Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Un whistleblower di Cambridge Analytica ha rivelato come la società di “consulenza” — che ha lavorato attivamente alla campagna di Trump nel 2016 — abbia raccolto senza autorizzazione circa 50 milioni di profili Facebook per profilare i destinatari di annunci elettorali personalizzati. La raccolta dei dati è stata fatta attraverso l’app di un test della personalità sviluppata da Aleksandr Kogan, un professore di psicologia a Cambridge, russo-americano. (the Guardian)

L’altro ieri, nel tentativo disperato di portarsi avanti con le critiche, Facebook aveva revocato gli accessi all’agenzia prima che la notizia fosse pubblicata dal Guardian. Ieri, tantissimi manager dell’azienda hanno passato la giornata su Twitter cercando di difendere l’indifendibile. (the New York Times)

Qui trovate il comunicato stampa di Facebook del 16 marzo. I dati rubati da Cambridge Analytica risalgono al 2015, quando gli strumenti per sviluppatori di Facebook ancora permettevano sostanzialmente di accedere a tutte le informazioni private degli utenti. Cosa non troverete nel comunicato stampa: una spiegazione su perché Facebook abbia impiegato tre anni ad assicurarsi che i dati di 50 milioni di persone fossero effettivamente distrutti. (Newsroom Facebook)

Entrambe le aziende negano sostanzialmente tutto — Cambridge Analytica addirittura racconta di aver già distrutto questi dati come da richiesta di Facebook. La pretesa che questo evento sia “normale” sottolinea un problema di fondo, ideologico ma fattuale nelle fondamenta del social network, se possibile ancora più grave del trafugamento dei dati privati di 50 milioni di persone. (Cambridge Analytica News)

È fondamentale combattere la retorica che vedrà Facebook come vittima di questo evento. Qual è stata la vera reazione dell’azienda, dopo aver all’epoca chiesto la cancellazione dei dati senza mai verificarla? Offrire un lavoro a Joseph Chancellor, uno dei due responsabili del furto di dati. Chancellor lavora tuttora per Facebook. (Caroline O., thread su Twitter, 03/04/2017)

La dichiarazione di Cambridge Analytica sulla cancellazione dei dati, tuttavia, è falsa: Issie Lapowsky di Wired ha la conferma che fossero in uso ancora lo scorso anno. (Wired)

Negli Stati Uniti è in corso una petizione per chiedere a Facebook di notificare attivamente ai 50 milioni di utenti che i loro dati sono stati trafugati. Perché ovviamente Facebook non l’ha ancora fatto. (MoveOn)

* * *

Che noia i siti internet, molto meglio le email. Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter per ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente in inbox.

* * *

Mondo

Emergono nuovi dettagli dal licenziamento iracondo di Andrew McCabe. Il vicedirettore dell’FBI sarebbe già stato interrogato da Robert Mueller, e ha consegnato al gruppo del procuratore speciale i memo sui suoi incontri con il presidente degli Stati Uniti. (Axios)

Mentre l’Europa passava ore a interrogarsi su dove far attraccare la Proactiva Open Arms, una barca di migranti è affondata nel mar Egeo, uccidendo 16 persone, tra cui sei bambini. È l’incidente più grave avvenuto nella zona dalla firma del deplorevole accordo tra Unione Europea e Turchia. (Middle East Eye)

La puntata di ieri di Inside Story fa ordine nella storia del disegno di legge che propone la trasformazione di Israele in uno “stato–nazione ebraico.” La legge, che è stata approvata per discussione parlamentare, propone, tra le altre cose, di non considerare più l’arabo tra le lingue “ufficiali” del paese. (Al Jazeera)

Il primo ministro pakistano Abbasi ha incontrato il vicepresidente statunitense Pence per discutere delle opzioni che i due paesi hanno per una strategia di pace in Afghanistan. Ma l’incontro non ha portato a nulla di nuovo, sostengono fonti diplomatiche pakistane. (Dawn)

L’escalation tra Russia e Regno Unito continua: May ha risposto in maniera muscolare all’annuncio del Cremlino della chiusura del consolato del paese a San Pietroburgo e l’espulsione di 23 diplomatici. (the Telegraph)

Oggi in Russia si vota per le elezioni presidenziali. L’unica preoccupazione di Putin, sicuro della vittoria, è che l’affluenza sia abbastanza ampia da permettergli di ottenere un mandato chiaro. (DW)

Notizie dall’Universo dello specchio: la Corea del Nord ha avvisato il Giappone che “se non abbassa i toni,” il vociferato summit tra i due paesi potrebbe saltare. (the Japan Times)

Nel frattempo continuano febbrili i lavori per organizzare il summit con gli Stati Uniti — un altro diplomatico nordcoreano è partito alla ricerca di possibili luoghi dove tenere l’incontro, questa volta in Finlandia. (Channel NewsAsia)

Internet

Tra i video che YouTube serve ai bambini nel proprio servizio YouTube Kids, anche tantissimi grandi classici del cospirazionismo, dalla dittatura del rettiliani alla leggenda che l’allunaggio sia un falso. (Gizmodo)

Italia

Niccolò Zancan è tornato nella gigantesca baraccopoli di Rosarno, dove vivono circa 2500 migranti impiegati come braccianti stagionali nei campi della zona; alle condizioni di vita e di lavoro disumane si aggiungono le continue violenze degli abitanti dei dintorni, tra “cacce al nero” e sistematici investimenti d’auto. (la Stampa)

In apertura degli “stati generali” di Possibile, in corso a Bologna, Pippo Civati si è dimesso da segretario del partito. (il Sole 24 Ore)

La maggioranza dei 5 Stelle nella giunta comunale di Pomezia, primo comune laziale conquistato dai grillini, ha deciso di dimettersi in massa per far cadere il sindaco Fabio Fucci, che aveva manifestato l’intenzione di non rispettare il vincolo dei due mandati. (la Repubblica)

Roghi di rifiuti

La 5a parte dell’inchiesta “Bloody Money” di Fanpage spiega bene in che modo i rifiuti vengono fatti arrivare nei capannoni che vengono poi dati alle fiamme. (Fanpage)

Il lavoro di Fanpage conferma sostanzialmente quanto avevamo anticipato a inizio 2018: il nuovo metodo dei trafficanti di rifiuti è vincere gli appalti, accumulare i rifiuti e poi “non toccarli più” o eventualmente dargli fuoco. (The Submarine, archivio)

L’inchiesta rivela inoltre l’esistenza di una filiera di smaltimento rifiuti totalmente corrotta, dove praticamente tutti i soggetti operanti sono sempre pronti a infrangere la legge e a trattare con la criminalità organizzata. (Fanpage)

Milano

Per festeggiare il traguardo di essere entrati nelle istituzioni della città con il cambio di casacca di una consigliera del Municipio 5, i neofascisti di Forza Nuova hanno tenuto una piccola kermesse per dichiarare “guerra a Milano,” in quanto “roccaforte dei radical chic e del centrosinistra.” Il tutto in una sala comunale, concessa perché la mozione antifascista approvata dalla giunta non è mai stata trasformata in regolamento. (Milano Today)

Questioni di genere

Quante volte avrete sentito dire che non ci sono state grandi artiste donne nel corso della storia: Linda Nochlin spiegava il perché in un saggio del 1971, pietra miliare della critica femminista della storia dell’arte. (JSTOR Daily)

Cult

L’artista Richard Kraft ha elencato tutte le “azioni pubbliche” del primo anno di presidenza di Donald Trump e gli ha dato un cartellino giallo o rosso “come se fosse un calciatore.” (Hyperallergic)

I vichinghi stanno vivendo una sorta di rinascimento culturale, ma a contendersi i loro simboli ovviamente ci sono i soliti neonazisti. (the New York Times)

Questi ricercatori propongono di tingere i capelli coprendoli con uno strato sottilissimo di grafene, una variabile della grafite. Oltre a permettere di fare tinte colorate più durature, la formula eviterebbe il problema dei capelli crespi. (the Verge)

Mangiare il cervello: parliamone. (Literary Hub)

Ambiente

Quali sono le cento città d’Europa dove il dieselgate miete più vittime. (Vox Europ)

L’auto elettrica riduce “veramente” le emissioni di CO2? Sì, abbastanza. (Qualenergia)

Un rapporto congiunto di Enea e Fire indica gli esempi da seguire e gli ostacoli da superare per arrivare pronti alle scadenze del 2019 e del 2021 in termini di edifici a emissioni quasi zero.
(Qualenergia)

L’Isola di Pasqua e i suoi Moai sono destinati a scomparire a causa dell’aumento del livello del mare? (Il Secolo XIX)

Biciclette

Garmin lancia un radar retrovisore per biciclette che avvisa i ciclisti dell’avvicinarsi delle automobili. (Il Sole 24 Ore)

Musica

Il concerto dei Roots al SXSW è stato cancellato per un allarme bomba. (Rolling Stone)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi