previsioni del tempo: perturbazioni

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

È andata — sta andando — come sapete già, soprattutto se avete seguito la nostra sgangherata diretta notturna: il Movimento 5 Stelle è ampiamente il primo partito, con il 30-31% dei voti, quella di centrodestra è ampiamente la prima coalizione, con il 37%. Il Pd rischia di arrestarsi sotto la “soglia psicologica” del 20%, mentre la Lega — ed è questo forse il dato più rilevante — sorpassa Forza Italia di 3-4 punti percentuali. (la Repubblica)

Né Di Maio né Renzi hanno ancora commentato ufficialmente i risultati, in attesa dei dati definitivi. Ma se dalle parti del M5S si è registrata una comprensibile esultanza, al Nazareno il silenzio è di tomba, e le dimissioni dell’attuale segretario, negate fino all’ultimo, cominciano ad essere date per probabili. (la Repubblica, con paywall)

Ha parlato “a caldo” invece Alessandro Di Battista, commentando gli exit poll: “È un trionfo, tutti dovranno venire a parlare con noi.” Come nel 2013 insomma. (Rai News)

Sono arrivate anche le congratulazioni dell’internazionale populista:

È il crollo dell’establishment: i due grandi sconfitti di questa tornata elettorale sono senza dubbio Renzi e Berlusconi, mentre i partiti “anti-sistema” hanno saputo interpretare meglio le regole del “sistema.” Il commento di Alessandro De Angelis su HuffPost.

L’altra grande delusione — anche questa ampiamente annunciata, ma non con questi numeri — è quella di Liberi e Uguali, che si assesta al filo della soglia di sbarramento. “Non è la fine del progetto,” ha commentato telegraficamente Nico Stumpo. Ma in molti sono pronti a scommettere il contrario. (il Fatto Quotidiano)

Ne è emersa un’Italia profondamente spaccata lungo il suo tradizionale divario geografico: il M5S ha trionfato al Sud, con percentuali superiori al 40% praticamente in tutte le regioni; la Lega al nord, anche se con percentuali meno bulgare. Il Pd è rimasto il primo partito solo in Toscana. (Today)

Il tracollo del Pd si riflette nella pessima performance dei “big” candidati nei collegi uninominali: Franceschini, Orfini, Serracchiani e Minniti non ce l’hanno fatta. Per beffa, Casini invece sì. (HuffPost)

La Lega è in testa all’interno della coalizione di centrodestra anche a Macerata, sia alla Camera sia al Senato, a un mese dall’attentato di Luca Traini. (HuffPost)

La domanda inevitabile a questo punto è: che cosa succederà ora? Nessuna forza politica in Parlamento ha la maggioranza, e le possibili convergenze sono difficilissime da immaginare. (la Stampa)

In Lombardia e in Lazio, nel frattempo, gli exit poll suggeriscono un risultato abbastanza pettinato: Fontana e Zingaretti non dovrebbero avere sorprese. (Rai News)

* * *

Sono tempi bui: Hello, World! te li racconta direttamente via email, basta abbonarsi alla nostra newsletter.

* * *

tumblr_ogffyitmth1vbwf2ko1_1280
striscia di Webcomic name

Mondo

Siria. Panos Moumtzis, coordinatore umanitario ONU della regione, lancia l’allarme per i crescenti casi di violenze turche contro i civili nell’enclave curda di Afrin. (Al Jazeera)

Nel frattempo, completamente ignorando le richieste di Nazioni Unite e Russia, Assad ha annunciato che gli attacchi contro Ghouta Est devono “assolutamente” andare avanti. (Middle East Eye)

Alle due del pomeriggio locale la delegazione sudcoreana per la distensione con la Corea del Nord partirà da Seongnam: obiettivo, abbozzare un accordo che potrebbe essere accettato dagli Stati Uniti. (the Korea Herald)

In questi giorni Trump è in forma: dopo “il grande” Xi Jinping il presidente ha chiamato l’ex–presidente George W. Bush “un vero genio,” dicendo che la guerra in Iraq è stata “la singola peggior decisione mai presa.” (l’Huffington Post)

Continua lo sciopero degli insegnanti della West Virginia. Il Senato del paese ha votato il nuovo contratto per i dipendenti della scuola, ma gli aumenti del 4 percento non sono stati considerati adeguati dal sindacato, che aveva chiesto il 5. (NPR)

Italia

Il mondo del calcio è in lutto per la morte improvvisa di Davide Astori, capitano della Fiorentina. Ieri tutte le partite di Serie A sono state sospese. (la Gazzetta dello Sport)

Cult

“La forma dell’acqua” e tutti gli altri vincitori dei 90esimi premi Oscar. (Variety)

Non capita tutti i giorni di trovarti un meteorite in giardino. È quello che è successo a Katsuyuki Mitsumura, quando nell’ottobre 2012 ha trovato un grande sasso scintillante nel proprio cortile. Solo anni dopo, avrebbe scoperto cosa aveva in casa. (the Asahi Shimbun)

Avete sempre voluto fare gli astronauti ma non siete mai riusciti a studiare per farlo? La Cina ha iniziato a cercare persone pronte ad andare nello spazio anche tra i propri cittadini. Magari un giorno toccherà anche a noi. (Quartz)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi