Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

La FCC, la authority per le telecomunicazioni statunitense, ha votato per la rimozione delle regolamentazioni imposte dall’amministrazione Obama che codificavano la Net Neutrality. (NPR)

Per fare un po’ di scena, prima del voto l’aula della FCC è stata fatta evacuare per un presunto “allarme bomba.” (Non c’era nessuna bomba.) (the Verge)

Cosa succede adesso? Succederanno un sacco di cose — pacchetti di traffico diversificati, limitando la scelta dei clienti, possibilità di rallentare o bloccare l’accesso a siti che sono considerati “sgradevoli,” o semplicemente concorrenti, e molto altro. Una guida di Wired.

Con norme per la Net Neutrality particolarmente fragili anche in Europa, dobbiamo aspettarci un vero assalto all’egualitarismo “di connettività” su internet, a partire dai piani tariffari mobili, in cui esistono gravi deformazioni anche in Italia. Come sarà il futuro senza Net Neutrality? Per saperlo basta guardare in giro per il mondo:

  • In Marocco, dallo scorso anno, non si possono più usare servizi di voIP come Skype o le telefonate di WhatsApp, così da costringere gli utenti ad usare i piani di telefonia dei gestori;
  • In Canada, nel 2005,  l’azienda di telefonia Telus ha bloccato l’accesso al sito del sindacato dei propri dipendenti che stava cercando di organizzare uno sciopero;
  • In Guatemala moltissimi hanno due SIM con due contratti diversi, perché con una possono accedere gratuitamente a WhatsApp, e con l’altra a Facebook, e così è più conveniente. (Slate)

Mascherata dietro offerte di accesso gratuito ai servizi, la legge permetterà anche di far salire non marginalmente i costi delle bollette. Un problema gigantesco per chi a stento riesce a pagare l’accesso a internet adesso. Ne parla il sistema bibliotecario newyorkese, in una lettera a the Verge. Le biblioteche sono un servizio fondamentale per chi non può permettersi una connessione a internet: negli Stati Uniti è il 20% della popolazione.

L’ultima linea di difesa è cercare di dimostrare che la FCC non abbia diritto a rimuovere queste regolamentazioni, perché si tratterebbe di una modifica arbitraria e non di adattamento regolatorio al mercato.

Qui potete leggere la denuncia del procuratore di New York Schneiderman.

Mondo

Cose non terribili passate per un solo voto: con 5 contrari e 4 a favore la Corte costituzionale dell’Indonesia ha bocciato la legge proposta del gruppo Family Love Alliance di rendere illegale il sesso fuori dal matrimonio. La legge — nel caso non vi sembrasse abbastanza folle — avrebbe criminalizzato l’omosessualità, non prevedendo l’Indonesia il matrimonio per tutti. (the New York Times)

Un altra sconfitta per fondamentalisti religiosi: la commissione parlamentare assegnata a valutare l’attuale legge contro l’aborto in Irlanda si è espressa a favore di una revisione progressista della legge. (BBC)

Il confine tra Libano e Siria verrà ufficialmente riaperto oggi, dopo cinque anni di chiusura a causa della guerra. È un altro segnale del crescente controllo del governo siriano di Assad sul proprio territorio. (the New Arab)

Come sta andando la visita di Moon Jae-in in Cina? Sebbene sia già un grande risultato che i due paesi siano tornati a parlarsi, la Corea del Sud non si è dimostrata abbastanza collaborativa sulla rimozione del sistema missilistico Thaad. (the New York Times)

La lotta contro il Muslim ban continua, mentre l’amministrazione Trump, che finora non è riuscita a ottenere una messa al bando a tappeto, si accontenta di distruggere la vita di residenti islamici revocando i loro diritti d’accesso al paese uno alla volta. (the Intercept)

Guarda Boris Johnson che beve una lattina di succo di pesca proveniente da Fukushima. (the Guardian)

Secondo un alto ufficiale militare britannico, gli alleati atlantici dovranno prestare maggiore sorveglianza ai cavi transoceanici per le telecomunicazioni, per l’eventualità di attacchi russi. (BBC)

Un autobus che trasportava una scolaresca si è scontrato con un treno vicino a Perpignan, nel sud della Francia: 4 bambini sono morti, 19 i feriti. (France24)

Si è aggravata l’accusa per Alex Fields, l’uomo imputato per aver ucciso una manifestante a Charlottesville la scorsa estate, travolgendo la folla con la propria auto: omicidio di primo grado. (CNN)

Italia

Dopo mesi di ostruzionismo parlamentare, il testamento biologico è legge. Sarà possibile per tutti i maggiorenni rinunciare ad alcune terapie mediche, in particolare alla nutrizione e all’idratazione artificiale. (il Post)

“È un giorno importante per il nostro Paese, un giorno importante per la tutela dei diritti di ognuno,” commenta Ignazio Marino. (il manifesto)

Oggi scioperano i lavoratori di Ryanair e di Vueling, oltre ai controllori di volo dell’Enav. (la Repubblica)

Mafia

Inizia la requisitoria del processo sulla trattativa stato-mafia. (il Fatto Quotidiano)

Un’inchiesta della Dda di Firenze per traffico illecito di rifiuti ha portato a 6 arresti ai domiciliari in Toscana. Altre 50 persone sono indagate. Uno dei responsabili, intercettato, ha detto “I bambini? Che muoiano. Mi importa una sega se si sentono male,” riferendosi alla vicinanza di una discarica abusiva a una scuola. (la Repubblica)

Secondo la commissione antimafia, esiste un fenomeno osmotico tra le tifoserie degli ultras e i clan mafiosi. (il Fatto Quotidiano)

Cult

Disney ha confermato l’acquisto delle unità cinematografiche e televisive di 21st Century Fox. L’acquisizione dovrà ora essere approvata dalle authority anti–trust. Ma perché Disney vuole Fox a tutti i costi? Perché senza non può costruire il proprio concorrente a Netflix. L’analisi di Ben Thompson. (Stratechery)

Una ventisettenne newyorkese di origini pakistane è stata arrestata con l’accusa di aver riciclato decine di migliaia di dollari per lo Stato Islamico, comprando bitcoin. (BBC)

Quindi: ‘Oumuamua, lo strano oggetto di forma allungata che gira per il sistema solare, è un’astronave aliena? Dalle prime analisi sembra di no. (the Guardian)

Cosa ci vuole a costruire una casa di pan di zenzero a grandezza naturale? Circa dieci mila mattoni di biscotti. (Atlas Obscura)

Scienza

Secondo Nature, la fine della Net Neutrality potrebbe creare grossi problemi anche alla ricerca scientifica. (Nature)

Lo stesso vale per la censura di Sci-Hub, che avviene non tanto per tutelare i diritti d’autore dei ricercatori – che anzi pagano cifre astronomiche per presentare le loro pubblicazioni – quanto per lucrare sulla ricerca. (La Città Futura)

Ambiente

Sotto la pressione degli enormi investimenti delle compagnie petrolifere, la Commissione Europea continua a spendere in nuove infrastrutture per il gas, allontanandosi dall’obiettivo emissioni zero. (Lifegate)

Il Kyoto Club ha scritto al ministro Calenda per segnalargli che gli obiettivi al 2030 sulle rinnovabili devono essere più ambiziosi. (Ansa)

Il sindaco di Bologna ha vietato l’utilizzo di porte automatiche per via della loro inefficienza energetica. (Comune di Bologna)

Chi ha paura del cambiamento climatico in Europa? Un’analisi statistica di Carbon Brief.

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

 

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi