in copertina, foto via Twitter @MariannaFazz

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Il presidente della Repubblica Mattarella ha chiuso il primo giro di consultazioni riconoscendo la mancanza di un’intesa di governo. Hanno pesato soprattutto i veti incrociati di Berlusconi e Di Maio, e la fermezza del Pd nel voler rimanere all’opposizione. La cronaca della giornata di ieri. (la Repubblica)

Oggi le prime pagine dei giornali (quelli di carta) enfatizzano la spaccatura del centrodestra e l’avvicinamento progressivo, nonostante le difficoltà, di Lega e Cinque Stelle. (il Post)

Per Di Maio la politica continua a non esistere, e che il sostegno arrivi dalla Lega (senza Forza Italia), o dal Pd, va bene lo stesso. Basta che comandi lui. (il manifesto)

La linea “post-politica” è confermata anche nell’intervista di Manuela Perrone al proprietario del partito Davide Casaleggio, secondo cui “destra, sinistra e centro non esistono più.” (il Sole 24Ore)

Ma, secondo le indiscrezioni, Casaleggio starebbe considerando l’ipotesi di un altro premier per sciogliere l’impasse. Ma chi? Mistero. (la Stampa)

Salvini invece sospetta che Berlusconi stia remando contro l’accordo per ripiegare su un’alleanza con il Pd, ma il leader del Carroccio dice di non avere dubbi: tra il Pd e il M5S sceglierebbe sempre il M5S. (Corriere della Sera)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

L’ex presidente sudcoreana Park Geun-hye è stata riconosciuta colpevole di abuso di potere e corruzione. La sentenza, che potrebbe costarle fino a 30 anni di reclusione, sta venendo pronunciata in diretta in questo momento. (BBC News)

La frattura tra l’Occidente e il “blocco di Ankara” (Turchia, Russia, Iran) sulla questione siriana si spalancherà a Manbij, la prossima città controllata dai curdi che Erdogan vorrebbe riconquistare. (Al Monitor)

Scotland Yard ha divulgato una dichiarazione di Yulia Skripal, le cui condizioni di salute a quanto pare migliorano giorno dopo giorno. (Crime Russia)

Viktoria Skripal, sua cugina, ha parlato con lei al telefono e si è detta sicura al 100% che la conversazione fosse reale. (BBC News / video)

Durante una riunione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu, la Russia ha detto che su questa vicenda il Regno Unito sta giocando col fuoco. (CNN)

Una corte in Vietnam ha condannato l’attivista Nguyen Van Dai a 15 anni di prigione, insieme a altri cinque altre persone, tutte condannate tra i sette e i 12 anni. L’accusa è di tentato colpo di stato. (Reuters)

Carles Puigdemont è stato rilasciato su cauzione per ordine del tribunale dello Schleswig, dov’era detenuto. Non potrà essere estradato in Spagna per l’accusa di ribellione, ma i giudici devono ancora prendere in considerazione quella per malversazione. (DW)

Intanto, in Spagna è stato formalmente incriminato di ribellione anche l’ex capo della polizia regionale catalana. (the Local Es)

La guerra delle tariffe tra Stati Uniti e Cina è sempre più reale: Trump ha minacciato altri 100 miliardi di dollari di dazi. (CNBC)

Migliaia di cittadini slovacchi sono tornati in strada per chiedere le dimissioni del capo della polizia, nuove elezioni e un’indagine indipendente sulla morte di Jan Kuciak. (Reuters)

Tra i sogni del principe bin Salman? Una Silicon Valley in Arabia Saudita entro il 2030. Ma sarà dura, scrive Ali Harb. (Middle East Eye)

In Germania si è pagati una piccola cifra simbolica per ogni bottiglia d’acqua riciclata. Ma anche le cifre simboliche piano piano possono diventare una fortuna — soprattutto se si manipola la macchina che ricicla le bottiglie per poterle recuperare dopo essere stato pagati, per essere pagati sempre per le stesse bottiglie. Quest’uomo in Germania ci ha fatto più di un milione di euro. (the Guardian)

Internet

Un’indagine di OpenSecret rivela le pubblicità iper razziste pagate da Robert Mercer per sostenere la candidatura di Donald Trump. (Open Secrets Center for Responsive Politics)

Quanto iper razziste, volete sapere? Così iper razzista:

Nel frattempo, in un nuovo blogpost Twitter racconta come sta combattendo la diffusione di propaganda estremista sulla piattaforma. Nella seconda metà del 2017 sono stati bloccati 274 mila account per diffusione di messaggi in supporto ad azioni terroristiche. (Twitter)

Un’analisi ragionata dei video di Nasim Aghdam, la youtuber 39enne che pochi giorni fa ha tentato una strage al quartier generale di YouTube a San Bruno, per poi suicidarsi. (Motherboard)

Italia

Un elicottero della marina militare impegnato nell’operazione Mare sicuro è precipitato durante un’esercitazione notturna. È morto uno dei cinque membri dell’equipaggio. (ANSA)

Due mesi dopo l’attentato razzista di Luca Traini, Annalisa Camilli è tornata a Macerata, dove i fantasmi di quella sparatoria sono ancora vivi sulla pelle dei sopravvissuti. (Internazionale)

Cult

È morto a 82 anni Isaho Takahata, cofondatore dello Studio Ghibli. (the Guardian)

Cherry Picks è sostanzialmente come Rotten Tomatoes, ma le recensioni sono scritte solo da donne. (Rivista Studio)

Per anni è rimasta avvolta nel mistero l’identità del proprietario della casa storica di Sherlock Holmes, al numero 221b di Baker Street. Un’inchiesta mattissima di Max de Haldevang riconduce la proprietà alla famiglia del presidente del Kazakistan Nursultan Nazarbayev. (Quartz)

Ieri vi abbiamo segnalato che il 18 aprile riaprirà il primo cinema in Arabia Saudita dopo 35 anni di messa al bando. Ma cosa si potrà andare a vedere? Black Panther. (TIME)

Siete pronti per Indiana… Joan? Noi sì, e soprattutto, anche Steven Spielberg. (Che però dev’essere un po’ confuso su come funzionano i cognomi) (the Verge)

Musica

Skepta è stato nominato “capo intrattenitore” della città nigeriana da cui provengono i suoi genitori. (the Fader)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi