Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Nell’ennesimo exploit sbruffone favorito da un clima di impunità, tacita tolleranza e sdoganamento mainstream di certe idee™, ieri pomeriggio una manciata di fascisti di Forza Nuova ha fatto un blitz di fronte alla sede di Repubblica e l’Espresso, lanciando fumogeni e leggendo un comunicato contro le due testate. (la Repubblica)

Con la consueta lucidità, Forza Nuova ha rivendicato su Facebook l’attacco diretto contro il Gruppo De Benedetti, che, “agli ordini di Soros, Renzi e Boldrini, è la voce di chi sta attuando il genocidio del popolo italiano.” E ha minacciato: “Oggi è stato solo il primo attacco.” (Forza Nuova / Facebook)

La risposta dell’Espresso: libertà di stampa e antifascismo coincidono. (l’Espresso)

Il settimanale aveva pubblicato lo scorso 8 novembre un reportage esclusivo di Andrea Palladino, Giovanni Tizian e Stefano Vergine che “seguiva i soldi” dietro la rinascita fascista di CasaPound e Forza Nuova. (Se non l’avete ancora letto, fatelo oggi) (l’Espresso)

La solidarietà ai giornalisti del gruppo editoriale è arrivata dai colleghi e dalla politica, ma qualcuno ha fatto notare che ci voleva un blitz squadrista sotto la sua sede perché la testata si convincesse a chiamare i fascisti con il loro nome.

Forza Nuova non si ferma neanche a Como, dove, malgrado il no della Questura, procederà con la propria contro-manifestazione al corteo organizzato in supporto di Como senza frontiere. Secondo Salvatore Ferrara, leader di FN di cui è stato anche candidato podestà alle scorse elezioni in città, prevede grande affluenza da tutta Italia: almeno 200 persone. Quanti sono di troppo, 200 fascisti? Di almeno 200. (l’Huffington Post)

La situazione va peggiorando da anni. Per praticità, qui trovate una lista di tutte le aggressioni fasciste degli ultimi dodici anni.

Mondo

Alla fine Trump ha annunciato il riconoscimento degli Stati Uniti di Gerusalemme come capitale di Israele. A pioggia sono arrivati comunicati da sostanzialmente tutti i paesi europei, l’ONU e il papa che prendono le distanze dalla decisione del presidente degli Stati Uniti, che invece ha preferito allinearsi in materia con la Russia. (the New York Times)

Intanto, continuano alacremente i lavori della Kushner Companies Charitable Foundation per finanziare la costruzione di nuovi insediamenti israeliani nella West Bank. (ProPublica)

West Bank dove sono già iniziate le proteste, nella prima di tre Giornate di Rabbia annunciate dalle autorità palestinesi. La manifestazione principale si terrà oggi a mezzogiorno, in piazza al–Manara a Ramallah, e dovrebbe raccogliere attivisti da tutta la zona. Secondo Ahmad Tibi del Movimento arabo per il cambiamento, un partito arabo israeliano, la dichiarazione di Trump è stato “un attacco terroristico politico.” (Haaretz)

Putin si candiderà di nuovo presidente. Siamo certi che sarà un’elezione all’ultimo sangue. (BBC)

Myanmar. Il business dell’oppio sta crollando: secondo un report dell’UNODC (l’agenzia ONU che segue droga e crimine) il mercato degli stupefacenti in Asia si è gettato sulle metanfetamine. (Reuters)

In Cambogia negli ultimi anni sono state inaugurate sette statue del dimenticatissimo re Sdech Kan. Perché? Per la forte somiglianza con l’attuale primo ministro Hum Sen, che, alcuni temono, potrebbe ritenersi letteralmente la sua reincarnazione. (the New York Times)

I contadini statunitensi soffrono di un tasso di suicidio superiore al doppio di quello dei veterani. Ma come si è ridotta così una intera categoria? Un reportage guidato dall’ex contadina Debbie Weingarten. (the Guardian)

Con “soltanto” un mese di ritardo i senatori democratici statunitensi hanno finalmente iniziato a pretendere le dimissioni del loro collega Al Franken, accusato da molte donne di molestie sessuali. (Quartz)

Oggi la Spd si riunisce a congresso a Berlino, per decidere se ricadere nel vecchio vizio della Grande coalizione con la Cdu — che attualmente sembra l’unica prospettiva possibile per formare un governo in Germania. (DW)

Ingenti misure di sicurezza sono state prese per proteggere la visita di Erdogan in Grecia, una delle rare occasioni in cui il presidente turco si fa vedere su suolo europeo. Ma soprattutto: è la prima visita ufficiale in Grecia di un leader turco in 65 anni. (the Guardian)

Italia

È finita la finta coalizione di Matteo Renzi, con annunci pressoché contemporanei di Pisapia e Alfano che gettano la spugna e ritirano le proprie candidature accessorie alla corsa del Pd alle prossime elezioni. (l’Huffington Post)

Per Pisapia si tratta sostanzialmente della fine della propria breve esperienza politica nazionale. Il punto di rottura col Pd è stato calendarizzare lo Ius soli al termine di tutti i lavori del Senato, archiviando sostanzialmente la misura. Tra i delusi il nostro preferito è Bruno Tabacci, che commenta: “Peccato, c’era uno spazio enorme. Adesso le politiche sono una partita a due tra centrodestra e M5S.” Tabacci, probabilmente, aveva letto sondaggi che mettevano Pisapia e Alfano entrambi al 15 percento. (Corriere della Sera)

Mafia

Il pentito Nuzio Perrella ha indicato l’esistenza di rifiuti radioattivi interrati a pochi chilometri da Napoli, in una zona compresa tra i Pianura e Pozzuoli detta Cratere Senga. (Corriere del Mezzogiorno)

Migrazioni

Almeno duecento piloti tedeschi si sono rifiutati di guidare i voli di rimpatrio forzato dei migranti. (Lifegate)

Questioni di genere

Time Magazine ha conferito il proprio premio come “Persone dell’anno” alle donne che hanno rotto il silenzio sulle costanti e interminabili molestie sessuali sul posto di lavoro negli Stati Uniti. (TIME)

Il parlamento australiano ha approvato in via definitiva il matrimonio tra persone dello stesso sesso, dopo la schiacciante vittoria di un referendum popolare lo scorso mese. (BBC)

Cult

Il Louvre di Abu Dhabi ha acquisito il “Salvator Mundi” di Leonardo da Vinci. Non è chiaro se il museo è il vincitore dell’asta da 450 milioni di dollari del mese scorso, o se il vincitore l’ha donato al museo. (Bloomberg)

Questo giornalista di Vice UK è riuscito a ingannare Tripadvisor fino a far diventare il giardino di casa sua il ristorante più consigliato di Londra. E poi, inevitabilmente, la gente ha voluto iniziare ad andarci a mangiare. (Vice)

Bitcoin pls stahp. (BBC)

Tra gli anni ‘50 e ‘70, Kabul era nota come “la Parigi dell’Asia Centrale.” Ora, dopo anni di guerra, alcuni giovani stilisti vorrebbero riportare la capitale afghana al centro dei fasti della moda internazionale. (Quartz)

Fossili

Halszkaraptor escuilliei è una nuova specie di dinosauro semi-acquatico super-bizzarro e che secondo PBS “assomiglia tantissimo a un Pokémon.” (PBS)

Cucina

’A pizz’ è patrimonio dell’umanità dell’Unesco. (Rai News)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi