Immagine di copertina: CC Jonan Basterra / Flickr

Da Björk a David Byrne, dai Gorillaz al ritorno degli Arctic Monkeys: l’estate dei festival europei promette bene.

Iniziamo col Primavera Sound e il suo annuncio corredato da video totalmente WTF. In breve, la scenografia del video di “Don Medellìn” di Salmo dove i protagonisti iniziano a svestirsi, limonare e spaccare tutto mentre i nomi degli artisti in programmazione scorrono in un font rosso discutibilissimo con in sottofondo una soundtrack elettronica.

A voi i commenti:

In ogni caso, la line-up è estremamente lunga e complicata. Vi buttiamo qui giusto un paio di nomi: Belle & Sebastian, Björk, Nick Cave & The Bad Seeds, Charlotte Gainsbourg, Cigarettes After Sex, The Blaze (! ! !)  eccetera, eccetera.

Altro giro altra corsa verso il Portogallo per dare uno sguardo al Nos Alive, considerato tra i migliori festival estivi di grandi dimensioni. I primi nomi sono arrivati già lo scorso novembre, con le conferme di The National, Queens Of The Stone Age e Pearl Jam. È stato un successo tale che la data del 14 luglio è già sold out. Vi rimangono ancora gli altri due giorni da conquistare prima della chiusura del botteghino (anche il 3-day ticket è sold out, rimangono il 2-day o il 1-day), dove potrete vedere tra gli altri Two Door Cinema Club, Jack White, Nine Inch Nails, Franz Ferdinand, MGMT, Alice In Chains — qualcuno mi fermi.

Così come succede spesso, ma soprattutto per la programmazione dello Sziget, nei mesi precedenti al festival continueranno ad essere annunciati nuovi artisti a cui nessuno avrebbe pensato. Leggere Budapest tra Marina di Castagneto e Brindisi, tra le tappe dei tour estivi di più o meno la metà degli artisti italiani, è ormai la norma, che essi siano conosciuti o meno. (Nel 2017 hanno suonato allo Sziget, tra gli altri, i compaesani Pinguini Tattici Nucleari, i Dirty Trainload e Gli Sportivi).

Una bella notizia: grazie ai primi nomi dei sopracitati festival veniamo a conoscenza del ritorno degli Arctic Monkeys (sì, suoneranno a tutti e tre), anche grazie alle loro nuove date live uscite sul loro sito (spoiler: per ora niente Italia). Segnaliamo anche in line-up al festival ungherese Kendrick Lamar, Mumford And Sons e La Femme, tra gli altri. Tutti i primi annunci dello Sziget qui.  

Il 29 gennaio, poi, un nuovo uragano ha scosso l’internet: Eminem suonerà per la prima volta in Italia, riempiendo le nostre bacheche di caps lock e emoticon festive. Non solo a Milano però, il beneamato si farà anche un bel viaggio europeo saltando fino al Roskilde Festival in Danimarca. Premiato agli European Festival Awards in due categorie (Health & Safety Innovation Award e Take A Stand Award, da scoprire qui), il festival ha annunciato per ora relativamente poco della sua line-up, che comprende però ad ora nomi di tutto rispetto come David Byrne, Gorillaz, Mogwai e the real Slim Shady (e anche Bruno Mars, ok.)

Sempre oggi arrivano i nuovi nomi del Southside: CHVRCHES, James Bay, The Vaccines, Jungle, e anche il caro giovane MHD, che ha appena fatto uscire “Afro Trap part.10” collezionando 3 milioni di visualizzazioni su YouTube in 3 giorni. Questi si aggiungono ad Arcade Fire, The Prodigy, George Ezra, The Offspring, la lista è lunga. Foresta nera arriviamo, can you hear me?

Lo sapete invece dove sta il vincitore della categoria Best Major Festival agli EFA 2017? In Serbia, precisamente alla fortezza Petrovaradin, Novi Sad. L’EXIT Festival ha già iniziato, ma non finito, con gli annunci per l’edizione 2018, che per ora comprende anche Ziggy Marley e Richie Hawtin.

E in Italia?

Gli i-Days si spostano da Monza (sigh) all’Area Expo – Experience Milano. Line-up già annunciata per quattro giorni di fuoco, nella stessa area sulla quale si terrà anche il concerto di Eminem. Ancora disponibili gli abbonamenti per tutti i concerti sul sito. Tre nomi di tutto rispetto invece per Ferrara sotto le stelle: Kasabian, The Breeders e LCD Soundsytem. Come dimenticare poi la data toscana dei Gorillaz, il 12 luglio al Lucca Summer Festival, che si è portata dietro una polemica non-polemica a riguardo, così come una petizione su change.org.

Prossimi appuntamenti:

Paléo Festival Nyon (Svizzera): line-up online dal 20 marzo 2018.

Lowlands Festival (Olanda): biglietti in vendita dal 10 febbraio 2018, line-up coming soon.

E ricordate sempre:


Segui Eleonora su Twitter.

Per ricevere tutte le notizie da The Submarine, metti Mi piace su Facebook, e iscriviti al nostro gruppo.

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi