orientale, ha causato almeno 14 morti. (ABC News)

Le truppe israeliane hanno ucciso altri due ragazzi palestinesi lungo la striscia di Gaza. Dall’inizio delle proteste in occasione dell’anniversario della Nakba sono almeno 43 le persone uccise. (Al Jazeera)

Il ministro dell’interno pakistano Ahsan Iqbal è stato ferito in un tentato omicidio. L’autore dell’attentato, ventunenne, fa parte di un partito ultra-religioso musulmano. (Reuters)

Il presidente iraniano Rouhani ha preannunciato agli Stati Uniti uno “storico rammarico” se dovessero decidere di tirarsi fuori dall’accordo sul nucleare. La scadenza per la decisione è fissata al 12 maggio. (Al Jazeera)

Mosul è stata riconquistata. Ma adesso è da ripulire da tonnellate di spazzatura e cadaveri. La storia dei volontari che ripuliscono le strade della città distrutta, raccontata in immagini da Ivor Prickett. (the New York Times)

La Corea del Nord ha accusato Donald Trump di “provocare deliberatamente” Pyongyang per rovinare la distensione diplomatica tra le due Coree, in attesa dell’incontro tra il presidente degli Stati Uniti e Kim Jong-un. A far scattare la reazione sono state le dichiarazioni della Casa bianca, secondo cui le sanzioni contro la Corea del Nord sarebbero servite a sbloccare la situazione. (Slate)

A sette mesi dal passaggio dell’uragano Maria sull’isola, il New York Times racconta con un approfondimento interattivo la situazione a Puerto Rico, dove gran parte delle abitazioni è ancora senza elettricità.

Dov’è finita la principessa Sheikha Latifa, figlia dell’emiro di Dubai? Fuggita a marzo dagli Emirati Arabi Uniti, riportata a forza nel paese ad aprile, al momento non si sa né dove sia né le sue condizioni. (the Guardian)

I primi risultati non ufficiali delle elezioni in Libano preannunciano che Hezbollah e i suoi alleati potrebbero ottenere più della metà dei seggi. In base al patto nazionale tra confessioni religiose, come primo ministro sarà riconfermato probabilmente Saad Hariri, nonostante il calo dei consensi. (Reuters)

Ma l’affluenza è stata bassissima: stimata al 49% a livello nazionale, molto più bassa a Beirut e dintori, è un sintomo preoccupante della disaffezione dei cittadini libanesi per l’attuale classe politica. (CNBC)

Oggi comincia ufficialmente il quarto mandato di Vladimir Putin, che governa ininterrottamente sulla Russia da 18 anni. Oltre alle sfide geopolitiche e alle proteste interne, l’inquilino permanente del Cremlino dovrà affrontare lo spettro della stagnazione economica. (Radio Free Europe)

Ursula Haverback, un’ottantanovenne condannata a due anni per negazionismo della Shoah e nota alla stampa tedesca come “Nonna Nazi,” avrebbe dovuto cominciare a scontare la propria pena settimana scorsa, ma si è data alla macchia. (DW)

Internet

Bella la funzione “persone che potresti conoscere” di Facebook, è molto utile per trovare nuovi amici, o nuovi compagni di jihad se sei un terrorista dello Stato Islamico. (the Telegraph)

Milano

Più o meno la nostra raffigurazione dell’inferno. (Repubblica Milano)

Cult

Donald Glover ha condotto l’ultimo episodio di Saturday Night Live, ha partecipato a quasi tutti gli sketch, ha presentato due nuove canzoni di Childish Gambino, incluso un nuovo video bomba — insomma è stato un fine settimana produttivo. (NPR)

Niente: la camera segreta nella tomba di Tutankhamon, che gli studiosi cercavano da almeno tre anni nella speranza di scoprire la sepoltura di Nefertiti, non esiste: lo rivelano i ricercatori del Politecnico di Torino, che hanno scandagliato con i radar ogni angolo della tomba. (la Stampa)

Volete fare un universo cinematografico condiviso come quello della Marvel? Il consiglio dei registi di Infinity War è, tanto per iniziare, di non farlo. (Uproxx)

Scienza

Questi scienziati pensano che la chiave per riconoscere messaggi alieni dallo spazio sia studiare il linguaggio dei delfini. (Nautilus)

Ambiente

Trentotto agricoltori di Udine sono indagati per disastro ambientale: con i loro pesticidi avrebbero sterminato decine di migliaia di api. (il Fatto Quotidiano)

Proprio di recente i paesi membri dell’UE hanno approvato la proposta della Commissione che vieta l’uso all’aperto di tre pesticidi letali per le api. (la Stampa, 28/04)

Ricordiamo che la scomparsa delle api è uno dei principali problemi ambientali del Ventunesimo secolo e potrebbe determinare una drastica riduzione della produzione agricola mondiale. Kurzgesagt spiega bene il problema in questo video. (YouTube)

Dagli archivi: come fa l’industria fossile a controllare la disinformazione sul cambiamento climatico? Un longform di InsideClimate News, premio Pulitzer 2016, sull’argomento. (InsideClimate News, 22/12/2017)

Biciclette

Come si distribuisce la responsabilità degli incidenti auto-bici tra automobilisti e ciclisti. (Benzina Zero)

Giornalismi

La libertà di stampa in Cambogia è sempre più a rischio: uno degli ultimi quotidiani indipendenti del paese, il Phnom Penh Post, è stato venduto questa settimana a un’azienda malese collegata al primo ministro Hun Sen. È l’ultimo atto di una guerra contro i media indipendenti, che Sen conduce con ogni mezzo da più di un anno. (the Guardian)

Animali

Questi panda stanno perdendo i propri tipici occhi neri e non si sa ancora perché. (Quartz)

Cucina

La crescita del prezzo della vaniglia sta facendo preoccupare molto i gelatai britannici. (BBC News)

Gif di 100% Soft

I corsi d’acqua a Berlino sono invasi dalle aragoste d’acqua dolce che si riproducono incontrollatamente, ma ora le autorità sanitarie hanno dato il via libera: si possono pescare e mangiare. (DW)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi