Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Unione europea e Regno Unito hanno raggiunto l’accordo sulla Brexit: Theresa May è in questo momento a Bruxelles per finalizzare i dettagli con Jean-Claude Juncker e Donald Tusk. La diretta del Guardian.

Il lavoro è andato avanti tutta la notte, e a detta di entrambe le parti è stato un negoziato particolarmente difficile. (la Repubblica)

Tra i punti chiave dell’accordo: non ci sarà un “hard border” con l’Irlanda, il Regno Unito rimarrà allineato alle politiche attuali sul libero mercato e garantirà alcuni diritti fondamentali ai cittadini europei.

Okay, ma quindi adesso cosa succede? Il Consiglio europeo dovrà aprire la fase due dei negoziati, stilando delle “linee guida” sulle future relazioni tra UK e UE. (Financial Times)

C’è sollievo un po’ dappertutto, tranne che per Nigel Farage, che ha subito parlato di “umiliazione.” (the Telegraph)

Muro del pianto

Chiara Cruciati intervista l’attivista Leila Khaled: “Trump non può cancellare la Gerusalemme palestinese.” Secondo Khaled, membro del partito marxista Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, la decisione rivela la natura colonialista e razzista delle occupazioni israeliane nella città. (il manifesto)

Sono tantissime le voci in Palestina che temono che con il riconoscimento di Gerusalemme come capitale di Israele la finestra per una Soluzione dei due Stati sia sostanzialmente chiusa. (the New York Times)

Le strade della West Bank, della striscia di Gaza e di Gerusalemme Est si sono riempite di manifestanti, che hanno dato fuoco a poster e manifesti con le immagini di Trump e Netanyahu. La risposta della polizia israeliana è stata violenta. Sono molti i palestinesi feriti, sia da proiettili di gomma che da, secondo alcune ricostruzioni, munizioni cariche. (the Times of Israel)

Il leader di Hamas Ismail Haniya ha annunciato una nuova intifada “che non finirà fino alla liberazione di Gerusalemme e di tutta la West Bank,” e ha definito il riconoscimento statunitense “una dichiarazione di guerra contro i palestinesi.” (Al Jazeera)

Per ora le manifestazioni non sono state particolarmente violente, ma solitamente le proteste si infiammano proprio durante il venerdì islamico. (the Independent)

Mondo

Michael Slager, l’ex poliziotto caucasico che aveva ucciso un uomo di colore disarmato con otto colpi di pistola è stato condannato a vent’anni di prigione. Slager si era dichiarato colpevole all’inizio del processo, ma una sentenza così dura è una sorpresa nel panorama dei casi di violenza di polizia negli Stati Uniti. (NPR)

Ma perché è così facile per un poliziotto uccidere una persona e farla franca, soprattutto negli Stati Uniti? Perché la legge è estremamente permissiva sull’uso della forza, anche letale, da parte delle forze dell’ordine. (Vox)

Il senatore democratico Al Franken, accusato da sei donne di molestie sessuali, ha finalmente annunciato le proprie dimissioni — ma non poteva farlo peggio, dichiarando sostanzialmente di non essere pentito del proprio comportamento. (CNN)

Si sono aperte ieri le urne a Kathmandu, in Nepal, per il secondo turno delle elezioni politiche. Gli elettori non devono scegliere solo tra partiti e programmi diversi: ma sostanzialmente tra India e Cina, che da sempre si contendono l’influenza sulla zona. (the Washington Post)

È un periodo di rinnovata tensione tra India e Cina. I due paesi negli ultimi anni hanno cercato di collaborare a livello commerciale, ma manca la fiducia necessaria — soprattutto lungo il confine, dove si sono combattuti nel 1962. Proprio sul quel confine si è schiantato un drone indiano. (the New York Times)

General Electric ha annunciato che taglierà 12 mila posti di lavoro nella propria divisione energetica, sostenendo che il ridimensionamento (notevole, del 18%) sia necessario di fronte alla competizione di fonti di energia rinnovabili. (Bloomberg)

La California continua a bruciare. (CNN)

L’ex-presidente argentina Cristina Fernández è indagata per alto tradimento. La senatrice gode di immunità, ma molti suoi consiglieri sono stati arrestati nelle indagini sul tentativo di nascondere il ruolo iraniano nell’attacco bomba del 1994 a Buenos Aires contro un centro ebraico. (the Guardian)

Solo nel mese di novembre si sono arenate sulle coste giapponesi 28 “barche fantasma,” alcune abbandonate, altre con pescatori da tempo deceduti a bordo. Molte di queste barche sembrano provenire dalla Corea del Nord, e hanno segnali di pericolo sulla fiancata. Cosa siano queste barche e perché improvvisamente stiano arrivando in Giappone, è ancora un mistero. (the New York Times)

Italia

Per il blitz neofascista sotto la sede di Repubblica ci sono 12 indagati, tra cui un minorenne. (la Repubblica)

Come ogni anno, l’inverno mette in luce le gravi carenze strutturali delle scuole italiane. Ma il problema non è solo il riscaldamento: secondo un’indagine di Skuola.net (sic), solo il 37% degli studenti si sente al sicuro in aula. (la Stampa)

Milano

Cosa succede quando il mix di trasporti cittadino non è abbastanza low-carbon e si parte o si vanno a comprare i regali di Natale tutti assieme.

image1(Dati Arpa Lombardia)

Cult

Negli anni Trenta gli Stati Uniti erano in guerra con la tasseomanzia, l’arte di leggere il futuro nei fondi di tè. Ma la popolarità delle sale da tè dove si prevedeva il futuro sembrava impossibile da contrastare. Anne Ewbank lo racconta su Atlas Obscura, che sta lanciando la propria colonna di cibo — Gastro Obscura.

Com’è finito il Salvator Mundi, l’opera di Leonardo appena battuta all’asta per 450 milioni di dollari, al Louvre Abu Dhabi? Attraverso un prestito del suo vincitore, finora rimasto segreto: è il principe saudita Mohammed bin Salman. (the Wall Street Journal)

Da Carrie Fisher e Daisy Ridley a tutti i nuovi comprimari femminili di Guerre Stellari: come la presidente di Lucasfilm Kathleen Kennedy sta introducendo nuovi standard di inclusività e diversità nella serie cinematografica. (the Verge)

Campo Santo, gli autori del videogioco narrativo Firewatch, hanno annunciato il proprio prossimo progetto: In the Valley of the Gods, una nuova avventura di esplorazione, questa volta ambientata in Egitto.

NiceHash, uno dei principali siti di mining di bitcoin, è stato hackerato: si tratta di una rapina da almeno 60 milioni di dollari. (TechCrunch)

Ambiente

L’associazione Cittadini per l’Aria sta cercando di costruire tramite crowdsourcing una mappa dell’inquinamento da NO2 a Milano, Brescia e Roma. (Cittadini per l’Aria)

Fondo del barile

Il premio della settimana va a questo tizio, che si è cementato un forno a microonde sulla testa. (BBC)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —